Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Far tornare il computer allo stato originale, come nuovo, senza reinstallare Windows

Pubblicato il: 28 gennaio 2011 Aggiornato il:
Tutti i passaggi per riportare il computer allo stato originale come dopo averlo installato da zero, senza però formattare e reinstallare Windows
computer come nuovoIl modo più semplice per ripristinare un computer Windows facendolo tornare come nuovo alle impostazioni di fabbrica è quello di usare semplicemente il programma di recupero incluso nel cd di installazione di Windows che consente di riparare l'installazione esistente senza perdere dati o di reinstallare Windows.
Soprattutto la modalità di ripristino di Windows 7 è molto efficace e semplice da usare per ripartire da zero e ripulire completamente il computer da tutti gli errori.

Sulla maggior parte dei portatili ed alcun pc desktop brandizzati invece si può fare il ripristino del computer alle impostazioni di fabbrica usando il cd in dotazione fornito dalla casa produttrice del computer.

Se però non si volesse ricorrere ad una nuova installazione oppure se non si disponesse del cd di installazione di Windows, si può far tornare il computer come nuovo allo stato originale con una procedura manuale.
Questo metodo non è più veloce rispetto ad una installazione completa ma permette di salvaguardare i file e le configurazioni di Windows.

1) Utilizzare Windows Backup e fare il ripristino
Le versioni recenti di Windows, incluso XP, Vista e Windows 7, includono una funzionalità di backup e ripristino nel pannello di controllo.
Questa funzione consente di ripristinare il computer a uno stato precedente utilizzando il sistema ripristino della configurazione di sistema, molto semplice, con un processo di ritorno al passato.
Il ripristino funziona però soltanto se ci sono errori che fino a qualche giorno prima non erano presenti e non sempre risolve problemi interni al computer relativi alle configurazioni hardware (tipo le penne USB wifi).

Se si era stati previdenti, si potrà provare a ripristinare un backup effettuato.
In un altro articolo è scritto come creare un disco di ripristino e riparazione per Windows 7.

2) Disinstallare programmi indesiderati
L'accumulo progressivo di software su un computer, spesso, si traduce in prestazioni ridotte e la disinstallazione di programmi esterni che non si usano mai, può dare benefici e far tornare il computer veloce come prima.
La maggior parte dei programmi possono essere disinstallati utilizzando l'utilità Programmi e funzionalità (o installazione applicazioni) del pannello di controllo di Windows, ma non sono rari quei programmi che rifiutano di disinstallarsi completamente e correttamente.
Suggerisco quindi di usare Revo Uninstaller o altri disinstallatori per fare una pulizia completa.

3) Pulire il registro di Windows
Ogni volta che si disinstalla un programma, capita spesso che esso sparisca dalla vista ma non dal computer.
Windows si basa infatti su un database conosciuto come il Registro di sistema che contiene informazioni sui programmi installati, e durante la disinstallazione di un programma col metodo standard, tali voci non vengono rimosse.
Un registro pieno di spazzatura può ridurre le prestazioni, quindi è una buona idea cercare di farlo tornare come nuovo.
Ci sono un sacco di strumenti di pulizia del registro come Ccleaner o altri.

4) Disabilitare programmi di avvio
Dpo aver disinstallato i programmi indesiderati, si può ancora avere qualche problema con i tempi di avvio lento di Windows se ci sono troppi programmi che partono automaticamente all'accensione del computer.
Per disattivare tali programmi dall'avvio automatico si può usare un programma come Autoruns oppure si può accedere alla console MSconfig.

5) Ripristino delle impostazioni predefinite di Windows
Nel corso del tempo, sicuramente, sono state apportate modifiche alle funzionalità interne di Windows, cambiando le varie opzioni del pannello di controllo oppure usando programmi Tweak, ottimizzatori automatici.
E' difficile pensare di poter spiegare come riportare allo stato iniziale ed originale ogni singola caratteristica di Windows ma, si può parlare delle impostazioni più importanti, che, al 90%, sono responsabili di malfunzionamenti, errori e problemi.
Le seguenti istruzioni sono per i computer che utilizzano Windows 7 anche se, con un minimo di intuizione ed esperienza, possono essere ricondotte anche alle altre versioni XP e Vista.

Il ripristino della configurazione di default del browser Internet Explorer si fa dal menu di Opzioni Internet del Pannello di controllo.
Google Chrome e Firefox hanno pulsanti simili nei loro rispettivi menu Opzioni (vedi la guida per fare il reset dei browser web)
Per Correggere errori di Internet Explorer ci sono alcuni tool molto utili ed automatici.

Del ripristino delle impostazioni predefinite del firewall sempre dal Pannello di contollo, ho già parlato, spiegando come esso possa essere responsabile della mancata connessione a internet.

La finestra Opzioni per le cartelle sono accessibili dal Pannello di controllo con un pulsante per tornare alla configurazione originale nell'angolo basso a destra.
Il ritorno alle opzioni predefinte per il menu di avvio sono nelle proprietà (tasto destro sul pulsante Windows in basso a destra).

In un'altro articolo è spiegato come fare il reset delle impostazioni di sicurezza di Windows 7, XP e Vista.

6) Una parte importante per far tornare Windows come prima è la gestione delle periferiche non più usate.
Ogni volta che si collega una stampante o un altro dispositivo al computer, viene installato un driver.
Per rimuovere driver e disinstallare vecchie periferiche fare riferimento all'articolo relativo.
Rimuovere le periferiche Vecchio e stampanti
Questo non ha alcun impatto sulle prestazioni, ma previene e corregge problemi legati alle incompatibilità hardware.

In linea generale, per ripristinare allo stato originale diverse altre funzioni c'è Microsft fix It per correggere errori più comuni.
In un altro articolo, infine, è scritto come prevenire le instabilità e gli errori di sistema.

In seguito a questi passaggi si può far tornare il computer a uno stato quasi nuovo.
Certamente non si potrà mai ripulire Windows come si farebbe con una reinstallazione completa e questo processo non è raccomandato se si sta cercando di riparare il computer dopo un attacco di malware o virus.
Se si vuol semplicemente accelerare il computer, ridurre il disordine, e ripulirlo, le indicazioni sopra elencate saranno sufficienti.

LEGGI ANCHE: COme risolvere problemi sul PC senza formattare e perdere dati

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)