Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Manutenzione di Windows 10, cosa cambia e cosa rimane da fare

Pubblicato il: 13 ottobre 2015 Aggiornato il:
Operazioni principali di manutenzione per un PC Windows 10, opzioni da attivare per tenere il computer sicuro e stabile
cosa cambia nella cura di windows Col tempo i sistemi si evolvono, i computer cambiano e, di conseguenza, anche il modo di lavorarci sopra e di fare manutenzione cambia.
Chi viene da versioni passate di Windows, soprattutto da XP, Vista e Windows 7, nel momento in cui installa Windows 10, dovrà rivedere il modo per tenere il computer veloce e stabile, perchè sono numerosi i cambiamenti che Microsoft ha apportato dal punto di vista della sicurezza, degli aggiornamenti, della gestione dei file e del ripristino.
Per esempio, un PC oggi non si formatta più ma, per usare un termine usato da Microsoft, si "reimposta" con un reset anche totale che riporta Windows allo stato originale.
Un altro esempio è legato ai driver delle periferiche, che oggi si aggiornano automaticamente e che, a meno di eccezioni, non serve quasi più installare manualmente.
In questo articolo vediamo i principali cambiamenti che ci sono nella cura e nella manutenzione di Windows 10, con un riepilogo delle operazioni importanti e di quelle che invece non serve più fare

1) Aggiornamenti di Windows
Microsoft ha imposto un sistema automatico di aggiornamenti in Windows 10, un po' aggressivo, ma comunque efficace nell'obiettivo di tenere tutti i computer più aggiornati possibile.
Questo migliora sicuramente la sicurezza del sistema, anche se ha creato qualche malumore per l'impossibilità teorica di non poter ignorare un aggiornamento che può essere solo differito.
Windows Update è ora completamente automatico e porta aggiornamenti di nuove funzioni, di sicurezza, dei driver, di correzioni e di definizioni per l'antivirus interno.
Su come funziona Windows Update in Windows 10 e come bloccare gli aggiornamenti rimando a una guida specifica.

2) Antivirus
Come già accennato sopra, in Windows 10, così come anche in Windows 8, l'antivirus è già presente al suo interno e si chiama Windows Defender.
Si tratta di un antivirus di base, non potente come altri programmi antivirus nel rilevare minacce sconosciute, ma comunque buono per un uso consapevole e attento del computer.
In un altro articolo abbiamo visto come va l'antivirus di Windows 10 e quando sarebbe meglio installarne uno al suo posto.

3) Pulizia file inutili e liberare spazio su disco
Questa è un'operazione di manutenzione che rimane ancora da fare anche con Windows 10.
Pulire i file inutili serve sopratutto a liberare spazio su disco e può essere fatto tranquillamente con programmi automatici come Ccleaner.
Windows 10 però ha aggiunto una funzione comoda per sapere cosa c'è nel disco, per capire quali file lo occupano così da cancellarli se non servono.
Basta andare in Impostazioni -> Sistema e poi su Archiviazione per vedere lo spazio usato dalle cartelle di Windows e per esplorare il peso dei file e lo spazio occupato sul disco.
Se non piacesse, si può sempre installare il programma Treesize per cercare file recenti, file grandi e controllo spazio disco in Windows

4) Backup e ripristino
Con Windows 10 il backup è integrato nel sistema e non serve usare un programma esterno.
A meno di specifiche esigenze, si può andare su Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza per attivare il backup su un altro disco.
Se questa opzione viene lasciata attiva, Windows gestisce tutto in automatico e, nel caso di problemi, permetterà di fare un ripristino dei dati salvati.
Inoltre, nel caso non si abbia un backup e nel caso di problema grave, non si parla più di formattare il computer e reinstallare Windows 10 perchè basta usare l'opzione di reset che si trova in Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Ripristino -> Reimposta il PC.
A seguito di questa operazione Windows tornerà come nuovo e appena installato, senza più programmi e file sopra.
Per tutti i dettagli di recupero, vedi in un altro articolo come si ripara e si ripristina Windows 10 in ogni eventualità negativa, anche se il PC non si dovesse più avviare.
Nello stesso articolo è anche spiegato come creare un'unità di recupero, da tenere sempre pronta nel caso di problemi.

Una cosa importante da fare è attivare la protezione sistema in Windows 10 per creare i punti di ripristino e annullare modifiche se si fanno errori.

5) Controllare i programmi che si avviano automaticamente
Se prima di Windows 8.1 questa era un'operazione che richiedeva un tool esterno, si può ora controllare ogni programma che si avvia automaticamente con Windows direttamente dal task manager, molto semplice e chiaro.
Nella guida al task manager di Windows 10 e Windows 8 è spiegato come procedere.

6) Controllare l'uso di memoria e disco dei processi
Grazie a un task manager potenziato, è molto più semplice di quanto era in Windows 7 controllare i processi e il loro impatto sulle prestazioni del computer.
Sempre nella guida al task manager (vedi punto 5), è spiegato come monitorare l'uso di memoria e CPU ed anche quali processi usano di più il disco rallentando il PC.

7) Aggiornamenti software
In Windows 10 e Windows 8.1 le applicazioni installate dallo Store Microsoft si aggiornano da sole.
Questo però non vale per i normali programmi che andranno sempre riscaricati se esce una nuova versione.
Come già visto, esistono tool automatici per gestire gli aggiornamenti dei programmi tra i quali Sumo (che nell'articolo è l'ultimo della lista) è uno dei più validi.

8) Disinstallare i programmi inutili
La rimozione dei programmi in Windows 10 non è cambiata ed ha tutti i difetti delle precedenti versioni.
Chi vuole fare le cose molto pulite, può quindi usare un programma disinstallatore come IOBit Uninstaller, che quando rimuove un programma cancella ogni file senza lasciare tracce di questo.

9) Glary Utilities Pro
Se piace l'idea di avere una manutenzione automatica del computer, Glary Utilities Pro è anche per Windows 10 un'ottima scelta, che contiene strumenti utili tra cui: pulizia del disco, orrezioni rapide, gestione menu contestuale, gestione avvio e altre cose

Stare però attenti che programmi automatici come Glary includono strumenti oggi ormai sempre più obsoleti e potenzialmente pericolosi come la pulizia del registro di sistema, assolutamente da evitare.
Anche la deframmentazione è inutile in Windows 10 visto che è automatica ed è anzi da disattivare nel caso si utilizzi un'unità SSD.
Per farlo, cercare dfrgui nella barra di ricerca del menu Start, cliccare su Modifica impostazioni, poi su Scegli e deselezionare il disco SSD nella pianificazione della deframmentazione.

Microsoft ha cercato di rendere Windows 10 più sicuro e più facile possibile in modo che anche senza toccare niente (come fa la maggior parte delle persone non esperte) il computer dovrebbe rimanere stabile e senza problemi di rallentamenti.
Naturalmente però alcune cose bisogna saperle fare e quanto detto sopra dovrebbe essere sempre ricordato qualsiasi PC si utilizzi.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
6 Commenti
  • Unknown
    14/10/15

    Guida efficiente .

  • Tommy
    14/10/15

    Ottimo!

  • Unknown
    15/10/15

    Ciao Claudio, ottimo articolo postato, da tenerea portata di mano per i suggerimenti contenuti. Vorrei però cogliere l'occasione per portarti a conoscenza della situazione in cui mi trovo. L'undici agosto un fulmini sulla linea telefonica mi a fatto saltare tutto dal modem al copiuter al doppio telefono, così ho dovuto rinnovare tutta la baracca e burattini, avevo gia aggiornato Win7 con 10. Così mi sono registrato per aggiornare Win8.1 del nuovo portatile a Win10 ma ancora oggi sono in attesa dell'aggiornamento controllando sempre nella tray la finestrella di attesa della distribuzioine.
    ora mi domando, ma con tutto questo tempo passato, possibile che un povero diavolo non possa conoscere la propria posizione per l'aggiornamento?
    Tu cosa ne pensi?
    Grazie

  • Claudio Pomes
    15/10/15

    lascia stare la prenotazione, scarica e installa manualmente http://www.navigaweb.net/2015/07/scaricare-windows-10-download-gratuito.html

  • Unknown
    18/10/15

    Eccomi di nuovo, per farti sapere che dopo lo scritto che ti ho postato pare sia avvenuto il miracolo: ho avuto l'aggiornamento. Finalmente sono con win10.
    Claudio ora ti chiedo una dritta: Come fare per togliere tutti quei programmi che riguardano il costruttore del portatile e non innerenti il sistema operativo.
    Grazie tante e cordialmente a risentirci.

  • Claudio Pomes
    19/10/15

    usa pc decrapifier http://www.navigaweb.net/2012/11/rimuovere-programmi-preinstallati-sul-nuovo-pc.html