Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Problemi aggiornamento Windows 10 1803: soluzioni per l'update di Aprile

Aggiornato il:
In caso di problemi con l'aggiornamento di Windows 10 1803 (April Update), qui le soluzioni agli errori più frequenti e comuni
errori update windows 10 1803 Gli update semestrali rilasciati da Microsoft per Windows 10 come "aggiornamenti di funzionalità", diversi rispetto gli aggiornamenti di sicurezza (rilasciati ogni settimana), sono quelli che cambiano il sistema operativo in modo sensibile, con l'aggiunta e la modifica di diverse funzioni.
Questi update, però, andando a modificare anche il cuore del sistema operativo, possono portare problemi su alcuni computer, diventando difficili da installare oppure provocando malfunzionamenti a componenti hardware o altri software non compatibili.

Nello specifico, alcuni utenti, per aggiornare il PC a Windows 10 1803, ossia l'Update di Aprile 2018, hanno segnalato problemi di diverso tipo sul forum Microsoft Answers, tra cui alcuni in fase di installazione, altri invece post installazione, nell'effettivo funzionamento del computer.
Di seguito, proviamo a sintetizzare i problemi più comuni riscontrati con Windows 10 1803 Update di Aprile, in modo da poter trovare le soluzioni più semplici per poter aggiornare il PC e utilizzarlo senza limitazioni, blocchi o errori.

LEGGI ANCHE: Come Aggiornare Windows 10 April 2018 Update (versione 1803)

1) L'assistente di aggiornamento Windows 10 blocca il download dell'Update al 40% al 75 o anche al 99%.
Se la procedura di aggiornamento non viene portata a termine e rimane ferma ad una cerca percentuale, la soluzione più semplice se l'assistente di aggiornamento non funziona, è quello di utilizzare il Media Creation Tool.
Dalla pagina di download di Windows 10, premere in basso dov'è scritto Scarica ora lo strumento e procedere con un download manuale forzato.

2) Errori 0x80070002 o 0x80070020: Impossibile installare aggiornamenti di Windows 10.
In caso di errore di installazione degli aggiornamenti, la causa più probabile è nel fatto che il PC non ha ricevuto le ultime patch di sicurezza.
Nelle impostazioni di Windows 10 bisogna quindi controllare, nella sezione Aggiornamento e sicurezza, se Windows Update ha installato tutti gli aggiornamenti disponibili.
Rimando ad un altro articolo per le soluzioni nel caso di problemi con Windows Update se non scarica aggiornamenti.
Dopo aver installato tutte le patch e gli aggiornamenti di sicurezza, allora si potrà ripetere l'installazione di Windows 10 1803 che dovrebbe andare a buon fine.

LEGGI ANCHE: Risolvere problemi di aggiornamento in Windows 10 ed errori di installazione degli Update

3) L'installazione fallisce per mancanza di spazio disco
Questo problema capita spesso su PC portatili economici con memoria interna da 32 GB ed è difficile da risolvere se non azzerando quasi tutti i file che non sono del sistema Windows.
In pratica occorre spostare tutti i file su un disco esterno, rimuovere tutti i programmi installati, cancellare file temporanei e cache di internet ed anche eseguire la pulizia del disco completa.
Si dovrà poi eseguire l'aggiornamento avendo almeno 10 GB di spazio libero su disco.

4) Impossibile aggiornare
Può capitare però che tali aggiornamenti o patch non vengano installate correttamente provocando un problema estremamente fastidioso perchè il pc si riavvia caricando a lungo e segnalando poi che è stato "impossibile aggiornare" e che "sarà ripristinata l'ultima configurazione" tornando indietro e annullando l'update.
Ci sono 4 cose da fare per assicurarsi di non avere problemi con gli update come quello di Aprile 2018 ed i successivi:

- Disabilitare dall'avvio automatico tutti i servizi non Microsoft
Per farlo, andare sul desktop, premere la combinazione di tasti Windows-R e scrivere il comando MSCOnfig.
Dalla finestra della configurazione di sistema, andare nella scheda Servizi, cliccare dove è scritto "Nascondi i servizi Microsoft" e premere poi Disabilita tutto.
Dopo che gli aggiornamenti saranno stati installati correttamente, si potranno riabilitare i servizi con la stessa procedura, premendo però "Abilita Tutto".

- Aggiornare il programma antivirus se si sta utilizzando un antivirus esterno (ricordo che Windows 10 ha un antivirus integrato chiamato Windows Defender).

- Disinstallare e reinstallare i driver audio e video
Per disinstallare i driver video e audio, andare in Pannello di Controllo -> Sistema -> Impostazioni di sistema Avanzate -> Hardware -> Gestione dispositivi.
Nella lista cercare ed espandere le sezioni Schede video e Controller Audio e disinstallare i driver premendoci sopra col tasto destro del mouse.
Nella maggior parte dei casi questi driver saranno automaticamente ripristinati dopo gli aggiornamenti.
Se però dovesse essere necessario reinstallare tali driver manualmente (se l'audio non si sente più ad esempio), ricordarsi o prendere nota della marca e della tipologia come la si trova scritta nella lista dei dispositivi.

- Svuotare la cartella SoftwareDistribution
Assicurarsi di essere amministratore del sistema, aprire una finestra di esplora risorse e navigare nella cartella C:\Windows\SoftwareDistribution
Aprire la cartella e cancellarne l'intero contenuto.

5) Impossibile aggiornare la partizione del sistema riservata
Questo errore dice che la partizione di sistema riservata, che è nascosta, non ha abbastanza spazio.
In questo caso occorrerebbe estendere la partizione riservata facendola almeno di 150 MB, magari con l'uso di un programma per gestire partizioni.
Per risolvere questo errore, si possono guardare le risposte alla domanda sul forum Microsoft.

6) Schermo nero durante l'aggiornamento
Se durante il processo di aggiornamento o dopo l'installazione di Windows 10 v 1803, viene visualizzata una schermata nera c'è un problema con la scheda grafica.
Si può consultare la guida dettagliata alla risoluzione dei problemi della schermata nera di Windows 10 già affrontato in passato.
Nel caso in cui questo non sia di aiuto, potrebbe essere necessario tornare alla versione precedente di Windows 10 ed aspettare che venga risolto il problema con un aggiornamento del driver della scheda video.

7) Il microfono non funziona
Nel caso in cui il microfono non sembri essere in grado di funzionare correttamente, bisogna controllare le impostazioni sulla privacy.
Aprire quindi le Impostazioni > Privacy > Microfono, attivare l'opzione per consentire alle app di accedere al microfono e controllare se le app hanno il permesso di usarlo.
Nel caso in cui questo non funzioni, si deve controllare se il microfono è disabilitato andando in Impostazioni > Sistema > Audio, scorrere verso il basso la schermata di destra ed cliccare su proprietà dispositivo sotto la sezione dedicata al microfono.

8) La webcam non funziona con le applicazioni
Questo problema è identico a quello del microfono e si risolve attivando i permessi sotto la sezione Impostazioni > Privacy > Fotocamera.

9) Audio non buono o non funzionante come prima
Se c'è un problema con l'audio, nel caso in cui non si sentisse bene, potrebbe esserci un problema di driver (per esempio perchè il PC è vecchio e i driver audio più aggiornati sono sbagliati)
Per risolverlo facilmente, si può agire in questo modo:
Premere col tasto destro sul menu Start, oppure premere insieme i tasti Windows-X, e aprire Gestione dispositivi.
Premere su Controller Audio e poi col tasto destro sul nome della scheda audio del computer per andare alle Proprietà.
Andare alla scheda del Driver e premere il tasto Ripristina Driver, per poter rimuovere gli aggiornamenti e tornare a una versione precedente.

10) La funzione Timeline non funziona
Molti utenti segnalano problemi con quella che forse è la più visibile novità di Windows 10, la cronologia delle attività che si può trovare premendo il tasto accanto a quello della ricerca sulla barra di applicazioni.
Il problema si dovrebbe risolvere andando in Impostazioni > Privacy > Cronologia attività, attivando tutte le opzioni della schermata a destra.

11) Ripristino configurazione di sistema viene disabilitato dopo l'installazione di Windows 10 1803
Il ripristino del sistema è una funzione eccezionale e vitale per ripristinare il PC in uno stato precedente in caso di problemi.
In alcuni casi l'installazione di Windows 10 1803 disattiva questa funzione.
Conviene quindi attivare i punti di ripristino in Windows 10 andando in Pannello di Controllo > Sistema > Protezione sistema > Scheda protezione > selezionare il disco C e premere su Configura per attivare la protezione sistema.

12) Avvio rapido riabilitato dopo l'installazione di Windows 10 1803 (se era stato disattivato)
La funzione di avvio rapido assicura che Windows 10 si avvii molto più velocemente e può darsi venga riattivato dall'installazione di un aggiornamento.
La funzione può essere disabilitata dalle Opzioni risparmio energia.
In un altro articolo la guida alle opzioni di avvio veloce e spegnimento di Windows 10

13) Alcune App vanno in blocco (freeze)
Alcune applicazioni bloccano il computer ed è un problema noto che Microsoft ha promesso di risolvere già questa settimana.
Comunque sia, nel caso in cui ci fosse un blocco dello schermo su Windows 10, è possibile premere contemporaneamente i tasti Windows + Ctrl + Maiusc + B per resettare il driver video e sbloccare l'app o il programma freezzato.
Su un tablet la stessa cosa si può fare premendo insieme i pulsanti volume su e volume giù per tre volte in 2 secondi.

14) Se si deve attivare la copia di Windows 10 (Errore 0x803F7001)
Se dopo l'aggiornamento Windows 10 non fosse riconosciuto come una copia valida, c'è un problema con la licenza.
Siccome la licenza di Windows 10 è collegata all'account Microsoft, per riattivarla si può utilizzare l'opzione Risoluzione dei problemi di attivazione di Windows 10 nell'app Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza.
In un'altra guida abbiamo visto come attivare Windows 10 e risolvere errori di product key .

LEGGI ANCHE: Cosa fare dopo aver aggiornato Windows 10 (update Aprile 2018)

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Unknown
    10/5/18

    Grazie mille, questa guida mi è servita molto d'aiuto! Disabilitando momentaneamente i servizi di Windows non ho più avuto problemi!!