Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Se Windows 10 non funziona o non risponde, come risolvere

Aggiornato il:

Modi di risolvere problemi sul PC se Windows 10 non risponde ai click o ai tasti o se non funziona correttamente

Windows 10 non funziona Dopo 4 anni di aggiornamenti e nuove versioni Windows 10 è cresciuto molto in termini di funzionalità, in termini di prestazioni ed anche in termini di stabilità con una minor propensione all'errore ed una miglior capacità di autoripararsi nel caso di problemi. Basti pensare, ad esempio, agli strumenti per annullare gli aggiornamenti delle funzionalità oppure all'esecuzione automatica degli strumenti di risoluzione dei problemi, di cui parleremo in seguito. Nonostante questo, Windows 10 non è (e non sarà mai) privo di difetti, quindi può capitare che smetta di funzionare, che si blocchi, che si riavvii con errore oppure che non risponda ai comandi.
Possiamo avere diversi casi di questi malfunzionamenti, per esempio se non funziona dopo l'avvio, oppure dopo il login, oppure dopo un aggiornamento, oppure dopo aver caricato il desktop o dopo alcuni minuti di utilizzo del computer.
Se, quindi, Windows 10 non funziona perchè si riscontrano problemi come questi appena citati in cui il computer smette di rispondere ai clic col mouse o ai tasti della tastiera, vediamo qui quali sono i modi migliori per risolvere il problema.

LEGGI ANCHE: Cosa fare se Windows 10 si blocca (freeze) o rallenta

1) Aggiornare Windows 10

Non tutti sanno che Windows 10 viene aggiornato da Microsoft due volte l'anno con una nuova versione che migliora le funzionalità presenti, ne aggiunge di nuove e corregge i difetti rilevati. Aggiornare Windows 10 ed essere sicuri di avere l'ultima versione è il primo modo di risolvere i problemi del computer.
Premi il tasto Windows + I per aprire Impostazioni, selezionare Aggiornamento e sicurezza e verificare la presenza di aggiornamenti che potrebbero contenere funzionalità, correzioni di errori e patch.

1Bis) Disinstallare l'ultimo aggiornamento.

In alcuni casi, il PC potrebbe invece avere dei problemi a seguito di uno degli aggiornamenti rilasciati da Microsoft. Se questo fosse il caso, è possibile tornare alla versione precedente di Windows 10 con un semplice click, andando in Impostazioni > Aggiornamento e Sicurezza > Ripristino.
E' anche possibile disinstallare gli aggiornamenti di Windows se provocano errori anche se questo può essere più complicato da fare.

1Tris) Aggiornamenti di driver

Uno dei motivi per cui Windows si blocca o non risponde può essere legato ai driver hardware obsoleti. I driver sono software che permettono al computer di far funzionare le sue parti hardware. Il driver video, ad esempio, gestisce l'utilizzo della scheda grafica del computer ed è responsabile di quello che si vede sullo schermo. La maggior parte dei driver in Windows 10 vengono aggiornati automaticamente tramite Windows Update, quindi usando l'aggiornamento automatico del sistema non si dovrebbero avere problemi.
Se però qualche periferica dovesse non funzionare o non rispondere, allora si possono scaricare driver da installare in modo sicuro come spiegato in un altro articolo.

2) Programma di risoluzione dei problemi

Windows 10 viene fornito con un set di strumenti di risoluzione dei problemi integrato che può trovare e risolvere molti degli errori più frequenti che capitano sul sistema, come il funzionamento del Bluetooth, della rete, della stampante, delle app, del menù Start e di diverse altre cose.
Aprire quindi le Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza per trovare la sezione Risoluzione problemi in cui si può avviare uno degli strumenti automatici per specifici tipi di errore.

3) Scansione di malware e virus

La maggior parte dei problemi al sistema Windows 10 viene dai malware, che possono aver infettato il computer rendendolo instabile, lento o facendolo bloccare spesso. Nel caso ci sia anche solo il sospetto che il PC possa essere stato colpito da un virus o malware, conviene assolutamente fare una scansione completa dei file con il programma gratuito Malwarebytes Antimalware, tra i migliori e più rinomati.
Se questo non bastasse, seguire la procedura per rimuovere malware e virus dal computer infetto.

4) Scansione SFC

SFC sta per System File Checker ed è uno strumento che controlla i file di Windows e li ripara se alcuni di essi sono danneggiati. Questo strumento funziona in modo automatico ed è un ottimo modo per riparare file di sistema corrotti che possono essere responsabili di una serie di errori come quello del file non trovato o corrotto.
Per lanciare questa scansione SFC, aprire il prompt dei comandi dal menu Start (cercarlo e premerci sopra col tasto destro per eseguirlo da amministratore) ed immettere il comando seguente.
sfc /scannow
Riavviare il computer al termine della scansione e verificare se Windows torna a funzionare bene e rispondere senza messaggi d'errore.
In un altro articolo, la guida a SFC Scannow

LEGGI ANCHE: Motivi principali dei crash di Windows e del PC

5) Avvio pulito

Con l'avvio pulito è possibile avviare Windows 10 con solo i servizi Microsoft in esecuzione, escludendo tutti i programmi esterni. in questo modo si potranno poi disinstallare e rimuovere i programmi che danno errore (se questo è il caso).
Per risolvere problemi di Windows usando l'avvio pulito, premere insieme i tasti Windows + R ed eseguire il comando msconfig .
Nella scheda Generale, premere su Avvio selettivo e deselezionare Carica elementi di avvio. Riavviare il computer Windows 10 e controllare se il problema è stato risolto; se tutto va bene, allora la colpa del malfunzionamento è sicuramente di uno dei programmi installati, da individuare e rimuovere.

5Bis) Visualizzatore eventi

Nel caso di errori di programmi ed applicazioni, per individuare precisamente qual è il responsabile, si può usare il visualizzatore eventi. Cercare il visualizzatore eventi dal menù Start ed aprirlo cercando, nei Registri di Windows, gli errori a livello Applicazione ed a livello Sistema. In un altro articolo abbiamo visto la guida per correggere errori Windows dal Visualizzatore Eventi.

6) Fare il controllo della memoria

La causa più probabile di un computer che non risponde è un problema con la memoria RAM, magari insufficiente oppure danneggiata. Per verificare l'esistenza di errori nella memoria del computer è possibile cercare, nel menù Start di Windows 10, lo strumento di controllo memoria chiamato mdsched.exe . Verrà quindi chiesto se eseguire la scansione della memoria subito oppure dopo il prossimo riavvio.

7) Controllo disco

Se l'hard disk è lento o difettoso, un PC può non funzionare correttamente e rallenta molto le sue prestazioni. Il controllo del disco è uno degli strumenti base di Windows e vale sempre la pena utilizzarlo per essere sicuri che non ci siano settori danneggiati o parti corrotte. Per lanciare lo Scandisk di Windows, aprire Esplora risorse, premere con il pulsante destro sull'unità disco che si vuol controllare, andare su Proprietà e poi, nella scheda Strumenti, lanciare il Controllo Errori.

8) Reimposta PC

Se il computer dovesse avere troppi problemi e troppi rallentamenti o blocchi improvvisi, senza perdere troppo tempo nel fare una diagnostica complicata, Windows 10 offre lo strumento Reimposta PC, che permette di fare il reset di Windows 10, reimpostando le impostazioni e le opzioni e rimuovendo tutti i programmi installati. Saranno invece mantenuti tutti i file salvati nel disco come documenti, foto e musica.

9) Console di Ripristino

Come già spiegato nella guida su come aprire la console di ripristino di Windows 10, questo è lo strumento più importante per risolvere problemi se Windows non si avvia correttamente e non permette di accedere al desktop ed usare gli strumenti normali. Nella console di ripristino si troveranno gli strumenti per reimpostare il PC, per ripristinare un backup, ripristinare una configurazione precedente oppure per aprire il prompt dei comandi ed eseguire correzioni manuali.

LEGGI ANCHE: Come Riparare il Computer da soli senza andare dal tecnico

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy