Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Azzerare il PC senza formattare creando un nuovo utente

Pubblicato il: 20 maggio 2015 Aggiornato il:
Risolvere problemi del PC senza formattare e senza perdere dati e programmi con la creazione di un nuovo account utente in Windows
creare un nuovo account utente per azzerare windows Se si sta risolvendo un problema in Windows e davvero non se ne esce fuori, qualcuno potrebbe consigliare di formattare il PC e reinstallare tutto da capo ma c'è un metodo nettamente più semplice e più efficace.
Sempre che sia ancora possibile avviare il computer, si può infatti creare un nuovo utente, trasferire le cartelle di documenti e immagini e ripartire senza dover reinstallare nulla, mantenendo anche i programmi.
La procedura descritta in questo articolo si può usare per azzerare Windows senza formattare e senza perdere dati quando ci sono problemi insistenti e apparentemente irrisolvibili, anche dopo aver provato le procedure descritte nella guida generale per risolvere ogni tipo di errore su Windows.

Inoltre, prima di fare quanto descritto in questo articolo, sempre meglio assicurarsi di avere un backup dei dati.
Questo passaggio è fondamentale perchè l'errore è sempre dietro l'angolo con i computer e l'unica cosa importante che bisogna assicurare sono i dati memorizzati, che non devono mai essere persi.

1) La creazione di un nuovo account utente si fa nel seguente modo.
In Windows 7 Aprire il Pannello di Controllo di Windows e poi andare alla sezione degli account utente dove è possibile aggiungere, eliminare e gestire gli utenti che possono accedere al computer.
In Windows 8.1 invece bisogna aprire la schermata Start, spostare il cursore sul lato destro dello schermo, entrare nelle impostazioni e premere poi dov'è scritto Modifica impostazioni PC e andare alla sezione Account.
In Windows 10 aprire le Impostazioni dal menu Start e andare alla sezione Account.
Su Windows 10 e 8, alla fase di creazione di un nuovo account, bisogna scegliere quello non Microsoft, cliccando sull'ultima opzione in fondo alla pagina e senza mettere l'indirizzo Email.
Microsoft è un po' insistente nel volere che l'utente usi o crei un account online, soltanto che in questo caso non ci serve.
Cliccare quindi l'opzione centrale dell'account locale.
Il nuovo account avrà solo autorizzazioni utente standard.
Se si vuole che questo utente sia un amministratore, andare alla pagina di gestione account, dal Pannello di Controllo sia in Windows 7 che in Windows 8, andare in Gestisci un altro account e modificare l'opzione cambia tipo di account scegliendo amministratore.

Si può anche creare un nuovo utente dal prompt dei comandi usando il comando:
net user "nome" "password" /add

Dopo aver creato il nuovo utente si può riavviare il PC e accedere da questo.
Il PC sembrerà come appena installato, senza formattare nulla, nuovo nuovo, senza errori e senza più problemi.

LEGGI ANCHE: Creare e gestire account utente su Windows

2) Trasferimento di file account utente dal vecchio al nuovo
Dopo aver creato il nuovo account, è necessario renderlo come l'account precedente e, quindi, trasferire tutte le impostazioni dei programmi e i vari file personali che non sono stati cancellati, soltanto non sono disponibili.
Senza usare programmi per trasferire file e programmi da un pc a un altro, essendo lo stesso PC, basta fare un copia e incolla manuale.

Per prima cosa, assicurarsi che file e cartelle nascosti vengono visualizzati per scoprire la cartella AppData, spesso nascosta alla vista.
Per farlo, aprire le opzioni cartella dal Pannello di Controllo o dal menu in alto sopra ogni cartella aperta e, nella sezione Visualizzazione, levare l'opzione "Nascondi file protetti di sistema".
Aprire quindi la cartella C:/Users o Utenti, aprire la cartella col nome del vecchio utente, selezionare e copiare tutto.
Aprire poi la cartella del nuovo Utente e incollare tutto sovrascrivendo le cartelle esistenti.
Questo richiederà un certo tempo perchè i file possono essere tantissimi.
Volendo si potrebbe approfittare per cancellare alcuni video, immagini, musica o documenti.
Prima di fare questo trasferimento sarebbe anche opportuno fare una scansione antivirus approfondita in modo da essere certi di non ripristinare virus o malware sul nuovo account.

3) Cambiare il nome utente
A questo punto la cartella del vecchio utente può essere cancellata.
Questo si può fare manualmente oppure rimuovendo l'utente dalla gestione utenti del Pannello di Controllo.
Una volta rimosso, si potrà cambiare nome all'account e metterlo come quello precedente.

Se col nuovo account ancora non si è risolto il problema, vedi come ripristinare e reinstallare Windows senza perdere i dati.

Se si vuol stra tranquilli in futuro, si può prevenire ogni malware e problema con un account protetto in Windows 8 e 7

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
9 Commenti
  • realista
    21/5/15

    ma se son rovinati i file di windows....cosa risolve cambiar utente? il registro ad esempio riparte da 0 per ogni utente? non credo.... penso... e quindi rimarrebbero cmq i conflitti e bug

  • Claudio Pomes
    21/5/15

    Se il computer si avvia e parte, allora nessun file di sistema è rovinato , i bug e i conflitti di cui parli tu si risolvono partendo da zero, con un ripristino o con un nuovo utente.

  • deutschland brennt
    22/5/15

    ciao claudio,
    mi confermi che con il riavvio sul nuovo utente i file Driver rimangono intatti o almeno INalterati?grazie

  • Claudio Pomes
    22/5/15

    Assolutamente si

  • deutschland brennt
    22/5/15

    Claudio..mi si presentano altre cartelle tipo Windows,Intel, SWSetup, PerfLogs ed altri che non ti sto ad elencare..questi si trovano al di fuori della cartella AppData..tu dici che devo fare il copia ed incolla di queste cartelle anche sul nuovo utente?grazie infinite

  • Claudio Pomes
    22/5/15

    Quelle sono cartelle di Windows che non vengono toccate. Attieniti alle istruzioni dell'articolo senza divagare, non stai formattando e non stai cancellando niente

  • deutschland brennt
    22/5/15

    Claudio..Grazie..con la G maiuscola

  • Franco Sportelli
    31/8/15

    ESISTE LA STESSA GUIDA MA PER xp ?

  • Claudio Pomes
    31/8/15

    Su XP la procedura è simile, anche se ci sono meno opzioni; ricordo che usare oggi XP è comunque insicuro visto che non c'è più supporto da un anno