Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Prevenire ogni malware e virus usando un account protetto in Windows 10 8 e 7

Pubblicato il: 11 settembre 2014 Aggiornato il:
Usando Family Safety si può usare un account protetto per usare il computer e attivare la richiesta della password a ogni nuova installazione
family safety per proteggere il pc Nella versione Enterprise di Windows 8 e Windows 10 c'è una funzione chiamata Applocker che impedisce l'esecuzione di un programma sconosciuto, prevenendo quindi ogni eventuale attività di un malware o un virus.
Si può però utilizzare in modo furbo l'utilità di protezione bambino integrata in Windows 8 e Windows 10 e installabile anche in Windows 7 per usare un computer senza più doversi preoccupare dei virus, che verrebbero bloccati inevitabilmente.
In pratica si va a configurare Family Safety per se stessi, usando il computer con un account bambino senza però mettere limitazioni e con la possibilità, quando serve, di mettere la password amministratore nel caso di installazione di un nuovo programma.

Di Windows Family Safety avevo già parlato, in passato, di quanto sia efficace nel controllare l'uso del computer dei figlio o di altri membri della famiglia, per impedirgli di fare casini e configurando cosa possono fare.
In questo caso utilizzeremo Family Safety in modo diverso, per proteggere se stessi in modo completo con un account protetto, attivando la richiesta della password a ogni nuova installazione.

Su Windows 8 e Windows 10 la configurazione è molto facile e veloce mentre per Windows 7 occorre scaricare il programma Family Safety da Windows Essentials.
In Windows 7 bisogna quindi prima creare un nuovo account dal pannello di controllo, senza dargli permessi da amministratore, come account locale.
Solo dopo si può aprire Family Safety e aggiungere quell'account al monitoraggio.

In Windows 8 e 10 invece bisogna aprire le Impostazioni del PC.
Spostare il mouse sulla destra o premere i tasti Windows-C, cliccare su Impostazioni nella barra laterale e poi, in basso, cliccare su Modifica impostazioni PC.
Andare poi alla scheda Account e cliccare su Altri Account dov'è possibile aggiungere un nuovo account.
Nella schermata di creazione dell'account, cliccare sul link in basso "aggiungi un account bambino".
Nella schermata successiva, senza mettere un indirizzo email, cliccare sulla riga in basso "Aggiungi un account bambino senza mail".
Alla fine lasciare bianca la password di accesso che, in questo caso, non serve e concludere la procedura.
In Windows 10 un account bambino viene automaticamente gestito tramite Family Safety.
L'account bambino non è un account limitato fino a che non vengono imposte regole specifiche e può quindi essere usato liberamente come account principale del computer.
A questo punto, uscire dall'account amministratore o riavviare il PC e accedere a Windows con l'account bambino per caricare le impostazioni iniziali.
Per usare Family Safety l'amministratore deve usare un account Microsoft im Windows 10 e 8.
In Windows 7, invece, bisognerà accedere al programma Family Safety usando un account Microsoft.
Uscire dall'account bambino, tornare con l'account amministratore e aprire il sito web di Family safety dove si vedrà un elenco di utenti.
Cliccare quindi sul nome dell'account bambino e, nel menu alla sinistra, cliccare su Restrizioni per app.
Attivare la protezione, ma consentire tutti i programmi della lista (o escludere quelli di cui si vuole proteggere l'accesso con password).
Da notare qui la sezione resoconto attività che è un riepilogo completo sull'uso del computer, interessante per fare statistiche e vedere cosa viene fatto nel tempo, che si può disattivare.

Il lavoro adesso è finito quindi si può accedere con l'account bambino e lavorare senza alcuna paura di prendere virus o di scaricare programmi pericolosi che saranno bloccati, prima ancora dell'antivirus, da Family Safety.
Tutte le nuove applicazioni non incluse nell'elenco dei programmi consentiti saranno bloccate e richiederanno l'autorizzazione dell'amministratore che, in questo caso, è la stessa persona.
Accedere quindi al computer usando l'account bambino, provare a installare un nuovo programma o ad eseguire un file .exe per vedere Windows richiedere l'intervento del genitore, ossia dell'amministratore.
Questo consentirà di prevenire infezioni da malware, spyware e tutti i tipi di software dannosi.
L'approvazione di un nuovo programma è molto veloce e basterà cliccare sul pulsante "un genitore è qui" per inserire la password amministratore.

Family Safety, alla fine, è una semplice utilità non solo per i controlli parentali, ma anche per la sicurezza generale del computer, che su Windows 8 ed anche su Windows 7 può essere usata per se stessi.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • The Q.
    11/9/14

    comunicare alla NSA tutti i dati di configurazione del nostro OS, inclusi software antivirus e exploit?!

  • Claudio Pomes
    11/9/14

    Se ragioni così allora disinstalla tutti i programmi e stacca il cavo di internet.
    Non è con questa paranoia che si lavora.