Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Android con schermo rotto, come usarlo o recuperare dati

Ultimo aggiornamento:
Cosa si può fare se si rompe lo schermo del telefono per usare Android e salvare o recuperare i dati dello smartphone
schermo rotto smartphone Lo schermo è certamente una delle parti più importanti di uno smartphone perchè, se questo si rompe, davvero non si sa più cosa inventarsi per poter usare lo stesso il telefono, accedere alla memoria e recuperare i dati.
Quando lo schermo è rotto ci sono più o meno miracoli in cui sperare a seconda del tipo di rottura, può darsi infatti che il contatto touchscreen non funzioni più ma lo schermo sia ancora visibile oppure che lo schermo sia completamente rotto e spento ed anche se lo smartphone può essere acceso, non ci sono possibilità di utilizzarlo, sbloccarlo e lanciare una qualche app.
In questo articolo cerchiamo di vedere alcuni trucchi per poter almeno accedere alla memoria del telefono con schermo rotto e poter recuperare o salvare i dati dello smartphone, con consigli anche su come prevenire ogni problema preparando Android a supportare un guasto di questo tipo che può sempre accadere.
Il requisito principale per poter accedere alla memoria del telefono da un PC è, infatti, quello di avere l'opzione del debug USB attivata.

Il Debug USB è l'opzione più importante di quel menu sviluppatori di Android che bisogna abilitare perchè comunque nascosto di default su ogni cellulare.
Senza Debug USB non è possibile utilizzare le app di connessione al PC e nemmeno quel comando ADB (Android Debug Bridge) che permette di eseguire operazioni di risoluzione dei problemi su un cellulare Android dal PC.
Su come scaricare e usare ADB e Fastboot abbiamo già scritto una guida, quindi qui andiamo a vedere come sbloccare lo schermo di Android da ADB.
Se, quindi, il telefono non è rotto e c'è solo un problema con lo schermo, se l'opzione di Debug USB è attivata su quello smartphone, allora si può usare questo comando da lanciare dal prompt dos su PC per sbloccare il PIN telefono Android:
adb shell input text XXXX && adb shell input keyevent 66
Al posto di XXXX si deve scrivere il pin di sblocco.

Se su telefono Il touchscreen è rotto ma lo schermo è ancora visibile, si può tentare di sbloccare la combinazione con sequenza ed anche usare il cellulare collegandoci un mouse.
Questo non funziona con tutti gli smartphone, ma può valere la pena provare.
L'unica cosa che serve è un cavo USB OTG per collegare il mouse al cellulare, quello che permette anche di usare una penna USB su uno smartphone Android.

Su alcuni smartphone esiste anche la possibilità di utilizzare un convertitore USB MHL HDMI, così da poter usare come schermo quello di una TV.

Per sbloccare uno smartphone Samsung si può anche utilizzare lo strumento di rilevazione dell'app FindMyphone, accedendo a questo sito con la login Samsung.

Senza comprare nulla, è possibile accedere alla memoria del telefono dalla console di recovery del telefono.
Questa procedura è più complicata ed abbiamo visto come accedere alla recovery dalla procedura di reset e ripristino di Android anche se il cellulare o tablet non si avvia.
Chiaramente se lo schermo rimane nero e rotto non c'è molto da fare, ma si può ancora collegare il telefono al computer in modo da potere, se lo smartphone ha una console di recovery, usare i comandi ADB per salvare tutti i dati (ossia il comando adb backup -all).

E' importante ricordare che è possibile installare applicazioni sul telefono anche se lo schermo è rotto, se lo smartphone può almeno accendersi ed essere sbloccato dalla schermata di blocco.
Ogni smartphone acceso, infatti, può ricevere i comandi di installazione dal Google Play Store (basta infatti accedere con lo stesso account Google del telefono al sito Play Store per cercare e installare applicazioni dal computer).
Come app è possibile quindi utilizzare Airdroid oppure Vysor.
Con Airdroid si può gestire il telefono tramite wifi dal PC, anche se per funzionare bisognerebbe che il telefono sia connesso automaticamente alla rete wifi di casa e che l'app Airdroid sia già presente.

In alternativa, si può provare Vysor per vedere lo schermo del telefono sul PC.
Vysor può funzionare anche senza installare app dallo store Google Play, quindi può ancora essere efficace per utilizzare lo smartphone con lo schermo rotto.

LEGGI ANCHE: Riavviare Android se il cellulare o tablet sembra morto

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)