Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Immagini Musica Rete Facebook Giochi Windows 8

Data:

Aggiornamenti per il portatile vecchio Tutti i computer tendono a diventare più lenti via via che invecchiano e che vengono usati.
Da un lato l'uso logora, come normale, le componenti hardware, dall'altro lato invece, dopo aver installato e disinstallato programmi e dopo aver navigato su internet, si riempie di file spazzatura che intasano il sistema rendendolo più lento a caricare.
Inoltre, anche se rispetto ad un anno fa non è cambiato nulla, siccome i pc nuovi in vendita sono sempre più potenti, c'è anche quell'inevitabile componente psicologica che dà la sensazione di avere un computer sempre più lento.
Quest'ultimo è il principale motivo (su cui preme molto la pubblicità) per cui, alcune persone, comprano computer nuovi di frequente.
Siccome qui però siamo sempre nell'ottica del risparmio, mi preme sottolineare un fatto importante e incontestabile: un pc portatile, a differenza di un pc desktop, non perde mai completamente valore ed ha sempre mercato quindi, anche fosse vecchio di 5 anni, può sempre essere venduto a non meno di 100 Euro.

In questo articolo vediamo come ridare linfa vitale ad un pc portatile più vecchio, netbook o notebook, tramite alcune operazioni di rinnovamento o semplice manutenzione che dovrebbero far tornare il computer veloce e efficiente come quando era stato comprato qualche anno fa.

1) Pulire il computer
Tutti i computer attirano polvere e sporco man mano che invecchiano.
La pulizia del computer è quindi la prima cosa da fare perchè un portatile può rimanere soffocato e rallentare molto se sporco.
La pulizia di un computer portatile non è difficile, si possono svitare i vari sportelletti nella lato posteriore del pc e Pulire dentro il computer la polvere sulle ventole e all'interno come descritto nella guida.

2) Re-installazione del sistema operativo.
I sistemi operativi pesano sempre di più nel corso del tempo.
In questo blog ci sono diverse guide per far tornare il computer come nuovo senza reinstallare Windows ed anche come riparare gli errori su Windows: di disinstallazione software, di eliminazione voci di registro e cosi via.
Bisogna sempre tener presente che un portatile che viene comprato con il sistema già installato, viene accompagnato sempre da un disco di ripristino del produttore, qualsiasi marca esso sia.
Per questo motivo, quando i problemi sono troppi, la strada più veloce è reinstallare il sistema operativo facendo il ripristino del computer alle impostazioni di fabbrica per pc e portatili Acer, Asus, HP, Dell, Sony, Toshiba.

3) Passare ad un sistema operativo diverso.
Mettiamo il caso di una persona che ha due portatili, uno vecchio ed uno nuovo.
Quello vecchio rimane ormai inutilizzato perchè più lento e, magari, si sta progettando di venderlo oppure regalarlo a qualcuno visto che tanto non si usa.
Esso invece potrebbe diventare una macchina senza mai errori ed essere veloce come non mai, anche più di quello nuovo, se, invece di rimettere una vecchia versione di Windows compresa nel disco di ripristino, si passa ad un sistema alternativo: Linux.
Linux ha, probabilmente, lo svantaggio, di essere un sistema nuovo e da imparare se non se ne ha mai avuto esperienza.
Linux però ha almeno due caratteristiche imbattibili: è completamente gratis; è facilissimo da installare.
Inoltre, anche se chi lo installa dovrà sicuramente ricevere il supporto di qualche guida per la configurazione iniziale dei programmi, può essere utilizzato senza difficoltà anche da una persona anziana o poco esperta.
Ubuntu è la distribuzione Linux più popolare ma ci sono anche versioni modificate di Ubuntu (come Lubuntu) ideali per usare un pc portatile anche di 5 anni fa come strumento di lavoro veloce e potente.
Oppure ci sono altri sistemi Linux leggeri come Chrome OS, basati per lo più sulle applicazioni web, senza programmi da installare.

4) Installare più RAM
Se si sceglie di rimanere a Windows, un computer portatile può essere in parte aggiornato cambiando la scheda di memoria o aggiungendone una nuova per aumentare la RAM.
Come visto anche nella guida su come aggiornare un pc vecchio cambiandone alcune parti hardware, abbiamo visto che la RAM è l'unico pezzo che si può aggiungere o sostituire, facilmente ed in modo economico, su un pc portatile.
L'aggiornamento della RAM, dopo qualche anno, è un passo obbligatorio perchè i nuovi sistemi operativi richiedono sempre più memoria.
Nei portatili, sotto, si può aprire uno sportellino che contiene la piccola scheda della RAM che può essere staccata e portata al negozio (questo se non si sa che modello essa sia) per comprarne una più potente o per comprarne un'altra uguale nel caso si possa installare un secondo slot.
Il consiglio è arrivare a 4GB di RAM (né più né meno).

5) Comprare un nuovo adattatore wireless
Questo è un aggiornamento spesso trascurato che può davvero dare un valore aggiunto al portatile più vecchio.
Se il computer è stato comprato qualche anno fa, probabilmente usa lo standard 802.11g, e se è davvero vecchio, può utilizzare lo standard 802.11a / b
Questi standard sono ormai superati dalle nuove schede 802.11n e l'aggiornamento migliorerà la velocità di navigazione web.
È possibile acquistare un adattatore 802.11n USB 2.0 per soli 20 Euro.
Ovviamente bisognerà anche possedere un router wireless in grado di gestire lo standard 802.11n ( costo di circa 50 Euro) se già non se ne ha uno.

6) Installare un Solid State Drive
Il modo migliore per valorizzare il portatile e farlo diventare veloce come fosse nuovo è quello di cambiare l'hard disk ed installare un disco a stato solido SSD.
Purtroppo l'hard disk rimane sempre il pezzo di un computer più lento e che più di tutti si rovina.
Un disco SSD è non ha parti meccaniche risultando quindi più veloce nei caricamenti e nel trasferimento dati.
L'unico problema è il prezzo: un buon modello da 128 GB può costare 150 Euro mentre un disco SSD da 256GB può essere di 300 Euro.
A questi prezzi forse si fa prima a comprare un pc nuovo invece che aggiornare quello vecchio.
Personalmente, consiglio questo aggiornamento per i computer portatili che hanno meno di 3 anni.
La cosa migliore, anche se non proprio a buon mercato, sarebbe comprare un adattatore per sostituire il lettore CD con un panello per inserire un disco a stato solido SSD.

Se avete altri suggerimenti che non sono elencati qui, lasciate un commento.
Ricordo infine il post sulle cose da fare con un computer vecchio per riciclarlo, rivalorizzarlo e convertirlo


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
3 Commenti
  • Anonimo  
    08/giu/2012 16:02:00

    Ciao io ho scaricato unebootin dal quale posso masterizzare un sistema operativo di quelli compresi nel menu del programma, ho quindi montato una iso di ubuntu su una chiavetta usb che nel vecchio portatile funzionava abbastanza bene ed era molto facile. Il problema pero è che ogni volta dovevo fifare i settaggi compreso quello per la connessione wifi (cosa abbastanza noiosa!) La domanda è: eiste un sistema live compresi su quelli di unebootin in cui si abbia la possibilita di salvare i vari settaggi in modo da poter lanciare il sistema senza dover ricominciare sempre da capo? Ciao grazie.

  • Anonimo  
    08/giu/2012 16:14:00

    Scusa Claudio ma io ho un portatile ed ho notato che ho lo standard 802.11 b e vorrei acquistare uun adattatore di tipo n , volevo sapere pero ma tale pero è difficile da montare ovvero bisogna poi rimuovere il vecchio, oppure si tratta di un usb facilmente applicabile tramite porta usb?

  • Claudio Pomes  
    08/giu/2012 17:07:00

    non cambierei scheda wifi, secondo me non conviene; la scheda wifi usb è meglio e si trova un po' ovunque quindi puoi provare.

    Come sistema live prova peppermint http://peppermintos.com/
    Comunque tutti i sistemi possono salvare le modifiche solo che devi seguire una guida per configurare i salvataggi prima dello spegnimento