Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Disattivare funzioni Windows che non servono

Pubblicato il: 20 giugno 2016 Aggiornato il:
Quali funzioni di Windows si possono disattivare perchè mai usate o inutili per alleggerire il sistema
cosa si può disattivare in Windows Un modo per ottimizzare Windows e renderlo un po' più veloce è quello di disattivare le funzioni che non servono del sistema operativo.
Si tratta delle cosiddette funzionalità Windows che sono attivate per impostazione predefinita dopo una nuova installazione e che si possono invece disattivare se considerate inutili.
La loro presenza, in generale, non darebbe alcun fastidio e non compromette assolutamente la stabilità e la velocità del computer.
Se però si volesse avere un Windows più leggero e con meno opzioni inutili, allora potrebbe essere vantaggioso disattivarle, cosa molto facile, questione di un click.

Abbiamo già spiegato in passato come visualizzare le funzionalità di Windows che si possono aggiungere o rimuovere.
Sinteticamente bisogna andare nel Pannello di controllo e cercare Programmi e funzionalità (che si può anche cercare dal menu Start).
Dalla finestra dei programmi installati, premere sul link a sinistra "Attiva e disattiva le funzionalità di Windows"
Nella lista che si apre, un segno di spunta indica che la funzione è installata mentre se il quadrato è vuoto non è attiva; quando invece si vede solo un punto significa che è installato un sotto-compontente di quella caratteristica e non per intera.
Dopo aver fatto modifiche a questa lista, si potrà premere OK, attendere il caricamento e riavviare il PC per applicare gli effetti.
Di seguito le funzionalità che è possibile disattivare (sto usando Windows 10 ma queste indicazioni vanno bene anche per Windows 7 e 8 in larga parte), se non servono (queste non vengono in realtà rimosse e possono essere riattivate in qualsiasi momento senza problemi).

1) Internet Explorer 11
In Windows 10 Internet Explorer 11 rimane nascosto perchè è stato sostituito da Microsoft Edge.
Abbiamo visto infatti come trovare Internet Explorer in Windows 10.
Se non si utilizza ma e si ritiene che se ne può ormai fare a meno, si può disattivare Internet Explorer 11 da questa finestra, levando la crocetta.
Fare solo attenzione che Internet Explorer è ancora importante per aprire correttamente siti come quello di download delle patch di Microsoft o alcuni vecchi di siti della pubblica amministrazione.

2) Componenti Legacy - DirectPlay
DirectPlay è un'API obsoleta che un tempo faceva parte delle DirectX di Microsoft.
Alcuni vecchi giochi possono ancora richiedere la sua presenza, ma non i giochi moderni.
Se non si gioca al PC a giochi vecchi come Age of Empires, allora si può disattivare.

3) Funzionalità Multimediali - Windows Media Player
Windows Media Player è ancora il lettore multimediale predefinito su Windows 10, Windows 7 e Windows 8, ma è un programma vecchio, incapace di aprire molti formati di file video e audio.
Se non si utilizza mai perchè si preferisce VLC Media Player o altri programmi, allora si può disattivare tranquillamente

4) Stampa su PDF Microsoft
Questa è una funzione nascosta di Windows 10 che personalmente ritengo sia molto utile, che permette di salvare ogni documento in PDF senza usare programmi esterni. Se però non la si utlizza mai, si può disattivare da qui.

5) Servizi di stampa e digitalizzazione
Sotto questa categoria di funzionalità ci sono i vari servizi per stampare da internet, per inviare Fax, per gestire uno scanner ed altre cose.
In particolare, il Client di stampa Internet consente di stampare utilizzando stampanti di rete o utilizzando il protocollo Internet Printing Protocol (IPP).
Se non si usa il computer per stampare o si utilizza solo una stampante locale collegata via cavo USB, allora si può disattivare.
Lo stesso vale per il servizio Fax e Scanner, se non usato o se gestito con il programma in dotazione dello scanner.

6) Supporto API RDC (Remote Differential Compression)
Microsoft ha introdotto il supporto API RDC in Windows Server 2003 R2 ed è utilizzato solo da pochi programmi lato server.
Quasi certamente non serve su un PC di casa e può essere disattivato.
Se però dopo questa disattivazione qualche programma non funzionasse più, riattivarlo.

7) Windows PowerShell 2.0
Windows PowerShell 2.0 è la vecchia versione di un prompt di comandi avanzato che non va confuso con PowerShell, parte integrante di Windows.
Attualmente sui PC Windows 10 c'è Powershell 5.0 quindi, a meno che non serva il supporto a PowerShell 2.0, lo si può disattivare.

8) Servizio Attivazione processo Windows
Questa categoria di funzionalità sono rivolte a sviluppatori di siti web e programmi, che non serve tenere attive.

9) Client cartelle di lavoro
Questa è una funzione utile in computer aziendali per accedere ai file condivisi in rete in modalità offline su qualsiasi dispositivo associato.
Su un PC di casa lo si può disattivare

10) Servizi XPS Servizi e XPS Viewer
Il formato XPS venne creato da Microsoft per cercare di imporlo come alternativa al posto del PDF di Adobe.
Ormai si può dire che l'XPS sia fallito quindi i servizi per creare XPS ed il programma XPS Viewer per aprirli non servono più e possono essere disattivati.

Una volta fatte le modifiche volute, premere su OK e riavviare il PC quando richiesto.
In caso di problemi, si potranno riattivare tutte queste funzioni mettendoci sopra la crocetta.
Ciascuna di queste funzionalità non è vitale per il funzionamento di Windows.

Oltre a queste funzionalità di Windows avevo già spiegato, in altri articoli:
- Come disattivare Onedrive in Windows 10 e 8.1
- Come disattivare Cortana in Windows 10
- Disattivare Windows Defender in Windows 10 e 8.1
- Disattivare le richieste di Feedback in Windows 10
- Disattivare il centro notifiche in Windows 10

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)