Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Guida per assemblare un PC e montare i pezzi del computer

Pubblicato il: 3 novembre 2014 Aggiornato il:
Guida sintetica su come costruire e assemblare un PC, mettere insieme i pezzi, montarli sul case e collegarli alla scheda madre
assemblare un pc Dopo aver visto quali pezzi comprare per un computer economico e quali componenti acquistare per avere un PC di buon livello, vediamo come montare i pezzi, assemblare un PC.
Questa guida può essere fatta in due modi, sintetica e semplificata oppure approfondita.
Nel secondo caso ci vorrebbe ben più di un articolo, ma non avendo tanto spazio, in questo blog usiamo l'approccio sintetico, con una guida passo passo per mettere insieme e assemblare i pezzi di un PC.
Anche se costruire un PC oggi è piuttosto semplice, un po' come costruire un mobile dell'Ikea, ci sono però delle raccomandazioni da fare per l'uso di componenti elettrici ed elettronici che hanno sempre la loro delicatezza.
Per esempio, prima di usare le mani sui componenti elettronici del computer, assicurarsi di scaricare l'energia elettrostatica con un braccialetto antistatico o anche toccando semplicemente un termosifone prima di iniziare.
Mi raccomando inoltre di leggere l'intera guida prima prima di iniziare, in modo da sapere che cosa è necessario fare e di guardare il video molto esplicativo, in fondo alla pagina, che ho trovato su Youtube.
Tenere presente inoltre che non c'è un ordine preciso nella costruzione di un PC, si può montare prima un pezzo o prima un altro, si può montare l'intero computer dentro il case oppure, consigliato, fuori attaccando prima i componenti più delicati alla scheda madre.

LEGGI ANCHE: Come scegliere le parti del nuovo computer da assemblare

1) Montare la scheda madre
La scheda madre è il banco principale su cui tutti gli altri pezzi devono essere montati.
Per iniziare, aprire il case svitando le viti ed estraendo il pannello laterale.
I case hanno uno spazio centrale in cui inserire la scheda madre e una sezione a libreria dove inserire i dischi che saranno l'hard disk e l'eventuale lettore CD DVD.
In alcuni case l'alimentatore è incluso, altrimenti è necessario montarlo a parte (questo si può anche fare prima di montare gli altri pezzi, vedi punto 7).
Ci dovrebbe essere anche un sacchetto di viti da tenere da parte.
Prima di mettere la scheda madre, staccare il pannello metallico delle porte dalla scheda madre e attaccarlo nel retro del case, dove c'è uno spazio rettangolare.
La scheda madre dovrà essere incastrata in corrispondenza di questo pannello metallico facendo combaciare i fori delle viti con gli spazi del case usando i bulloni del sacchetto di viti come distanziatori

Nota Come accennato, potrebbe essere più facile montare un computer installando prima processore, ventole, RAM e alimentatore prima di montare la scheda madre nel case.

2) Installazione del processore
Il processore è la parte più fragile di un computer quindi aprire la scatola e prenderlo con molta delicatezza.
Sul processore, notare un angolo con una freccetta d'oro che dovrebbe trovarsi anche sulla scheda madre.
Quell'angolo indica la posizione di montaggio del processore.
Sollevare la levetta di incastro sulla scheda madre e posare il processore (se c'è una copertura, sollevarla prima).
Tirare quindi la leva verso il basso per bloccarla, sempre con delicatezza e senza forzare (se non si incastra facilmente, tirarlo fuori e riprovare assicurandosi che le frecce agli angoli siano allineate e, ovviamente, che lo spazio sulla scheda madre sia compatibile con la dimensione del processore).
Una volta fissato il processore, bisogna prendere la ventolina in dotazione (se non ci fosse, è necessario acquistare un dispositivo di raffreddamento a parte).
Il fondo del dispositivo di raffreddamento dovrebbe già avere un po' di pasta termica di color argento sul fondo.
In caso contrario bisognerà comprare pasta termica al negozio di computer e metterne un po' sul processore spalmandola sulla sua superficie, senza esagerare.
Mettere quindi la ventolina sopra al processore, incastrarlo premendo sui quattro piedini o usando le leve ai lati per bloccarla.
Sul libretto di istruzioni del processore è sempre scritto come si monta la ventola quindi non ci dovrebbero essere problemi.

3) Installare la RAM
L'installazione della RAM è molto semplice e non darà alcun problema.
Trovare le prese per la RAM sulla scheda madre, tirare le due clip laterali verso il basso, allineare la scheda di memoria e premere per inserirla nel banco.
Questo inserimento richiede un po' di forza nel premere, fino a che non scattano le clip ai lati e la scheda si blocca.

4) Installare la scheda video
Per la scheda video (o qualsiasi altra scheda di espansione PCI), bisogna trovare lo slot, di solito colorato di blu, che si trova in corrispondenza della piastra metallica sul retro del case, sotto quella della scheda madre.
Rimuovere (svitandola) la protezione metallica e inserire, come fatto con la RAM, la scheda video nella sua posizione, facendo in modo che le prese video siano ben allineate e escano dal case.
Alla fine, riavvitare la protezione metallica per fissare la scheda.

5) Installazione dell'hard disk
L'hard disk si monta sul lato anteriore del case, nel cassetto metallico con diversi alloggiamenti.
A seconda della scheda madre ci sono diversi metodi di installazione del disco: in alcuni casi è necessario avvitare prima un sostegno per poi inserire il disco come fosse un cassetto mentre in altri casi si deve avvitare l'hard disk nel supporto della scheda madre.
Per inserire il disco, bisogna tenere aperta la parte frontale del case altrimenti questa operazione può essere scomoda e bisogna un po' ingegnarsi per poter trovare lo spazio di avvitamento.
Controllare il manuale del disco per avere istruzioni più dettagliate su questo particolare punto.
Se si devono avvitare due dischi, meglio lasciare uno spazio tra loro, mettendoli nel primo spazio e nel terzo.

6) Installazione del lettore CD DVD
Il lettore CD si trova sempre sopra l'hard disk e basta estrarre il coperchio di plastica sull'alloggiamento per farlo sfilare all'interno e avvitarlo se necessario.

7) Alimentatore
Una volta che tutto è stato fissato, bisogna montare l'alimentatore (dove c'è l'interruttore generale di accensione e spegnimento) e collegare tutti i cavi.
La posizione dell'alimentatore è sul retro del case, di solito in alto o anche in basso, dove si vede un grosso buco rettangolare.
L'alimentatore va montato con la ventola rivolta verso il bordo.
Una volta messo in posizione, avvitarlo facendo combaciare i fori del case e quello dell'alimentatore.

8) Collegare cavi e connettori
Questa è, senza dubbio, la parte più noiosa e difficile nell'assemblare un PC, che varia a seconda del case, della scheda madre e dell'alimentatore.
La cosa più difficile è individuare le prese in cui inserire le varie spine, quindi bisogna guardare attentamente la scheda madre.
I cavi elettrici di ogni pezzo (separarli prima dal mucchio) che bisogna collegare dovrebbero essere:

- Il cavo scheda madre-alimentatore da 24-pin, il più grande, con una spina lunga con 24 piccoli perni in esso
Collegarla mettendoci un po' di forza fino a sentire il clic e fino a che non è fissata che non si può tirare fuori facilmente.
In alcuni casi la presa è fatta da una spina con 20 pin e una con 4 pin da unire insieme prima di inserirla sulla scheda madre.

- cavo 4-pin alimentatore-scheda madre è un piccolo connettore a 4 piedini, da attaccare da qualche altra parte sulla scheda madre.

- Cavi 6-pin scheda video e altre schede PCI: Se è stata montata una scheda grafica abbastanza potente, potrebbe essere necessario collegarla alla rete elettrica.
Il cavo a 6 pin proveniente dall'alimentatore dovrebbe essere simile ai cavi 24-pin e quello da 4-pin.
Questo va collegato sulla scheda video se c'è questa presa (non tutte la hanno).

- Cavi SATA per i dischi: Il collegamento dell'hard disk è composto da due cavi, uno nero con presa più piccola quasi quadrata e uno rosso.
Il cavo piccolo rosso il cavo SATA che trasferisce i dati, l'altro, più largo con 5 fili che unisce 5 fili, è l'energia.
Dopo aver collegato entrambi i cavi nell'unità, collegare l'altra estremità nella scheda madre, nelle prese con etichetta SATA.
La stessa operazione si fa per il lettore CD DVD.

- I cavi di alimentazione sono simili a quelli per l'energia dell'hard disk e alimentano componenti come le ventole.
La presa è una spina femmina da collegare alla spina maschio con un po' di forza.

- Alcune ventole, come quella della CPU, può avere un connettore molto più piccolo che si collega direttamente alla scheda madre.
La presa in cui inserire i cavetto si riconosce con la scritta CPU_FAN o SYS_FAN.

- Audio, USB, FireWire e connettori vari: la maggior parte dei case ha due o tre porte davanti che sono, di solito, porte USB, cuffia e microfono.
Si dovrebbero vedere questi piccoli cavi provenienti dalla parte anteriore del case con varie etichette da collegare sull ascheda madre alle prese corrispondenti.

- Infine, si dovrebbero avere un paio di piccoli cavi contrassegnati con etichette come POWER SW, RESET SW, HDD LED o simili.
Questi collegano l'interruttore del computer per spegnere e accendere, il tasto reset e i led luminosi.
Gli interruttori e i LED sono sulla parte anteriore del case composti da uno o due perni, da inserire sulla scheda madre.
La posizione delle prese varia da un modello a un altro quindi è necessario qui controllare il manuale della scheda madre per trovarli.

La parte del collegamento dei cavi, come si è capito, è quella più dura perchè non sempre è semplice capire dove va uno e dove va un altro.
Anche i più esperti possono avere difficoltà nella gestione dei cavi e sarebbe opportuno, oltre che a controllare il libretto di istruzioni della scheda madre e dei vari componenti, cercare guide più specifiche come questa
Per capirci qualcosa e non sbagliare, sarebbe il caso di tenerli separati tra loro al meglio possibile, senza farli aggrovigliare nel case ed evitando che vadano a bloccare i flusso d'aria delle ventole.
Ogni case è fornito con alcune fascette che servono a raggruppare i fili.

9) Accendere il computer
Una volta finito di montare e collegare tutto, accendere l'interruttore di alimentazione sul retro e poi premere il pulsante di accensione davanti al case per vedere se funziona.
Se tutto è stato fatto bene, il computer dovrebbe accendersi e, collegando un monitor alla scheda video (o alla scheda madre, se non c'era alcuna scheda video), si dovrebbe vedere la prima schermata da cui partire per l'installazione del sistema operativo (Windows o Linux).
Premendo il tasto Canc si accede al BIOS dove si può verificare che tutti i componenti sono in funzione.

Dopo aver assemblato il computer, rimettere tutti i pezzi e i manuali nelle scatole e conservarle senza buttarle via, perchè potranno sempre servire in futuro.

10) Risoluzione Problemi
Se il computer non dovesse accendersi, non è il caso di farsi prendere dal panico.
Può darsi che qualche attacco non sia stato fatto bene, che la RAM non sia fissata fino in fondo, che sia stato fatto un errore con le prese e i cavi e cosi via.
Ripetere quindi tutta la procedura e riprovare.
Se il sistema si accende ma non compare nulla sullo schermo e si sente un bip dalla scheda madre, allora c'è un errore.
A seconda del bios, il bip può avere diversi significati.
Se si riesce a sapere che tipo di BIOS è presente sulla scheda madre (guardare sempre il libretto di istruzioni) si possono trovare informazioni sui codici di errore nei siti AMIBIOS, AwardBIOS, PhoenixBIOS.
Per ogni problema, cercando su Google si possono trovare soluzioni.
Può anche essere che uno dei pezzi del computer sia difettoso e da cambiare, anche se questa dovrebbe essere l'ultima conclusione dopo averle provate tutte.

Se avete aggiunte da fare, modifiche da suggerire o domande lasciate pure un commento.
Qui sotto si può vedere il video di tutte le operazioni, da Lifehacker, molto sintetico e preciso.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • Twilight
    3/11/14

    Ottimo. Mi sa che i siti e negozi che vendono PC assemblati Ti odieranno, peggio per loro ;-)

  • Il fiume
    3/11/14

    Peccato che ormai le schede madri hanno l'UEFI e non il BIOS.
    Attenzione che per poi farlo funzionare il PC necessita di tutti i drivers per il Sistema Operativo che si intende usare

  • Claudio Pomes
    4/11/14

    uefi o bios, il concetto è lo stesso.
    Sui driver che problemi ci sono? quelli vanno installati dai dischi in dotazione con i vari pezzi del computer