Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Aumentare le prestazioni di Windows 10

Aggiornato il:

Operazioni di base per migliorare le prestazioni di Windows 10 in tutti i PC, sia lenti che normali

prestazioni Windows 10 Anche se c'è sempre scetticismo quando si parla di trucchi per velocizzare il computer, esistono alcune procedure che possono realmente velocizzare il PC, non solo per farlo tornare come appena installato, ma anche meglio visto che si vanno ad ottimizzare alcune impostazioni.

L'aumento delle prestazioni è possibile poiché Microsoft utilizza configurazioni predefinite molto conservative, che privilegiano l'estetica rispetto la velocità, che cercando di mantenere al massimo il sistema stabile, sacrificando spesso le prestazioni (visto che poi deve girare su una moltitudine diversa di computer).
Non dobbiamo dimenticare anche i rallentamenti provocati dai programmi installati dai produttori (HP, Acer, Asus ecc), che per scopi promozionali, riempiono il PC di tool e giochi spesso inutili.
In questa guida vediamo insieme come aumentare le prestazioni di Windows 10 su ogni tipo di computer in poco tempo, applicando alcune modifiche semplici e che non richiedono conoscenze avanzate di informatica.

LEGGI ANCHE -> Migliorare prestazioni del PC Windows

Come accennato nell'introduzione i consigli forniti qui in basso posso essere applicati a qualsiasi versione di Windows 10 ma, con i giusti accorgimenti, possiamo applicarli anche sui PC dotati di sistemi operativi Microsoft datati come Windows 8.1 e Windows 7.

1) Rimuovere programmi in avvio automatico

Rimuovere programmi dall'avvio automatico ha un duplice vantaggio: diminuisce il tempo di avvio del PC e lascia più memoria libera per aprire i programmi che effettivamente utilizziamo.
Programmi come Spotify, Office, Chrome, Adobe Acrobat e tanti altri non hanno davvero bisogno di rimanere attivi in background e di avviarsi automaticamente; le uniche eccezioni sono l'antivirus e qualche programma di gestione delle periferiche (stampante, mouse etc.), che dobbiamo lasciare in auto-avvio per poterle gestire al meglio.
In Windows 10 è possibile controllare i programmi in avvio automatico da Gestione attività, richiamabile premendo contemporaneamente sulla tastiera i tasti CTRL+Maiusc+ Esc, aprendo il menu avanzato con la voce Più dettagli e selezionando il tab denominato Avvio.
Avvio Windows

Da questo menu facciamo clic destro su ogni voce che vogliamo disattivare (in particolare quelle con impatto sul sistema catalogato come Alta) e selezionamo la voce Disattiva.
In Windows 8.1 è la stessa cosa, mentre in Windows 7 la scheda dei programmi in auto avvio possiamo trovasrla aprendo il menu Start e digitando msconfig, così da aprire il gestore avanzato dell'avvio.

2) Disattivare gli effetti visivi di Windows

Questo è forse il trucco più efficace per migliorare le prestazioni di Windows 10 e sulle sue versioni precedenti (Windows 8.1 e Windows 7).
Scegliendo di avere meno animazioni di menù e finestre, Windows diventa più leggero e più performante.
Il menù per disattivare gli effetti visivi possiamo aprirlo aprendo il menu Start e digitando "Modifica l'aspetto e le prestazioni di Windows" oppure portandoci nel percorso Pannello di Controllo > Sistema e sicurezza -> Sistema > Impostazioni di sistema avanzate.
Da questa finestra selezioniamo la scheda Avanzate, premiamo su Impostazioni sotto Prestazioni e, nel menu Effetti visivi, apponiamo il segno accanto alla voce Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori.
Prestazioni

Facciamo clic in basso su Applica e poi su OK per chiudere la finestra.
Ora Windows 10 sarà molto più leggero, gli effetti grafici saranno ridotti al minimo e il processore potrà essere utilizzato solo per l'esecuzione dei programmi (invece di elaborare anche gli effetti grafici).

3) Tipo di risparmio energetico

Attivare un profilo di risparmio energetico ha senso su un portatile alimentato a batteria, ma non è indicato per risparmiare energia quando siamo connessi alla presa corrente.
In molti PC, infatti, il piano di risparmio energetico predefinito è quello bilanciato e non quello di prestazioni massime, che è quello che sfrutta in pieno il processore (anche se le differenze effettive possono non essere cosi importanti e visibili).
Per effettuare questa modifica apriamo il seguente percorso Pannello di Controllo > Hardware e suoni > Opzioni risparmio energia e selezionare il piano denominato Prestazioni elevate o uno dei piani integrati dal produttore del PC o dell'SSD (dovrebbe essere indicato come Performance o High Performance).
Risparmio energia

In alternativa, si possono aprire le impostazioni avanzate di risparmio energia e modificare le varie voci impostato come opzione Prestazioni massime.

4) Disinstallare programmi non usati, preinstallati o inutili

La rimozione dei programmi può avere un effetto positivo sulle prestazioni se si rimuovono programmi che vengono eseguiti in background automaticamente in seguito a determinate azioni come l'accesso a Internet o se si rimuovono tutti i programmi forniti dal produttore del portatile o della scheda madre.
Per controllare i programmi installati in Windows 10, apriamo le Impostazioni ed facciamo clic su App.
Per disinstallare un programma è sufficiente selezionarlo e fare clic sul pulsante Disinstalla.
Disinstalla

In Windows 10 ed anche in Windows 7 e 8 si può sempre aprire il Pannello di controllo per aprire il menu Programmi, da cui disinstallare alla "vecchia maniera" (tasto destro su una voce -> Disinstalla).
A tal proposito possiamo anche leggere la nostra guida con i migliori programmi per disinstallare software su Windows.

5) Pulire il disco

Pulire il disco da file inutili è un'operazione di manutenzione sempre utile, che può anche migliorare le prestazioni di Windows se il disco è quasi pieno (oltre l'80% della capienza massima).
Senza usare programmi speciali, possiamo procedere alla pulizia dei dischi cercando nel menù Start la voce Pulizia disco, selezionando il disco e i file da pulire.
Pulizia disco

Lo strumento di Pulizia disco è abbastanza veloce nel suo lavoro e può cancellare i file delle installazioni precedenti, che in Windows 10 possono occupare molto spazio.
Per sbloccare le funzionalità di pulizia avanzate ricordiamoci di premere sul pulsante Pulizia file di sistema.

6) Scansione anti-malware

Qualsiasi sia la versione di Windows in uso e l'antivirus installato, è importante fare ad intervalli regolari un controllo con degli antivirus portatili per scansioni veloci.
A volte anche un malware silente o uno spyware possono provocare rallentamenti nei caricamenti di Windows e, se Defender non reagisce alla minaccia, possiamo intervenire con questi scanner.

7) Ripristinare il sistema operativo

Se utilizziamo Windows 10 da più di 2 anni e possiamo reinstallare tutti i programmi che utilizziamo quotidianamente, possiamo aumentare le prestazioni di Windows 10 effettuando un ripristino del sistema.
Con questa procedura i file personali verranno conservati, mentre il sistema operativo verrà riportato alle condizioni originali, come appena installato.
Per fare ciò apriamo il menu Start, facciamo clic su Impostazioni quindi portiamoci nel percorso Aggiornamento e sicurezza -> Ripristino; da qui facciamo clic sul pulsante Inizia, presente sotto la sezione Reimposta il PC.
Ripristino Windows

Il sistema ci chiederà se vogliamo mantenere i file personali o se vogliamo formattare tutto; scegliamo la prima soluzione e attendiamo finché Windows non ripristina tutti i suoi file (questo è possibile perché Windows 10 conserva una copia dell'installazione originale e può usarla per ripristinarsi da solo in caso di necessità).
Al riavvio il computer sarà tornato come appena formattato o appena acquistato, ma con tutti i nostri file personali al loro posto.
Con il sistema reimpostato elimineremo ogni tipo di problema o di rallentamento, basterà solo reinstallare i programmi desiderati.
Se il ripristino non dovesse funzionare, recuperiamo i file come descritto nella nostra guida per recuperare file importanti da Windows bloccato o non funzionante (in cui consigliamo di scaricare una distribuzione GNU/Linux come Linux Mint), quindi procediamo alla formattazione manuale del computer scaricando la ISO di Windows 10 e procedendo come descritto nella guida formattare e installare Windows da zero, per avere il PC pulito e nuovo.

LEGGI ANCHE: Migliorare le funzioni di Windows con 13 software

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy