Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Creare e gestire account utente su Windows

Ultimo aggiornamento:
Guida alla gestione degli utenti in Windows 7 e Windows 10 e 8, come creare nuovi account e come metterli in sicurezza
creare account utente Quando si installa Windows 10, Windows 7 o Windows8, cosi come avveniva anche in XP, Vista ed altre versioni precedenti, si richiede la creazione di un account.
Inoltre, anche se non c'è alcun avviso in proposito, vengono creati automaticamente altri account.
In Windows viene creato un account guest limitato, un account amministratore che ha tutti i privilegi di uso e poi l'account utente, l'unico a cui si può dare un nome in fase di installazione e quello predefinito per accedere a Windows 7 o Windows 10 o 8.

In Windows 10 e Win8 poi l'utente può essere legato a un account Microsoft che ha alcuni vantaggi (ma leggi anche come convertire l'account Microsoft in account locale)

In questa guida vediamo come creare account utente su Windows e come gestirli per la sicurezza ottimale del sistema con indicazioni che valgono per Windows.
A supporto della guida sulla creazione degli account, vediamo anche un piccolo tool che permette di configurare le impostazioni di sicurezza e le autorizzazioni con maggiore semplicità.

LEGGI ANCHE: Come attivare e creare un account Ospite

Avere più account registrati sul computer Windows è utilissimo a differenziare le attività, i documenti, i file ed i programmi per i vari utenti che possono usare il pc.
Ad esempio, a casa, molto spesso si possiede un computer che viene usato da tutta la famiglia.
Invece di accedere tutti con un unico account e condividere le cartelle dei documenti ed il desktop, conviene avere diversi account, cosi ciascuno potrà usare il computer come vuole, senza possibilità di poter fare danni (perchè senza diritti di amministratore) e per organizzare programmi, file e desktop come preferisce e potrà impedire l'accesso ad alcuni file privati, agli altri.
Inoltre, avere il proprio personale account su Windows permette di poter navigare su internet in privato col browser preferito senza rischiare che gli altri possano spiare i siti visitati.
Diventa come usare un telefonino con la propria scheda SIM.

Per vedere gli account attivi su Windows, si può andare sul menu Start -> Esegui o Cerca (oppure premere Windows-R) -> digitare il comando lusrmgr.msc .
In alternativa, si può andare nel Pannello di controllo -> Strumenti di amministrazione -> Gestione computer.
Il pannello di controllo degli utenti e degli account è disponibile solo in Windows 7, XP o Vista nelle versioni Professional, Ultimate ed Enterprise non in Windows Home e Starter.

La schermata visualizza utenti e gruppi nella barra laterale sinistra.
Cliccando sugli utenti si visualizzano tutti gli account registrati per accedere al sistema operativo.
Facendo un doppio click su un utente, si apre il menu con le proprietà ed è possibile disattivare e disabilitare un account senza cancellarlo.
Come spiegato in un'altra guida correlata su come proteggere gli account guest e quello dell'amministratore, conviene disattivare Guest perchè tanto non viene mai usato.
L'account Administrator è disabilitato di default, farci un doppio click per verificarlo.
Chi sa usare il computer può aggiungere il proprio account utente al gruppo Administrators.
Per aggiungere un utente ad un gruppo, dalla scheda delle proprietà, basta premere sulla voce Membro di, premere su Aggiungi -> Avanzate -> Trova -> administrators.

Una buona pratica di sicurezza è impostare password sicure per tutti gli account, anche quelli disabilitati (perchè un virus li potrebbe abilitare e se non hanno password diventano porte aperte all'esterno).
Per cambiare la password, premere col tasto destro su un account.

Se si preferisce una schermata di configurazioni più semplice, la sola disponibile in Windows versione Home, si può usare la schermata utenti accessibile dal Pannello di Controllo oppure digitando in Esegui il comando control.exe userpasswords.
In Windows 10 e Windows 8 la creazione di un nuovo utente e la gestione di quelli esistenti si fa premendo insieme i tasti Windows I, cliccando su Modifica Impostazioni PC e poi andando alla sezione Account.
In questa interfaccia si vedrà l'account guest ma non l'account amministratore.
Per disabilitare l'account amministratore in queste versioni di Windows, bisogna aprire un prompt dos dal menu Start -> programmi -> accessori e scrivere il comando:
net user administrator /active:no per disabilitare l'amministratore.
net user nome_utente password per cambiare la password di un utente (il nome lo sapete voi).

In Windows 10 e 8 ci sono alcune differenze nella gestione degli account.
Abbiamo visto, in altri articoli:
- Come gestire account utenti e password in Windows 10 e Windows 8
- Come usare lo stesso account Microsoft in diversi PC Windows 10 e 8

Per gestire gli account Windows e per renderli sicuri, si può usare un programma che facilita queste operazioni e permette di configurare i permessi rapidamente,
Accounts Tuner può essere utilizzato dagli amministratori di computer per modificare le impostazioni di protezione di utenti locali e remoti.
Senza andare quindi nei criteri di protezione locali o di gruppo, si possono vedere tutte le informazioni direttamente dall'interfaccia sintetica di Accounts Tuner.
Da un menu a tendina si selezionano i permessi per ciascun utente, anche di altri computer collegati in rete.
I parametri includono le seguenti opzioni:
- Disabilitare un account;
- Bloccare un Account temporaneamente dopo un determinato numero di tentativi di accesso falliti
- Scadenza Password;
- Richiesta la password;
- Modifica password dopo x giorni.
L'interfaccia principale consente di selezionare il profilo utente che si vuol modificare e mostra anche le statistiche di utilizzo nel tempo.

Se si ritiene opportuno si possono quindi creare altri account utente che saranno inclusi nel guppo Users, senza diritti di amministratore.
Al primo accesso verrà richiesto di impostare una password cosi ciascuna persona sarà padrone esclusivo dell'accesso e dell'uso del computer.
Idealmente si potrebbe anche creare un account protetto per prevenire ogni virus o problema.

Diventa adesso più chiaro anche il discorso relativo la gestione dei permessi di lettura e modifica di file e cartelle per gli account, argomento ostico, di cui ho scritto una guida specifica.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)