Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Controllare se qualcuno usa il mio computer

Pubblicato il: 3 settembre 2013 Aggiornato il:
3 modi di controllare se il mio PC è stato usato da qualcuno: registro eventi, file recenti o avviso di accesso
registro eventi Windows Uno dei problemi più fastidiosi in famiglia o in casa è la condivisione dello stesso computer.
Un PC è personale, ciascuno lo organizza come meglio crede e non si è mai contenti se un altro lo tocca, lo sposta o muove i file al suo interno, magari modificando impostazioni, cancellando dati o facendosi gli affari nostri.
In un altro articolo abbiamo visto come sia possibile creare account su Windows e gestire gli utenti del computer in modo che ciascuno abbia le sue opzioni e personalizzazioni.
In questo invece vediamo come controllare se qualcuno ha usato il nostro PC, cosa ha guardato e cosa ha fatto.
L'articolo è volto alla ricerca di prove sull'uso di un computer, per sapere dove si può guardare per scovare tracce su quello che è stato fatto.
Sono tante le cose che testimoniano l'uso di un computer: il riavvio, il tentativo non riuscito di accedere all'account Windows, il lancio di programmi, la navigazione in Internet, l'apertura di file e altro ancora.

1) Controllare i registri di Windows
Lo strumento utilizzato da ogni analista informatico è il controllo del registro di Windows utile soprattutto per scoprire le cause di errori o crash del PC.
Il registro eventi di Windows può dire molto su ciò che il computer fa, non solo se qualcosa va storto.
Per aprire il visualizzatore eventi si deve andare in Pannello Di Controllo > Strumenti di amministrazione > Gestione computer.
Sul lato sinistro c'è il Visualizzatore eventi diviso in diverse categorie.
Quella da controllare è il registro di protezione che mostra ogni riavvio accesso o disconnessione al PC.
Spulciando il registro applicazioni, si potrà trovare, tra le molte informazioni inutili, se c'è stato un utilizzo durante un periodo di tempo in cui il computer è stato lasciato incustodito, ad esempio lanciando la ricerca.

2) Controllare i File recenti
Verificare i file modificati di recente è uno dei modi più semplici per beccare chiunque ha messo le mani sul nostro computer senza permesso.
Il modo più veloce è controllare gli "Elementi recenti" nel menu Start di Windows.
Questo potrebbe funzionare, ma una persona più esperta di computer probabilmente avrà pensato di cliccare col tasto destro su "Elementi recenti" per cancellarli completamente.
È ancora possibile però cercare quali sono gli ultimi file modificati, aprendo Esplora Risorse e facendo una ricerca sul drive C: (Disco locale) premendo poi su "Data ultima modifica" e scegliendo "Oggi" o ieri".
Si può selezionare una data precisa nella casella di ricerca scrivendo ultimamodifica:‎05/‎09/‎2013 per ottnere una lista completa di tutti i file che sono stati modificati quel giorno.
Se si è fortunati si può trovare un documento o un file di log che prova chiaramente l'uso del computer in quel giorno.

Inutile dire che si può controllare la cronologia dei browser web, usando magari un tool come History Viewer per vedere la cronologia dei siti visitati con IE, Firefox, Chrome.

3) Come ultima possibilità, se non si riuscissero a trovare tracce di attività sul pc che si sospetta sia stato usato da altri, si può creare un'operazione pianificata che invia una e-mail ogni volta che il computer esce dalla modalità di sospensione, oppure quando viene avviato.
Aprire quindi il Pannello di controllo > Strumenti di amministrazione e poi su Utilità di pianificazione.
Dal menu Azione, creare una nuova attività e cambiare opzione mettendo la crocetta su "Esegui indipendentemente dalla connessione degli utenti".
Sotto la scheda di attivazione, premere su Nuovo e poi impostare l'avvio dell'attività su "all'avvio" o "allo sblocco".
Si può essere più specifici selezionando un evento dalla lista, e poi scegliere quale programma o evento di sistema va ad attivare la notifica che qualcuno sta usando il computer.
In questo caso scegliere l'opzione "Ad un evento" e scegliere Applicazione oppure uno degli altri eventi.
Nella scheda Azione invece si può eseguire Blat, il piccolo tool a riga di comando che permette di inviare mail automatiche dal computer, di cui parlai qualche tempo fa con una guida (da leggere ora se non si conosce lo strumento).
Mettere quindi "c:\download\blat\blat.exe" (o selezionare il percorso dove si trova blat.exe) e poi mettere come argomento -body Qualcuno usa il mio computer! -to rdxxxxx@gmail.com -subject Atenzione, Accesso pc!

In un altro articolo ci sono soluzioni più estreme per Spiare un pc e vedere come il computer viene usato dagli altri usando Keylogger o programmi come iSpy.

LEGGI ANCHE: Scoprire se e chi entra nel computer per non farsi controllare o spiare

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Danilo
    4/9/13

    Impariamo a mettere la password al bios della scheda madre,
    operazione che riduce gli "attacchi" dei smanettoni del proprio pc/portatile, poi ben vengano queste utilities varie a supporto.

  • Unknown
    4/9/13

    Grazie Claudio, come sempre sempre utili i tuoi consigli.