Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Se il telefono sembra sempre più lento, come velocizzare

Ultimo aggiornamento:
Come velocizzare il telefono se sembra più lento di prima e quali sono le cause dei rallentamenti col tempo
telefono lento Chiunque possiede uno smartphone, qualsiasi esso sia, dopo circa un anno, potrebbe avere la sensazione che esso sia molto più lento rispetto a quando l'aveva comprato.
Mentre alcune volte è solo una percezione, per la maggior parte delle volte questa sensazione corrisponde a verità, e veramente il telefono è diventato più lento di prima.
Mentre in un altro articolo abbiamo visto perchè il PC diventa sempre più lento parlando di cause reali, in questa occasione vediamo perchè uno smartphone, anche il migliore del mondo, sembra diventare sempre più lento col tempo, nell'eseguire i comandi, le applicazioni e le operazioni normali.
In questo articolo vediamo come velocizzare il telefono lento e quali sono le cause di rallentamenti e perdite di prestazioni dopo un certo periodo di utilizzo, che non si risolvono con un semplice riavvio.

1) Il telefono può diventare più lento a seguito di aggiornamenti di sistema
Se si era comprato un telefono con una certo sistema operativo, sicuramente quel dispositivo era stato testato e progettato per avere le migliori prestazioni possibile con quella versione del sistema (per esempio Android 5 o iOS 8).
Se il sistema ha ricevuto nuovi aggiornamenti, teoricamente dovrebbero essere stati testati in modo adeguato dal produttore, ma non è detto che le prestazioni rimangano le stesse.
Mentre sui PC questo è un fattore più trascurabile (per esempio Windows 10 è meno pesante di Windows 8.1), gli aggiornamenti dei sistemi operativi dei telefoni cellulari principali, ossia Android e iOS, occupano sempre più spazio e attivano nuove funzionalità.
Riguardo questo fattore, però, non c'è molto da fare per evitare il problema, anche perchè gli aggiornamenti di sistema vanno sempre installati soprattutto per motivi di sicurezza.

2) Gli aggiornamenti delle applicazioni possono rallentare il telefono
Sia su Android che su iPhone le app che rimangono in background sono le principali cause di rallentamenti.
In alcuni casi, poi, soprattutto parlando di app di social network e chat, gli aggiornamenti portano nuove funzioni e, di conseguenza, più consumo di memoria.
Basti pensare a quanto è cambiata l'app di Facebook negli anni, diventando sempre più grossa e pesante tanto da non essere più sostenibile sui telefoni più vecchi.
Il problema è che gli sviluppatori di app non sono molto sensibili verso chi usa telefoni più economici o vecchi, quindi, con l'uscita di smartphone sempre più potenti, le app vengono aggiornate senza guardare troppo a quante risorse utilizzano.
Anche app come Tinder, Spotify, Snapchat o Google sono sempre più grosse tanto e rendono i telefoni sempre più lenti.
La soluzione, in questo caso, è utilizzare versioni più leggere delle app come Facebook Lite e Messenger Lite e utilizzare, quando possibile, i siti web invece delle applicazioni.

3) Applicazioni in background
Come detto sopra, il principale motivo per cui un telefono sembra più lento sono le applicazioni in background, ossia quelle che non si vedono ma sono attive.
Tanto per cominciare, chiudere le app in background su iOS e Android è inutile e non serve come spiegato in un altro articolo.
Nelle guide su come velocizzare l'iPhone e su come gestire le app attive su Android abbiamo spiegato come si controlla quali applicazioni sono in background e come limitarle per non fargli usare CPU e memoria RAM oltre che carica della batteria.

4) Troppo spazio occupato nella memoria interna.
Tutti gli smartphone ed i tablet hanno una memoria flash chiamata NAND.
Mentre NAND è veloce e conveniente, le sue prestazioni sono influenzate negativamente dalla quantità di memoria occupata e dalla diminuzione dello spazio libero.
L'esatto meccanismo di questo dinamica sono oltre la portata di questo articolo, qui è sufficiente dire che la memoria NAND ha bisogno di una certa quantità di “blocchi vuoti” per raggiungere le massime prestazioni di scrittura dati.
Inoltre la memoria NAND degrada con l'uso e col tempo.
Se per il deterioramento causato dal tempo e dall'uso c'è poco da fare, per ottimizzare la velocità della memoria flash è necessario tenere libero almeno il 75% dello spazio.
Quindi se il cellulare ha una memoria da 16GB, idealmente si dovrebbero tenere 4 GB di spazio libero.
Da notare che sugli smartphone Samsung c'è un tipo di memoria NAND più economica che degrada molto più rapidamente (4.000 cicli di scrittura per cella contro 10.000 del tipo standard).

LEGGI ANCHE: Sopravvivere con Android con memoria interna piena o spazio esaurito sul cellulare

5) Un telefono viene percepito più lento anche se non lo è veramente.
se esce l'iPhone 7, ecco che l'iPhone 6 sembra più lento di prima e questo discorso, tutto psicologico, vale quasi per ogni cosa in tecnologia
Un dispositivo potrebbe sembrare più lento soltanto perchè così si percepisce, non perché abbia effettivamente rallentato.
Di solito questo tipo di sensazione si ha dopo un aggiornamento del sistema operativo oppure dopo l'uscita di un nuovo modello dello stesso smartphone.

Mentre gli iPhone sono più resistenti, per gli smartphone Android più vecchi, la soluzione migliore per velocizzare il telefono, se sembra lento anche se resettato come nuovo, è quella di installare una ROM personalizzata più leggera, che possa dargli nuova vita.

LEGGI ANCHE: Velocizzare Android su ogni smartphone con o senza root

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)