Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Aggiornare o installare Android sui Nexus dal PC con ADB

Pubblicato il: 14 novembre 2013 Aggiornato il:
Guida base a ADB per eseguire comandi su Android dal computer, per aggiornare Android sui Google Nexus o reinstallare tutto da zero
aggiornare o reinstallare i Nexus 7,4,5 ADB, Android Debug Bridge, è un programma incluso nella piattaforma per sviluppatori Google Android SDK che può risultare vitale o molto importante per installare un aggiornamento di sistema o per ripristinare Android alle impostazioni di fabbrica se questo risultasse impossibile tramite la modalità di reset automatica.
ADB permette di controllare il dispositivo dal computer tramite cavo USB, copiare i file nella memoria del telefonino o del tablet, installare e disinstallare applicazioni, eseguire comandi o anche, per i dispositivi Google Nexus, di installare e aggiornare Android.
In questo articolo vediamo come usare ADB in generale, soprattutto per aggiornare o reinstallare da zero Android su Nexus 7, Nexus 4 o 5, cosa particolarmente utile nel caso di aggiornamenti all'ultima versione Android 4.4 KitKat o per reinstallare da zero Android.

Per usare ADB dal computer Windows è necessario prima di tutto installare Java JDK e Android SDK
Il kit di sviluppo Java di Oracle si può scaricare da qui Potete scaricarlo da qui, installando la versione x86 (32-bit) anche se il computer utilizza un sistema operativo a 64 bit ed anche se si ha già Java JRE già installato.

Scaricare poi il pacchetto SDK di Google Android e installarlo sul computer.
Una volta che l'SDK di Android è stato scaricato e installato, lanciare l'applicazione SDK Manager dal menu di avvio, attivare la casella di controllo Android SDK Platform-tools e premere su Installa.
Notare che nella schermata di SDK Manager, in alto, è segnato il percorso dove è installato SDK.
Da SDK Manager assicurarsi anche di selezionare l'installazione dei Google USB Driver.
Potrebbe essere necessario forzare Windows a utilizzare i driver Google Android installati: Aprire Gestione dispositivi dal Pannello di Controllo, individuare Android, cliccare col tasto destro, entrare nelle proprietà e se si vede un punto esclamativo, aggiornare il driver.
Nella scheda Driver, fare clic su Aggiorna driver > Cerca sul computer > cartella di SDK al percorso ... android-sdk\extras\google\usb_driver)

Sullo smartphone Android è importante andare nelle Opzioni Sviluppatore Android e attivare l'opzione del debug USB.

Per verificare che ADB funzioni correttamente, collegare il dispositivo Android al computer tramite il cavo USB usato per ricaricare il celluare, aprire un prompt dei comandi DOS (dal menu Start scrivere cmd e premere Invio) e spostarsi sulla cartella dove si trova il file adb.exe.
Per farlo scrivere il comando: cd C:\Users\Nome_utente\AppData\Local\Android\android-sdk\platform-tools (se il percorso è diverso, usare quello scritto nell'SDK Manager).
Per vedere che tutto funziona scrivere il comando: adb devices e vedere se c'è una risposta e viene visualizzata la riga che indica la presenza del dispositivo.

ADB può essere utilizzato per:
- Installare un'applicazione apk scrivendo adb install C:\package.apk (se l'app è in quella posizione)
- Disinstallare un'applicazione: adb uninstall package.name (si deve usare il nome tipo com.rovio.angrybirds).
- Inserire un file dal PC al dispositivo: adb push C:\file /sdcard/file.
- Prendere un file dal dispositivo e scaricarlo sul computer adb pull /sdcard/file C:\file
- adb shell dà una linea di comando Linux.
- adb backup -apk -shared -all -f C:\Users\NAME\backup.ab è il comando per fare un backup completo del cellulare o tablet sul computer.
- adb restore C:\Users\NAME\backup.ab serve per ripristinare il backup.

Per una guida completa di ADB, si può leggere la guida Google.

Se si vuole installare un aggiornamento Android sui dispositivi Nexus, si può fare tramite ADB (nel caso l'aggiornamento OTA non funzionasse o per anticiparlo).
Prima di usare ADB, per aggiornare Android sui Nexus tramite OTA (Over The Air) basta andare nelle impostazioni -> Informazioni e cercare nuovi aggiornamenti.
Si possono cercare su Google gli aggiornamenti OTA che non sono le versioni complete e richiedono che ci sia una versione specifica già installata.
Lo Zip scaricato e copiato nella stessa cartella dove c'è adb.exe ossia ....Android\android-sdk\platform-tools.
Per aggiornare Android da una versione ad un'altra (ad esempio su Nexus 7 da Android 4.3 (JWR66Y) a Android 4.4 (KRT16)) senza perdere nessun dato il comando è uno solo:
adb sideload filename.zip
Questo funziona adesso per aggiornare il Nexus 7 a Android 4.4 Kitkat usando i seguenti file per Nexus 7 2012 e Nexus 7 2013.

Nel caso l'installazione non andasse a buon fine, eseguire questa procedura manuale di aggiornamento estraendo lo zip sempre nella cartella ....Android\android-sdk\platform-tools:
adb reboot bootloader
fastboot flash bootloader bootloader*.img
fastboot reboot-bootloader
(Solo sulla versione 3G Nexus 7) fastboot flash radio radio-nome.img
(Solo sulla versione 3G Nexus 7) fastboot reboot-bootloader
fastboot flash system system.img
fastboot flash boot boot.img
fastboot format cache
fastboot reboot


Per installare o reinstallare Android su Nexus 7,4,5 cancellando tutto .
(N.B. Se il tablet Nexus 7 o il cellulare non si avviasse più, collegarlo al computer tramite cavo USB, accenderlo in modalità Recovery premendo i tasti accensione e volume giu e tenendo premuto, una volta nel Bootloader premere 2 volte il tasto volume giu e poi premere il tasto accensione per entrare in modalità Recovery.
Dalla Recovery, selezionare l'opzione Installa Zip e poi adb sideload e fermarsi cosi).
VEDI ANCHE: Reset e ripristino di Android anche se il cellulare o tablet non si avvia
Scaricare la "Factory Image" da installare, ossia la versione di fabbrica di Android specifica per Nexus 4,7,10 e Galaxy Nexus, dal sito ufficiale Google.
Estrarre gli archivi fino a che non si ottiene una cartella con i file system.img, boot.img, userdata.img, recovery.img.
Questi 4 file vanno copiati nella cartella dell'SDK ....Android\android-sdk\platform-tools.
Sul computer, dal prompt Dos, eseguire i seguenti comandi:
adb reboot bootloader
fastboot erase boot
fastboot erase cache
fastboot erase recovery
fastboot erase system
fastboot erase userdata
fastboot flash bootloader bootloader*.img
fastboot reboot-bootloader
fastboot flash radio (solo in versioni con 3G)
fastboot reboot-bootloader (solo in versioni con 3G)
fastboot flash system system.img
fastboot flash boot boot.img
fastboot flash userdata userdata.img
fastboot flash recovery recovery.img
fastboot format cache
fastboot reboot


Queste sono istruzioni precise ma che vanno comunque integrate, soprattutto tra qualche tempo, con una ricerca aggiornata in modo da avere sempre l'ultima versione disponibile.
Tenere conto che la Factory Image è il sistema completo mentre gli OTA sono gli aggiornamenti per passare da una versione ad un'altra.
Tutte queste operazioni da riga di comando possono essere anche fatte con il programma Nexus Toolkit.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
5 Commenti
  • Francesco Cusumano
    3/7/15

    Ma se non si accende come faccio a mettere in usb debugger?

  • Claudio Pomes
    3/7/15

    se non si accende più devi fare il ripristino prima http://www.navigaweb.net/2013/10/riavviare-android-se-il-cellulare-morto.html

  • davide baldelli
    29/1/16

    ciao se un nexus 7 è stato formattato ( ha solo la recovery ) come faccio ad installare una nuova rom .

  • sandy
    1/2/16

    Mi collego alla prima domanda cioè se non si accende in modalità normale come faccio attivare i debag?

  • blue
    8/12/16

    Sto usando adb per recuperare le password wifi salvate sul vecchio smartphone, su cui non ho i permessi di root. Leggendo qua e la in rete trovo più o meno la stessa procedura che seguo alla lettera, ma non mi porta a nulla.

    Collego correttamente lo smartphone al pc e tramite prompt do il comando adb devices e lo legge; poi vado a digitare la riga di comando

    adb pull/data/misc/wifi/wpa_supplicant.conf c:/wpa_supplicant.conf

    mi dice che non può creare la directory.
    Cosa sto sbagliando? Ci sono altre righe di comando che posso utilizzare per arrivare all'elenco password salvate?
    Grazie mille