Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

6 cose che Ubuntu fa meglio di Windows

Pubblicato il: 19 settembre 2016 Aggiornato il:
Motivi per preferire Ubuntu a Windows: 6 cose che Linux fa meglio di Windows
Ubuntu meglio di Windows Windows è il sistema operativo più usato al mondo, viene mantenuto aggiornato e sempre corretto da problemi conosciuti da Microsoft ed è compatibile con praticamente ogni computer prodotto, che è una cosa non di poco conto.
I sistemi Linux sono invece, ancora, una nicchia per smanettoni ed esperti di informatica e solo una distribuzione, Ubuntu, è riuscita nell'obiettivo di diventare vera alternativa a Windows, perchè anche un utente medio può utilizzarlo senza difficoltà (Ubuntu è una delle versioni Linux più semplici da imparare e facili da usare).
Se ci si stesse chiedendo perchè passare a Linux e cambiare sistema operativo del mio computer se Windows è il meglio che si può avere, potremmo rispondere che ci sono cose che Ubuntu Linux fa meglio di Windows ed in questo articolo troviamo 6 motivi per cui chiunque potrebbe preferire Ubuntu a Windows.

LEGGI ANCHE: Quanto è difficile passare a Linux?

1) Ubuntu è gratis
Proprio così, Ubuntu è completamente libero senza limitazioni e non costa nulla nemmeno se viene usato in aziende o per motivi commerciali.
Windows invece è sempre a pagamento ed anche se Windows 10 è stato gratuito per un anno, oggi l'offerta non è più valida (anche se per ora Windows 10 è ancora gratis).
Quando si compra un computer nuovo si potrebbe chiedere al venditore di non includere il prezzo di Windows ed installare, invece, Ubuntu risparmiando più di 100 Euro.

2) Aggiornamenti sistema e programmi
Ubuntu gestisce gli aggiornamenti di sistema e delle applicazioni in modo centralizzato ed automatico meglio di quanto fa Windows, dove invece i programmi rimangono sempre non aggiornati perchè ci si dimentica di farlo manualmente.
Inoltre in Windows 7 e Windows 8 anche gli aggiornamenti di sistema possono rimanere bloccati e se l'utente non se ne accorge si potrebbe rimanere tutto il tempo scoperti dalle patch di sicurezza.

3) Sicurezza del computer
Windows ha molte funzioni di sicurezza che è possibile utilizzare per proteggere il sistema, soprattutto Windows 10 è stato potenziato in questo senso anche con un antivirus integrato.
Ubuntu, invece, non ha alcun bisogno di un antivirus perchè virus per Linux quasi (non esistono anche perchè i computer Linux sono così pochi rispetto i PC Windows che non vale la pena creare un virus).
Inoltre gli utenti registrati sul computer con Ubuntu hanno sempre meno permessi di fare danni o modifiche di sistema, rendendo difficile per ogni malware di poter prendere il controllo del computer.

4) Personalizzazione desktop
Anche se Windows 10 ha molte opzioni per personalizzare il desktop ed anche se si possono installare programmi per aggiungere elementi, non è nemmeno lontanamente paragonabile a Ubuntu dove è possibile modificare facilmente qualsiasi aspetto del desktop
Per esempio si possono spostare i pulsanti delle finestre, cambiare le icone, cambiare font e tanto altro.

5) Risorse di sistema
Ubuntu occupa molte meno risorse del computer rispetto a Windows.
In altre parole, Ubuntu può girare benissimo anche su un PC con 2 GB di RAM, dove invece Windows 10 va decisamente più lento.
Anche per questo, in altri articoli, abbiamo spiegato come far tornare veloce un vecchio portatile con Ubuntu oppure ancora di più con Lubuntu, la versione leggera di Ubuntu.

6) Ubuntu si può provare anche senza installazione
Se siamo sul "vorrei ma non posso", è davvero una buona notizia sapere che si può provare Ubuntu prima di installarlo per sostituire Windows.
Basta infatti scaricare la ISO di Ubuntu dal sito ufficiale, copiarla su un DVD o su una penna USB e poi avviare il computer dal DVD o dalla penna USB in modo da avviare un ambiente live di Linux Ubuntu senza però toccare l'installazione di Windows.
Si potranno quindi fare tutte le prove per decidere se vale la pena cambiare o no.

LEGGI QUI per installare una ISO Linux su USB

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
13 Commenti
  • Scorpion
    19/9/16

    ma se io non mastico il linguaggio che ci facio una volta messo in prova Ubuntu? Domanda da ignorante ovviamente

  • Claudio Pomes
    19/9/16

    linux non è un linguaggio di programmazione, è un sistema operativo come lo è Windows; cosa ti aspetti di trovare in Ubuntu? ci sono le icone, le finestre, il desktop ecc.

  • Scorpion
    19/9/16

    per la personalizzazione ad esempio.. poi vedo screenshot o video di amici miei che lo usano che contengono solo stringhe se devono fare qualcosa.. ma ripeto son domande da ignorante XD

  • Claudio Pomes
    19/9/16

    In Ubuntu si personalizza dai menu senza alcuna stringa; Linux è tante cose, ma Ubuntu si può usare tutto da riga di comando oppure tutto col mouse.

  • Scorpion
    19/9/16

    buono a sapersi, grazie

  • Roby Morocutti
    19/9/16

    Concordo con quanto detto in questo articolo. Vorrei aggiungere che la distro Linux Mint è particolarmente famigliare a chi è sempre stato abituato a Windows ed è dotata di tutti i programmi necessari a svolgere qualsiasi attività da subito già a sistema appena installato. Aggiungere programmi grazie al software manager è uno spasso. Condivido su Twitter!

  • Nome: gg
    19/9/16

    Condivido in gran parte quanto scritto dall'ottimo Claudio ma mi pongo una domanda da utilizzatore: vale la pena imparare un nuovo OS se poi devo comunque "fare i conti" con Windows visto che quest'ultimo è usato dal 90% dei pc?
    Grazie.

  • rico
    20/9/16

    A proposoto del punto 6), non solo si prova senza installarlo, con il tool UNetbootin è possibile anche dotare Ubuntu e LinuxMint di persistenza fino a 4GB, cioè di memoria aggiuntiva, avendo così un sistema operativo portatile su chiavetta.

  • Scorpion
    20/9/16

    ho scaricato Manjaro KDE, posso usare UNetbootin quindi?

  • Claudio Pomes
    20/9/16

    UNetbootin è universale

  • Drumsal
    22/9/16

    Purtroppo Manjaro è derivata da Arch linux, la quale non digerisce unetbootin. Utilizza Rufus per creare la pendrive avviabile e lo apprezzerai in tutto il suo splendore!
    Su Manjaro, come su quasi tutte le distribuzioni linux troverai moltissimi software che già trovi su Windows, solo che girano meglio, per dirla facile, anche su hw non particolarmente nuovo. Ad esempio LibreOffice, Firefox, Gimp e potrei continuare. Benvenuto Scorpion

  • Scorpion
    22/9/16

    alla fine ho usato Win32DiskImager però visto che mi intriga vorrei fare un'installazione vera così posso fare gli update, etc.. dove trovo la iso non live?

  • Drumsal
    22/9/16

    Non ricordo di preciso Manjaro perché è un po' che non lo uso, però normalmente tutte le distribuzioni live hanno una icona sul desktop che lancia l'installer. Mi raccomando il backup dei dati soprattutto se è la prima volta che installi linux (immagino a fianco di winzozz), così stai tranquillo anche se qualcosa non andasse per il giusto verso. In bocca al lupo, io ho giusto stamattina installato Peppermint sul portatile di mia moglie e adesso le sto facendo un minimo (oerché non ne serve di più) tirocinio.