Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

SSD sul Portatile, al posto dell'hard disk o del lettore DVD

Aggiornato il:
Per aggiungere un'unità SSD al computer portatile si può sostituire l'hard disk interno oppure metterlo al posto del lettore CD/DVD
aggiungere ssd al pc Anche se oggi è molto più facile trovare un portatile anche economico equipaggiato con unità SSD, la maggior parte dei notebook monta ancora l'hard disk tradizionale, con molto spazio a disposizione, ma con prestazioni insufficienti, se non pietose.
Come già spiegato più volte, la differenza principale tra SSD e hard disk, oltre ad essere diversi dal punto di vista tecnico, è la velocità di lettura e scrittura che nel caso delle unità a stato solido SSD è enormemente più veloce.
GLi SSD, basati (di solito) su memoria flash NAND, sono anche più stabili e più resistenti, perchè mancano le parti meccaniche in movimento che caratterizzano l'hard disk.
Per avere un termine di paragone, si può pensare che un computer con SSD può avviarsi alla stessa velocità con cui si accende un tablet, cosa impensabile se c'è un hard disk che invece impiega almeno un minuto a caricare Windows e tutti i programmi.
Vale davvero la pena, quindi, aggiungere un SSD sul portatile, che si può fare in due modi: mettendolo al posto del lettore DVD o sostituendo l'hard disk interno.

Abbiamo già scritto una guida su come sostituire l'hard disk con unità SSD, cosa molto facile da fare su un PC desktop, molto meno semplice su un portatile.

Il problema dei portatili è che, a seconda della marca e del modello, sono tutti diversi, con diversa costruzione, con diversi incastri e pezzi non sempre modificabili.
In questo articolo andiamo a fare un discorso generale sulle possibilità, vere e reali, che abbiamo per aggiungere l'unità SSD al portatile e farlo diventare super veloce.
In particolare vediamo come sostituire l'hard disk con un SSD oppure anche aggiungere l'SSD mettendolo al posto del lettore DVD, senza quindi smontare l'hard disk in uso.

Prima di procedere con questo lavoro fai da te, bisogna però fare un'altra ricerca su Google per essere certi che si possa smontare (facilmente) l'hard disk sul modello di portatile in uso.

LEGGI ANCHE: Come sostituire il disco del portatile con uno nuovo SSD

Se c'è la possibilità di smontare facilmente l'hard disk del portatile aprendo il comparto chiuso da vitarelle, allora è possibile inserire al suo posto un SSD molto più veloce.
Se il computer ha un lettore DVD, che sicuramente si utilizza pochissimo, allora vale la pena lasciare l'hard disk dove si trova a montare al posto del CD/DVD Rom, l'unità SSD.

Tenere conto che nel primo caso, se si sostituisce l'hard disk, sarà necessario reinstallare Windows sull'unità SSD o ripristinare il backup salvato su un disco esterno.
A questo proposito consiglio di usare uno dei programmi di backup migliori gratuiti.
Usando un adattatore SATA USB, prima di fare la sostituzione sarà possibile clonare l'hard disk sulla nuova SSD collegata come fosse un disco esterno, in modo poi da poter avviare il PC direttamente dopo aver fatto il cambio.

Nel caso di un SSD montato al posto del lettore DVD, allora si potrà lavorare come si farebbe su un PC desktop, spostare Windows su SSD senza reinstallare tutto, tenendo l'hard disk come disco di archivio dati (mentre su SSD ci mettiamo sistema operativo e programmi).

Per un portatile va bene una qualsiasi delle unità SSD migliori in vendita, basta che sia di dimensione giusta (di solito 2,5 pollici o sottile M.2), con attacco compatibile (di solito SATA o PCIe).
Per sapere queste informazione si può aprire l'alloggiamento dell'hard disk sul portatile, oppure cercare su internet informazioni tecniche per il modello.

Per eseguire il lavoro è consigliato comprare il kit di cacciaviti per lavorare su PC, che su Amazon si trova completo a 10 Euro.

Poiché i laptop si differenziano molto nella costruzione, è difficile in questa sede fornire una spiegazione passo passo che sia completa e specifica.
In generale il lavoro dovrebbe essere molto semplice, basterà solo svitare il coperchio, sganciare l'hard disk dal suo attacco, collegare l'unità SSD, riavvitarla e richiudere.
Su alcuni PC portatili questa operazione è facile come descritta, in altri invece potrebbero esserci incastri delicati oppure alloggiamenti complicati da rimuovere.
In questi casi si può cercare un tutorial su Youtube oppure può essere necessario rivolgersi ad un tecnico esperto se proprio non ci si sente sicuri.

Mentre la sostituzione del disco è piuttosto facile, più complicato può essere aggiungere un SSD al posto del lettore DVD, mantenendo l'hard disk al suo posto.
Mentre il lavoro di sostituzione è praticamente lo stesso, per sostituire l'unità DVD con un disco interno SSD è necessario avere un adattatore, chiamato caddy.
Il Caddy del DVD è una custodia che ha la stessa forma di un lettore CD ROM, all'interno della quale inserire il disco SSD.
La buona notizia è che, anche se i portatili sono tutti costruiti in modo diverso, al 99% l'unità DVD è dello stesso tipo, con stessa forma, dimensioni, collegamenti e attacchi.
Per questo motivo si può comprare un caddy generico su Amazon da 10 Euro che dovrebbe funzionare per quasi ogni modello di portatile con DVD ROM.
Il montaggio diventa quindi piuttosto semplice da fare e si otterrà un portatile velocissimo con doppio disco in cui salvare dati.
Il lettore DVD staccato potrà essere utilizzato come unità esterna, comprando un adattatore SATA-USB quando serve il masterizzatore.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)