Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Proteggere gli account amministratore e guest Windows per accedere al computer

Ultimo aggiornamento:
proteggere amministratore WindowsWindows 7 è un sistema operativo migliore di Windows Vista e molto più ricco rispetto al sempre verde Windows XP soltanto che sono rimaste delle vecchie facilitazioni pericolose che, se fossi stato Bill Gates (magari), avrei provato a limitare.
In fatto di sicurezza Windows 7 è stato molto migliorato rispetto ai precedenti sistemi Microsoft, perchè contiene numerose impostazioni per bloccare accessi esterni e malware.
La cosa strana a cui mi riferisco in questo articolo è il solito fatto di aver dato dei nomi di default uguali per tutti i computer per l'utente amministratore e per l'utente Guest.
Un hacker neanche troppo esperto, sapendo che questi account esistono su ogni installazione di Windows 7 ed anche di Windows Xp, Vista e Server), può accedere anche dall'esterno a praticamente qualsiasi PC.

Fortunatamente, è possibile proteggere questi account predefiniti e Microsoft ha reso facile l'operazione di rinominarli cosi da rendere più difficile agli hacker o chi si spaccia per tale di aggirare le misure di sicurezza del computer ed entrarci senza permesso.

Come visto, se si sta davanti ad un computer, è possibile bypassare l'accesso Windows con password su qualsiasi computer entrandovi come amministratore.
La stessa cosa può essere fatta da remoto e, sapendo che esiste sempre l'account Administrator, l'infame pirata parte già con un vantaggio non indifferente.
Il mio consiglio è, visto che è facile e indolore, di rinominare sia l'account administrator che l'account guest su Windows, sia su Windows 7, 8, su XP e Vista e sulle versioni Windows Server (In Windows 10 l'account Guest non esiste).

Per rinominare l'account Administrator e il Guest in Windows 7 o anche in altre versioni, si può, avendo diritti di amministrazione, andare su Start - Programmi - Strumenti di amministrazione - Criteri di sicurezza locali.
Nel riquadro di sinistra, fare clic sulla cartella Criteri locali e quindi su Opzioni di sicurezza.
Il riquadro di destra cambierà il suo contenuto per mostrare tutte le opzioni di protezione locali a disposizione.
In questa lista si può individuare la voce dal titolo Account: Rinomina account amministratore.
Premendoci sopra, si potrà specificare un altro nome.
La stessa cosa si può fare per l'account Guest.

La stessa procedura di rinominare gli account si può fare da un'altra via, andando sempre sugli strumenti di amministrazione e poi premendo su Gestione Computer.
Nella lista di sinistra c'è la voce "Utenti e Gruppi locali" dal quale è possibile rinominare gli account e impostare le password.

Per proteggere l'account predefinito dell'amministratore Windows si potrebbero anche adottare una serie di strategie avanzate ma sempre semplici da applicare.
Si può disattivare l'account rendendolo invisibile (dai criteri di sicurezza locali ma questo dovrebbe essere nascosto di default).
Si può riscrivere o cancellare la descrizione (Da gestione computer).
Si può creare un falso utente chiamato "Administrator" disattivato e senza alcun privilegio ed alcun potere di fare modifiche.

La cosa migliore da fare per proteggere questo utente speciale poi è non usarlo mai, se non quando veramente necessario e non entrare mai con questo account che ha pieni poteri sul computer e che può essere utilizzato da hacker, da virus o malware.

Una ulteriore protezione del pc è poi rimuovere l'accesso al computer dalla rete per gli utenti Amministratori dai criteri di sicurezza locali - criteri locali - Assegnazione diritti utenti.
Quest'ultima modifica è da fare soltanto se si è esperti e se ci si trova in particolari e delicate circostanze.
Detto questo, quello che scrissi su come entrare nei computer degli altri, diventa sicuramente più difficile per chiunque.

In altri articoli correlati: come gestire diversi account utente su Windows e come modificare permessi su file e cartelle.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)