Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Perchè il computer diventa sempre più lento col passare del tempo?

Pubblicato il: 26 luglio 2013 Aggiornato il:
Un computer si rovina col tempo? perchè diventa lento quando invecchia? Come far tornare il pc veloce come prima?
un pc vecchio è lento Tutti prima o poi dicono la seguente frase: "Ho bisogno di un nuovo computer, il mio è vecchio e lento!".
Questa affermazione è, in realtà, impropria perchè quello è lo stesso computer che qualche anno prima, quando fu comprato nuovo, andava veloce.
Perchè allora il vecchio computer è diventato lento? Si sono forse logorati i pezzi?
Certamente, l'acquisto di un nuovo computer risolve ogni problema, ma è anche una cosa impegnativa.
Intanto richiede una certa ricerca e documentazione per trovare il prodotto migliore ad un prezzo non elevato.
Poi bisogna considerare di trasferire dal vecchio al nuovo tutti i dati ed i programmi e fare in modo da non perdere nulla.
Quasi quasi, a meno che non si parli di tanti anni di onorato servizio, conviene mantenere il vecchio PC, cercando di rimetterlo apposto anche perchè, in fondo, fino a qualche tempo fa, non funzionava male, quindi qualcosa deve essere successo e può forse essere riparato.

Per rispondere alla domanda del titolo, sul perchè un computer vecchio diventa lento, abbiamo almeno 10 ragioni.

1) Spazio libero
Il motivo numero uno per cui un pc usato diventa lento è è la sua componente più lento, ossia l'hard disk che, anche se non si rovina in poco tempo, si riempie di dati.
Se lo spazio libero è poco, la testina del disco ci mette più tempo a trovare i dati che formano un file.
Windows tenta di spostare le cose dalla memoria al disco per liberare memoria, ma dal momento che lo spazio è insufficiente, il sistema inizia a dimenarsi.
Vale la pena quindi cercare ed identificare i file più grandi sull'hard disk per eliminarli o spostarli su un disco esterno.

2) Gli aggiornamenti di Windows
Ogni settimana la Microsoft aggiorna Windows cone delle Patch di sicurezza.
Ogni installazione porta nel computer nuovi file, lasciando quelli vecchi.
Questo perchè Microsoft lascia la possibilità di disinstallare ogni Patch.
Questi punti di disinstallazione possono diventare molto grandi nel tempo e andrebbero rimossi.
Per farlo vedere la guida su come risparmiare spazio disco su Windows.

3) I Punti di ripristino
Windows crea automaticamente punti di ripristino ogni volta che installa aggiornamenti.
In questo modo, se qualcosa andasse storto, si potrà sempre tornare indietro e far tornare il computer funzionante.
Il ripristino configurazione di sistema di Windows è una funzione insostituibile ma riempie parecchio il disco nei computer, fino al 12% che su un hard disk da 1TB può occupare anche 120GB.
Ci sono alcuni programmi per gestire i punti di ripristino, cancellarli o crearne di nuovi.

4) Frammentazione.
Sempre per colpa dell'hard disk, che rimane l'anello debole di ogni computer, un problema è la frammentazione dei file.
Su cosa significa frammentazione abbiamo scritto un intero articolo.
In due parole, frammentazione significa che un file è composto da dati disposti in varie zone del disco e non contigui.
La testina dell'hard disk, per caricare quel file, deve quindi fare dei salti avanti e indietro e ci mette più tempo.
Microsoft ha riconosciuto il problema ed ha abilitato la deframmentazione automatica del disco su tutti i sistemi Windows Vista e Windows 7 e 8.
Su Windows XP si può fare solo la deframmentazione manuale.
La deframmentazione non si deve mai fare sui dischi a stato solido SSD.
In un altro articolo infine, i migliori programmi per la deframmentazione del disco.

5) Cache Internet
Windows memorizza ogni immagine che si visualizza su internet sull'hard disk così poi non ha bisogno di riscaricarle se vengono visualizzate una seconda volta.
La cache dei browser web è, in realtà, limitata e non dà problemi di spazio ma fa bene, di tanto in tanto, svuotarla completamente.
Ccleaner è il programma ideale per svuotare la cache dei browser.

6) Programmi che si avviano in background automaticamente all'avvio del computer
Se quando si accende il PC si caricano da soli programmi inutili che, oltretutto, rimangono nascosti, è ovvio che l'avvio di Windows sarà più lungo.
Inoltre ogni programma andrà a consumare memoria in forma stabile lasciandone meno all'utente.
E' importante allora rimuovere i programmi inutili dall'avvio automatico di Windows.

7) Servizi
Ancora più subdoli e nascosti sono i programmi che si installano come servizi.
Letteralmente, ci sono centinaia di servizi in esecuzione sul computer.
molti di questi servizi sono di Windows, ma altri possono essere fermati.
Anche se questo punto può essere saltato, si può usare un programma per l'ottimizzazione automatica dei servizi Windows.

8) Programmi pesanti e inutili
Ogni volta che si installa un programma gratuito, può darsi che venga installato anche un altro software sponsorizzato come una toolbar o altro.
Consigliabile è usare, sul PC vecchio, un programma come Slimcomputer per trovare e rimuovere programmi e toolbar inutili che rallentano il computer
Tra questi programmi che rallentano il computer può esserci, senza dubbio, anche l'antivirus perchè alcuni programmi antivirus sono molto pesanti.
Vale la pena allora sostituire quello attuale con quello più leggero che rimane sempre la versione aggiornata di Microsoft Security Essentials o MSE.

9) Virus
Ci sono molti tipi di virus in circolazione.
Alcuni fanno danni evidenti e provocano problemi visibili e lampanti, altri invece rimangono nascosti in background e fanno solo rallentare il computer o ne impediscono il buon funzionamento non però in misura tale da far sospettare un'infezione.
Una scansione con il programma MalwareBytes Antimalware sul computer vecchio può essere molto lunga, ma leva ogni dubbio di presenza di qualsiasi tipo di infezione.

10) La Connessione internet veloce
Sui computer più vecchi con Windows XP può esserci un problema per la ricezione o scaricamento di dati troppo veloce.
In pratica la connessione internet spara dati, in un secondo, più rapidamente di quanto il computer riesca ad elaborarne.
XP poi era un sistema operativo ottimizzato per una connessione lenta via modem e non per ricevere dati a 100 Mbit.
Ottimizzare quindi la connessione internet può giovare per un miglioramento generale delle prestazioni.

Leggere poi le guide:
- Far tornare veloce il vecchio portatile comprato qualche anno fa
- 5 parti da cambiare sul pc vecchio per aggiornarlo e dargli nuova vita

Sui PC molto vecchi, che non è possibile aggiornare con nuovi pezzi, vale invece la pena installare un sistema Linux leggero come Peppermint o EasyPeasy capaci di ridare vita ad un computer di qualsiasi età.

In conclusione, un computer non è lento perchè vecchio ma perchè viene usato ed aumentano le richieste di risorse da parte dei programmi e dei sistemi operativi.
Tenendo presente le cause e le soluzioni di un computer lento l'importante per avere un computer buono è di farne la manutenzione regolare

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • rico
    27/7/13

    Però al Commodore 64 non succedeva... :-)

  • Claudio Pomes
    27/7/13

    mica c'era una memoria fissa come l'hard disk