Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Se Windows non parte e non si avvia, come salvare tutto e reinstallare

Ultimo aggiornamento:
Come salvare tutti i dati prima di reinstallare Windows su un computer che non si avvia più
windows non parte Usare un computer oggi può dare molte soddisfazioni, si possono fare un sacco di cose e si può navigare sui siti internet più interessanti, utili e divertenti, inoltre, il computer è uno strumento di lavoro indispensabile per un sacco di persone.
Se però ci si sveglia la mattina, si va ad accendere il computer Windows e questo maledetto parte, si arresta e si riavvia oppure proprio si ferma con errore e non parte, diventa un incubo.
Dopo aver detto un sacco di parolacce ed aver tentato venti volte a far partire ed avviare Windows sperando si tratti soltanto di un problema temporaneo, si deve contare fino a 10, recuperare la calma, annullare tutti gli appuntamenti della giornata o della serata e mettersi a lavoro con santa pazienza.

Il primo pensiero va ai file memorizzati sul computer, tutte le foto delle vacanze, i documenti di lavoro o di scuola, tesine, backup di cellulari e cosi via.
Se è vero che tutto si potrebbe risolvere relativamente in poco tempo, formattando il pc e reinstallando Windows è pure vero che si ha bisogno di salvare i dati ed i file importanti fuori dal computer per evitare che essi vengano inesorabilmente cancellati.
Allora, le prime operazioni da fare sono quelle per cercare il ripristino del computer per farlo ripartire ma comunque, prioritario, è salvare tutti i dati importanti che si vogliono conservare.

1) Il primo passo è certamente inserire il cd di installazione Windows (xp, Vista e Windows 7) e tentare il ripristino e la reinstallazione senza perdere dati e impostazioni.
Allora si entra nel bios, si imposta il boot da cd, si lasciano caricare i file preliminari dell'installazione Windows e, arrivati alla prima schermata di scelta, si preme R per accedere alla console di ripristino.
Dalla console di ripristino è possibile lanciare i comando DOS per tentare di correggere gli errori.
In particolare conviene usare il comando chkdsk /R il quale avvia lo scandisk con riparazione automatica degli errori e ci mette un sacco di tempo.

1 bis) Se l'errore di avvio di Windows XP dipende da un file mancante (del tipo: "Impossibile avviare Windows perché il seguente file è mancante o danneggiato" System32\Drivers\Ntfs.sys), dalla console di ripristino, col cd di windows dentro il lettore, si può usare il comando copy come descritto in questa pagina di istruzioni Microsoft.

1 Tris): Se Windows 8 non si avvia, come ripristinare o salvare i dati prima di reinstallarlo

1 Quater) Come Riparare Windows 10

1 SUPER) dal CD o penna USB di installazione è facile anche aprire cartelle e copiare file anche se Windows non funziona per salvarli altrove.

2) Nel caso ancora non ci sia alcun segnale di ripresa, si potrebbe tentare di reinstallare Windows xp con ripristino dei file, sopra la vecchia installazione.
In questa maniera tutto viene resettato, Windows torna alle impostazioni di default ma non vengono cancellati nè i programmi nè i documenti o altri file.
Questa procedura non è troppo pulita e potrebbe non risolvere nulla tuttavia è una possibilità da tentare ma prima, vedi il punto 4.

3) Un'altra opzione se il pc non si avvia è usare Hiren Boot CD, un cd live che si può avviare dal lettore cd-rom.
Esso provvede una serie di tool e utility di diagnostica che potrebbero risolvere eventuali problemi di avvio di Windows.

4) Se nulla è stato sufficiente e Windows non parte più, allora si deve procedere alla reinstallazione di Windows, senza formattare, con Windows 7.
Windows 7(a differenza delle precedenti versioni) se viene installato sopra Windows Xp o come aggiornamento di Windows Vista, non cancella i documenti e nemmeno le foto, la musica, i video e i programmi (che sono anche riutilizzabili).
In una cartella chiamata Windows.old vengono salvate tutte le cartelle "Documents and Settings" per ciascun profilo utente che era stato creato nell'installazione precedente ed anche la cartella con i file di Windows.
In un altro articolo, i link per scaricare Windows 7 SP1 in italiano.

Nonostante ci sia questa possibilità, bisogna considerare che non sempre l'installazione del sistema operativo va cosi a buon fine.
Il disco potrebbe, ad esempio, essere danneggiato, oppure il precedente Windows era infetto da un virus o ancora ci sono conflitti relativi ai driver e tutta una serie di motivi che è impossibile elencarli tutti.
Prima quindi di effettuare qualsiasi operazione o tentativo di recupero o installazione, conviene, se non lo si era gia fatto, salvare i dati importanti, le foto e i documenti su un hard disk esterno.

Qui si pone un bel problema perchè se il pc non si avvia, da Windows è quasi impossibile fare il backup dei file.

La soluzione però è più semplice del previsto e, anche se l'idea spuò sembrare complicata, posso assicurare che si tratta di una procedura davvero molto semplice.
Bisogna crearsi un cd o una penna usb con un sistema operativo "live".
Per Live si intende che il sistema operativo si avvia e si carica da cd o da penna usb, senza toccare l'hard disk e carica un ambiente assolutamente utilizzabile per tutte le operazioni di salvataggio e di backup.

Personalmente, si sarà capito che questo articolo è scritto sulla base di una mia disavventura.
Il modo più facile per recuperare dati se il computer non parte, è Redo Backup Live.
Nella pagina linkata ci sono tutte le istruzioni e posso assicurare che l'operazione è semplice ed alla portata di tutti.

In altre occasioni ho utilizzato una penna USB piccola (basta anche da 256 MB) e ci ho caricato sopra Puppy Linux seguendo le istruzioni scritte un anno fa ed ancora assolutamente valide.
Puppy Linux si installa in 3 minuti sulla penna USB che va poi inserita nel computer da curare.
Avviando il pc, stavolta, da USB si carica Puppy Linux con una interfaccia desktop facile come quella di Windows.
Puppy riconosce l'hard disk interno e quelli esterni che vi si possono attaccare (le icone sono in basso e su Linux i dischi sono nominati sda).
Diventa quindi facile, aprire le finestre per sfogliare i file dei due dischi, quello interno e quello esterno, affiancarle e trascinare da uno all'altro tutti i file che si vogliono salvare e conservare.
La copia dei file è velocissima anche perchè puppy linux carica i driver usb 2.0 quindi anche se si trattasse di copiare 50 GB, non ci vorrà l'intera giornata.

Oltre a Puppy Linux, si possono usare anche i cd live di Knoppix (una distribuxione linux), ci può usare Damn Small Linux, simile a Puppy o ancora Ubuntu che è anche live.
Di questi sistemi Linux si può scaricare gratuitamente il file ISO che poi va copiato su un cd con un programma per masterizzare immagini ISO.
Più semplice (e se il lettore cd dvd fosse rotto), secondo me, è copiare il contenuto di questa immagine ISO in una penna USB tramite il programma Unetbootin.
In alternativa si può utilizzare anche un cd live di Windows xp che però va creato a casa con una procedura un po' laboriosa.

Se il pc è vecchio e non ha un lettore cd e nemmeno supporta il boot da penna usb, allora è un bel problema e non ho ancora un'idea di come si possa fare un ripristino e un backup dei dati senza coinvolgere un tecnico esperto (che alla fine smonterà il computer, monterà l'hard disk su un pc funzionante , farà la copia dei file e poi, forse, lo formatta e reinstalla il sistema operativo).

Fatemi sapere se avete problemi, personalmente è stata una brutta e lunga nottata, piena di attese, barre che scorrono ed avvisi di errori... ma alla fine tutto è stato recuperato.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Valerio Taurino
    28/4/14

    Salve, so che forse è tardi e non riceverò risposta ma ci provo comunque.

    Ho avviato puppy su un pc che non avviava più windows. Il mio scopo (premetto che il pc non è mio ma sto facendo un favore ad un amico quindi non posso comprare hd esterni) era quello di prendere i file più importanti dell'hard disk e poi trasferirli su di un cloud o altri sistemi di storage.
    Il problema è che quando apro le icone sul desktop di puppy dove c'è l'hd, non esce niente dentro...non riesco a prendere i file dall'hard disk. Perchè????

    Grazie in anticipo.

  • Claudio Pomes
    28/4/14

    sicuro che il disco funzioni? forse devi montarlo eseguendo un comando su linux, cerca "mount drive puppy"