Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come aprire la console di ripristino di Windows 10

Aggiornato il:

Come aprire la console di ripristino di Windows 10 con strumenti e opzioni di avvio avanzato per riparare ogni problema di avvio del PC

avvio console ripristino Il menu con le opzioni di avvio avanzate è una funzione fondamentale e da conoscere per chi usa un PC Windows 10 o Windows 8, perchè permette di accedere agli strumenti di diagnostica e riparazione che servono a correggere errori di avvio del computer. Questi strumenti sono parte della Console di ripristino di Windows 10 o Windows RE (Recovery Environment), che viene caricata in una partizione separata rispetto al sistema vero e proprio. La console di ripristino è diverso dal menù avvio che permette di scegliere il disco di boot ed è anche diverso rispetto la modalità provvisoria, quella che carica Windows con solo i servizi essenziali. La console di ripristino può poi essere l'unico modo di avviare il computer quando non parte più e quando Windows va in loop riavviandosi di continuo.
Nella console di Ripristino di Windows 10 sono presenti strumenti vitali e automatici come quello per riparare l'avvio, per ripristinare la configurazione di sistema, per reimpostare il PC (che significa azzerarlo dai programmi mantenendo comunque i file personali), per tornare a una versione precedente di Windows 10 (se ci sono problemi dopo un aggiornamento), entrare in modalità provvisoria e, sopratutto, per entrare nel Prompt dei comandi da cui diventa possibile correggere praticamente ogni tipo di errore ed anche di salvare i file in un drive esterno.
Sapere come entrare nella console di ripristino diventa quindi fondamentale per poter riparare il PC quando il sistema fallisce il caricamento iniziale e tutto sembra perduto.

Il menu della console di ripristino di Windows 10 dovrebbe apparire automaticamente dopo due errori di avvio consecutivi. Il primo modo, quindi, per farla apparire, è quello di premere il tasto reset o quello di spegnimento (sui portatili bisogna tenerlo premuto) per riavviarlo due o tre volte prima che compaia la schermata di login o il desktop.
Modi più puliti per accedere alla console di ripristino sono invece i seguenti e li dividiamo in due gruppi: i primi tre da usare se Windows 10 si avvia normalmente o se almeno si carica correttamente fino alla schermata di accesso. I secondi tre, invece, sono da usare per aprire la console con le opzioni di avvio nel caso in cui il PC non si avvia e va in crash subito durante il caricamento iniziale.

Come aprire la console di ripristino se Windows 10 si carica, dal desktop o dalla schermata di login.


Metodo 1: MAIUSC + riavvio

Questo è il modo più semplice per aprire la console di ripristino: tenere premuto il tasto Maiusc mentre si preme sul tasto Riavvio sulla schermata di blocco. Questo metodo non funziona, però, se si usa una tastiera su schermo.

Metodo 2: Menu Impostazioni

In Windows 10, premere sul tasto Start e poi sul tasto delle impostazioni, andare in Aggiornamento e Sicurezza, poi andare a Ripristino e premere il tasto Riavvia Ora nella sezione di Avvio Avanzato sulla destra.

Metodo 3: comando di arresto

Premere col tasto destro del mouse sul tasto Start, poi su Esegui e ed eseguire il comando cmd per aprire il Prompt dei comandi.
Nel prompt, eseguire il comando
shutdown /r /o
Per annullare il comando shutdown una volta eseguito (come se hai dimenticato di salvare il tuo lavoro!) eseguire nella stessa finestra shutdown /a.
Dopo alcuni secondi, durante i quali non sembra accadere nulla,, Windows 10 si chiuderà ed al riavvio comparirà il menù di opzioni di avvio avanzate.

Se il PC non si avvia più come entrare nella console di ripristino (se non compare da sola)


Metodo 4: avvio dal supporto di installazione di Windows 10/8

Inserire nel computer un DVD o la penna USB con i file di installazione di Windows 10 ed avviare il PC dal DVD o dal USB (vedi come cambiare ordine di boot del PC)
Andare Avanti alla prima schermata di installazione di Windows, poi alla seconda premere su Ripara il tuo computer nella parte inferiore della finestra.
Bisogna notare, però, che in questo caso la console di ripristino è più limitata rispetto quella che si carica da Windows 10, ma si potrà usare il prompt dei comandi per fare ogni operazione di recupero dati o riparazione.

Metodo 5: avvio da un'unità di ripristino di Windows 10/8

Se era stata creata un'unità di ripristino di Windows 10, inserirla nella porta USB libera. Se non era mai stata creata, è possibile usare un qualsiasi altro computer con Windows 10 per creare una penna USB di ripristino che funzionerà anche col nostro computer (basta che sia la stessa versione).
Caricando il PC dalla penna USB di ripristino, scegliere il layout della tastiera e poi attendere la comparsa delle opzioni di ripristino.

Metodo 6: avvio direttamente alle opzioni di avvio avanzate
Solo su alcuni computer è possibile che premendo un tasto sulla tastiera compaia la console di ripristino, per esempio premendo il tasto F11 appena si accende il computer.

Cosa fare se la console di ripristino non ha gli strumenti di riparazione

La console di ripristino, come accennato sopra, viene caricata da una partizione diversa rispetto quella dove è installato Windows 10. Se questa partizione fosse stata cancellata, quando si apre il menu di opzioni di avvio avanzato, sarà quasi vuoto, con il solo tasto per riavviare Windows 10 e nulla di più.
Per fortuna, è possibile ricreare la console di ripristino Windows RE come visto in un altro articolo.

Opzioni importanti della console di ripristino

Nelle opzioni Avanzate di avvio, la prima cosa da fare è premere il quadrato della risoluzione dei problemi e poi andare in Opzioni Avanzate. Qui si potrà procedere nel seguente ordine per risolvere il problema di avvio.
Usare l'opzione per riparare l'avvio del computer

  • Entrare in modalità provvisoria di Windows 10 e vedere se il PC si avvia senza problemi. Per farlo, premere su Impostazioni di avvio e poi su Riavvia
  • Se non funziona, provare l'opzione per riparare l'avvio del computer
  • Se non funziona e non è cambiato nulla, provare l'opzione del ripristino configurazione di sistema
  • Se ci sono stati errori dopo aver installato una nuova versione di Windows 10, usare il tasto per tornare alla versione precedente.
  • Se si ha l'immagine di backup, provare con un ripristino dal disco di backup.
  • Se ancora non è stato possibile avviare il PC, prima di usare il tasto Reimposta PC che fa un reset completo (mantenendo comunque i file personali intatti), conviene aprire il prompt dei comandi. Dal Prompt, seguendo guide specifiche, è possibile lanciare i comandi per recuperare l'accesso al PC.
Una volta finito di utilizzare il menu delle opzioni di avvio avanzate, si può chiudere la console di ripristino premendo il tasto per riavviare il computer.

LEGGI ANCHE: Come fare il reset di Windows 10 e cosa significa

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy