Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Evitare furti di identità e di farsi rubare la password su Facebook

Ultimo aggiornamento:
phishing FacebookFacebook è diventato tanto popolare che quasi rappresenta per gli iscritti, a loro carta di identità online.
Ma non esiste alcuna certificazion quindi, per i non iscritti invece esiste la concreta possibilità che la loro "carta d'identita virtuale" venga rubata da qualcuno.
Il problema sono i criminali informatici, ossia gli scammer, i truffatori che ti vogliono prendere soldi dalla banca o fare attività di Phishing, gli spammer, quelli che fanno pubblicità senza averne il diritto, i troll, quelli che scrivono commenti sui blog o sui profili Facebook con parolacce o minacce, gli stalker, quelli che spiano le attività degli altri e danno il tormento magari sotto falso nome e gli hacker cattivi, che rubano dati o password.

LEGGI ANCHE: Proteggi gli account importanti e cancella quelli vecchi per non farti hackerare come Zuckerberg!

Il motto di queste persone è: "dove vai tu, vengo anche io".
Perchè lo fanno? in linea generale, per dare fastidio, per minacciare, per diffondere informazioni più possibile, per truffare, per motivi sessuali, per screditare qualcuno e cosi via.

Siti sociali come Facebook ma anche i forum e i blog come questo, sono costruiti attorno a una comunità di persone che dialoga e condivide idee e pensieri liberi.
Se fossero entità reali, le comunità sarebbero un rifugio sicuro, ma non è così nel mondo digitale, a causa della sua natura, senza volto e purtroppo il coraggio dei miserabili si nasconde facilmente dietro una tastiera.
I Social Network del web 2.0 quindi sono una grande evoluzione (io non potrei farne a meno) che porta i suoi naturali difetti dell'hacking sociale.
Rimanendo su Facebook, dopo aver visto come sia possibile guardare i profili privati, vediamo ancora come difendersi dagli impostori e da chi ruba le identità o le password degli altri.
In generale, funziona cosi: si ottiene il link sul proprio profilo da un amico (o da un qualcuno che, sbagliando abbiamo inserito nella lista amici).
Il click fatto su tale link porta a una pagina web che richiede alcuni dati personali.
Una persona che non è a conoscenza di sicurezza informatica e non sa bene riconoscere i siti veri da quelli truffa, cade nella trappola del phishing o diventa preda dei malware.
Il malware può anche infiltrarsi nel pc e rubare informazioni come password o indirizzi o, ancor peggio, numeri di conti bancari.
Con un effetto domino, possono venire coinvolti anche i contatti presenti sulla propria rubrica ed inviare una mail automatica; ogni virus fatto bene è in grado di replicarsi e diffondersi da solo.

I siti di social networking come Facebook hanno una grande base di utenti; Facebook da solo, ne ha più di 300 milioni.
Anche se una piccola percentuale di tentativi di infiltrazione hanno successo (e capita), la truffa ha sicuramente successo.
Dopo aver parlato quindi di come proteggere i propri dati bancari e di come proteggere il computer, vediamo qui come proteggere il profilo di Facebook da truffatori e spammer.
Bisogna premettere che ci sono due modi di usare Facebook: uno quello di farsi notare da più persone possibile ed allora si vogliono avere più contatti possibile.
In questo caso conviene usare il social network con molta attenzione consapevoli che la maggior parte dei contatti sono perfetti sconosciuti.
L'altro modo è usare Facebook per rimanere in contatto con i propri amici veri ed è soprattutto a loro che rivolgo questo articolo.

Non finirò mai di ripeterlo, avere un antivirus sul pc non basta!
Ci vuole anche un firewall, sia che si usi un Mac, Windows o Linux, in modo da bloccare software che cercano di infiltrarsi e comunicare (questo vale proprio per tutti).
Facebook, poi, offre alcune diversi controlli e impostazioni di privacy spiegate bene nella guida, per contrastare spioni e spammer molto efficaci.
Dopo aver fatto il login a Facebook, in alto a destra della barra blu potrete vedere un pulsante di Impostazioni e da li si entra nella configurazione della privacy.

La pagina Privacy permette di consentire o negare agli altri di leggere le diverse tipologie di informazioni che sono scritte nella propria pagina.
Per vedere cosa leggono gli altri, senza che siano amici, bisogna scollegarsi facendo il logout, cercarsi dentro Facebook e aprire la pagina del proprio profilo personale.
La cosa buona di Facebook è che ha aumentato moltissimo, in questo ultimo anno, le opzioni per la tutela della privacy.
Ad esempio è possibile ricevere via email la notifica via Email di accesso al proprio account Facebook.

Per evitare di farsi intercettare da spioni e impostori, conviene accettare e aggiungere come amici, soltanto persone fidate la cui identità è confermata.
Capita spesso infatti che si accetti come amico un qualcuno, magari iscritto da poco, che ha rubato il nome di una persona che si conosce realmente.
In questo caso si corre l'evidente rischio di chattare e parlare con questo impostore.
Riguardo a questo problema si può fare poco ma si possono limitare organizzando le liste di amici.
Questo è molto importante perchè, se si accetta l'amicizia di qualcuno nuovo, magari prima che si abbia la conferma di conoscerlo, è meglio metterlo in un gruppo di amici specifico a cui è stato privato di vedere tutto o quasi tutto del proprio profilo personale.

In generale, per ogni cosa scritta su Facebook si possono impostare diversi livelli di permesso: chiunque, amici di amici, solo amici, nessuno.
Oltre a questo, con le liste di amici, si possono mostrare alcune informazioni solo a quelli veri e bloccare gli altri, pur mantenendoli nella lista dei contatti.
A mio modo di vedere, le informazioni di contatto personali come numero di telefono, indirizzo e quelle della propria scheda personale, andrebbero rese totalmente private.

Altro passo da fare è diventare invisibili alle ricerche in modo che, dalla ricerca persone, non si compaia mai tra i risultati.
In fondo, se ho come amici solo persone che conosco realmente, non ho bisogno di farmi trovare da nessun altro.
Dalla pagina sulla privacy, fare allora un clic su Ricerca per accedere alle impostazioni e deselezionare l'opzione di essere inseriti in un elenco pubblico e, magari, selezionare di essere trovati solo dagli amici.

Il punto debole di Facebook invece sono le applicazioni di terze parti che talvolta sono soltanto dei programmi per catturare informazioni e diffondere spam.
Alcune applicazioni che si autorizzano, impostano di default la condivisione dei dati con amici ed amici di amici creando un buco enorme alla fuoriuscita incontrollata delle informazioni.
Quiz e puzzle sono divertenti, ma possono rivelare alcune informazioni personali a tutti (soprattutto a Facebook direi).

Ultimamente pare stiano girando mail che chiedono di inserire la passwrod di Facebook; questa è sempre, assolutamente una truffa.
La cosa importante, questo vale in generale, è sempre guardare a dove manda un link prima di aprirlo (si vede in basso a sinistra sui browser).
Gli URL abbreviati, tipo bit.ly e quelli di Twitter potrebbero essere un problema; in quel caso considerare se il mittente è fidato o meno.
IA volte capita di ricevere dei link che portano a una pagina di Facebook fasulla ma identica all'originale, con richiesta di inserire login e password che verrebbe cosi rubata con facilità.
Facebook non chiede mai il login due volte per visualizzare un'altra pagina.
Una precauzione per evitare furti di dati è accedere a Facebook in https, sempre.

Entrare nei gruppi poi può essere piacevole per conoscere nuova gente ma, anche in questo caso, si deve prestare molta attenzione che non sia una trappola phishing.
Non è raro che vengano creati gruppi fake magari di gruppi famosi col solo intento omunità di creare liste di distribuzione di massa per un marketing illecito.
Prima di accettare di entrare in un gruppo, è meglio guardare che i profili dei membri siano, per la maggior parte, reali ed attivi da tempo.

Quando si chatta con qualcuno su Facebook meglio non spingersi in conversazioni troppo private, se c'è questa necessita conviene usare dei programmi esterni e sicuri, simili a MSN Messenger, per la chat di Facebook.

Insomma, questo è il terzo articolo riguardo alla privacy di Facebook e questa volta ho dato più indicazioni teoriche che pratiche.
Ricordo ancora che per la spiegazioni delle impostazioni di privacy Facebook c'è una piccola guida su questo blog.
Ribadisco nuovamente che, se qualcuno si ritrova con la password rubata su Facebook, significa che è stato fregato da qualcosa che ha accettato con superficialità e che non esistono hacker cosi bravi (o almeno non ce ne sono tanti nel mondo) da bucare Facebook dall'interno, cioè rubando le password senza avere l'inconsapevole complicità dell'utente truffato.

Se qualcuno ruba l'identita di un un altro, si può segnalare la cosa al centro sicurezza Facebook e poi ignorarlo e farlo ignorare dai propri amici veri (che si presume si possano anche chiamare al telefono o contattare via SMS).
In un altro articolo è scritto come recuperare l'accesso di un account rubato o violato.

Se avete dubbi e perplessità, parliamone pure e discutiamone senza problemi.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
4 Commenti
  • Claudia Brunetti
    9/9/15

    Ciao..dunque, non riesco a creare un account di Facebook perché dice che la mia email clo..@live.it è già associata ad un altro account di un certo Giovanni (la cosa non mi piace molto)

  • qgbtiaur
    11/9/15

    scusate vorrei sapere come eliminare su facebook una comunita' aperta con il tuo profilo e inseriscono commenti non miei grazie

  • Unknown
    9/5/16

    Buonasera io non riesco ad entrare sul mio profilo Facebook e mi dice che il mio numero di telefono non è associato ad account! Credo che qualcuno sia entrato nel mio profilo e mi abbia cambiato e-mail e password. Cosa devo fare?

  • Domenica Eretta
    9/11/16

    Qualcuno è riuscito ad entrare nel mio facebook e cambiare password, numero di sicurezza di recupero e la mia email di recupero,io adesso non riesco più ad accedere al mio profilo di facebook. .. cosa devo fare?