Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Risolvere problemi di connessione Internet e di rete sul PC

Aggiornato il:
Tutti i modi per risolvere i problemi di rete e connessione internet, se non naviga su web, su un PC Windows 10, 7 e 8
risolvere problemi internet Se internet non funziona, invece di provare a ricaricare il sito che non si apre sperando che a un certo punto si risolva da sola la situazione, conviene investigare sul motivo e trovare la soluzione giusta per risolvere il problema di connessione internet.
Vediamo quindi in che modo risolvere i problemi di internet nel caso di mancata connessione attraverso una serie di modi semplici ed altri meno noti ma ugualmente alla portata di tutti.
I metodi di risoluzione sotto elencati valgono sia che ci si connetta a internet tramite cavo LAN, sia in wifi, sia con una chiavetta USB.

1) Controlli preliminari
La prima cosa da fare in questo senso è quello di controllare che i cavi siano collegati correttamente, che il router sia acceso e non segnali anomalie (lucine rosse o altro) e che la ricezione del segnale wifi sia almeno buona.
Mentre questo passaggio può sembrare ovvi, in realtà è facile che i cavi di rete siano scollegati o allentati, sia quelli del computer che quelli del router oppure che, sui portatili, la ricezione Wi-Fi sia stata inavvertitamente disattivata.
In Windows 10, andare in Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi, controllare le reti disponibili e premere su Connetti sul nome della rete wifi riconosciuta.
Assicurarsi inoltre che l'interruttore Wi-Fi fisico sul tuo laptop sia acceso. (Di solito una spia indica quando è accesa.)
Assicurarsi che la modalità aereo di Windows 10 sia disattivata (in Impostazioni > Rete e Internet > Modalità aereo).

LEGGI ANCHE: Soluzioni problemi di connessione wifi e router

2) Controllare se il sito è online
Il secondo passaggio fondamentale, se si sta tentando invano di accedere a un sito web particolare, è controllare che il sito non sia offline e che gli altri siti siano invece funzionanti.

3) Generare il report dello stato della Rete
Il report di rete wireless è uno strumento di Windows davvero utile per capire se la rete wifi ha avuto problemi negli ultimi 2 giorni, evidenziando ogni possibile problema.
Questo report può essere letto facilmente da chi ha unpo' d'esperienza o altrimenti potrà essere trasmesso e letto al supporto clienti della connessione.
Nella casella di ricerca del menù Start, digitare cmd, poi premere col tasto destro del mouse su Prompt dei comandi e selezionare Esegui come amministratore.
Al prompt dei comandi, digitare netsh wlan show wlanreport .
Il file wlan-report-latest.html può essere aperto sul browser web e viene salvato nella cartella C:\ProgramData\Microsoft\Windows\WlanReport .

4) Comando PING
Una delle prime cose da provare quando la connessione internet non sembra funzionare correttamente è il comando ping.
Aprire una finestra del prompt dei comandi dal menu Start (come visto al punto 2), scrivere ping google.com o ping navigaweb.net e dare invio per vedere se c'è una risposta.
Questo comando invia diversi pacchetti all'indirizzo specificato.
Il server Web risponde a ogni pacchetto che riceve; se non c'è perdita di pacchetti e il tempo di ogni pacchetto che serve è piuttosto bassa, allora la connessione internet è funzionante ed il problema è a livello di browser.
Se invece c'è perdita di pacchetti (in altre parole, se il server web non ha risposto a uno o più dei pacchetti inviati), questo può indicare un problema di rete.
Se il sito Web dovesse impiegare troppo tempo a rispondere, la rete funziona ma ha problemi di lentezza.
Quest'ultimo problema può essere causato dal sito stesso (improbabile se lo stesso problema si verifica su più siti web), da proprio provider di servizi Internet, o dal router.

Sempre usando il comando PING, si può controllare se il gateway è raggiungibile.
Se non lo fosse, se tutti i collegamenti sono apposto e se il router non è rotto, allora bisogna contattare il supporto del fornitore di rete.
Eseguire come amministratore il prompt dei comandi (come visto al punto 2) e digitare prima il comando ipconfig .
Cercare l'indirizzo IP del gateway predefinito e annotarlo (ad esempio: 192.168.1.1)
Sempre nel prompt, digitare ping e premere Invio (ad esempio ping 192.168.1.1) e premere Invio.
Il il ping non risponde, chiamare il call center.

5) Riavviare il router wireless ed il modem
Questo è il metodo più semplice, ma a volte può essere molto efficace.
Il modem è il dispositivo che comunica con il provider di servizi Internet (Telecom, Fastweb, Infostrada ecc), mentre il router condivide la connessione tra tutti i computer e gli altri dispositivi di rete nella casa.
In alcuni casi, modem e router sono lo stesso dispositivo.
Scollegare il cavo di alimentazione per il router e quello del modem dalla fonte di alimentazione (e nel caso ci fosse una batteria, rimuoverla).
Attendere quindi almeno 30 secondi prima di ricollegare il modem /router e accenderlo.
Se fossero due dispositivi diversi, ricollegare prima il modem, poi quando le lucine smettono di lampeggiare, ricollegare il router.

Dopo aver riavviato il router, fare anche attenzione che ci siano spie verdi che lampeggiano.
Se si dovesse vedere una luce fissa sul router, generalmente di colore arancione, significa che c'è un problema interno alla rete.
Se la spia arancione compare sul modem, non si può far altro che chiamare il call center del provider di rete e fare presente la situazione che dipende da loro.
LEGGI ANCHE: Luce rossa sul modem (Internet assente): cosa fare prima di chiamare l'assistenza

Provare anche a fare il reset del router alle impostazioni di fabbrica.
Per verificare se il problema è davvero con il router o no, è possibile collegare il computer, via cavo Ethernet, direttamente al modem.
Se la connessione ora funziona correttamente, il router potrebbe esse da cambiare oppure è mal configurato.
Vedere come configurare il router wireless assicurandosi che nelle impostazioni sia attiva la rete.

6) Eseguire diagnosi della rete su Windows 7, 8 e Windows 10
La risoluzione automatica di problemi di rete in Windows 7 non va sottovalutata perchè evidenzia con una certa chiarezza dove sta l'eventuale problema.
Passare a Start -> Pannello di controllo -> Rete e Internet -> Centro connessioni di rete e condivisione, cliccare su "Modifica impostazioni scheda", premere col tasto destro sulla scheda di rete attiva, sia essa una LAN o una rete wifi e cliccare su "Esegui Diagnosi".
Lo strumento di Windows farà un'analisi delle componenti di rete e tenterà di risolvere automaticamente eventuali errori di configurazione sul computer.
Se il problema dipende dal proprio provider di connessione internet, allora potrebbe dare un'informazione utile nel caso poi si vada a telefonare al call center come "Il server DNS non è raggiungibile" oppure "il router non è raggiungibile".

In Windows 10 c'è uno strumento di diagnosi e ripristino automatico della connessione.
Questo si trova dal menu Start -> Impostazioni > Rete e Internet, sul lato destro della schermata "Stato della rete".
In Windows 10 si può anche fare un reset della scheda di rete, dalla stessa schermata, premendo su Ripristino della connessione.

7) Ripristino rete completo
I passaggi per il ripristino manuale della rete sono i seguenti:
Reimpostare lo stack TCP / IP
Rilasciare l'indirizzo IP
Rinnovare l'indirizzo IP
Ripristinare la cache del resolver del client DNS
Questi comandi di rete si devono eseguire in una finestra del prompt dei comandi come amministratore (vedi punto 2), premendo invio dopo ciascuno di essi .
Digitare quindi, in questa sequenza, i comandi:
- netsh winsock reset
- netsh int ip reset
- ipconfig /release
- ipconfig /renew
- ipconfig /flushdns
Riavviare quindi il computer.
Questa metodologia è stata spiegata in una guida su come risolvere il problema di connettivita limitata o assente, ed errori su socket, LSP e TCP / IP Stack.

quasi tutte le operazioni di questo articolo possono essere eseguite velocemente grazie a un tool gratuito per PC Windows chiamato NetAdapter Repair.
Questo programma ha pulsanti per eseguire le seguenti operazioni:
- PING di indirizzi IP e server DNS
- cambiare l'indirizzo Mac del sistema.
- Riparazione WinSock e TCP/IP
- Reset impostazioni VPN e proxy
- Riparazione Windows Firewall
- Rilasciare e rinnovare l'indirizzo DHCP
- Cancella il file Hosts
- Cancellare le impostazioni di IP statici (abilitare DHCP)
- Cambiare DNS usando quello di Google
- Flush DNS Cache
- Cancella tabella di Route / ARP
- Ricarica e rilascio NetBios
- Abilita schede LAN
- Abilita schede wireless
- Ripristinare le opzioni internet, Sicurezza e Privacy
- Impostare i servizi di rete predefiniti di Windows.

8) Ripristino Driver di rete
Se è stato installato un driver della scheda di rete o un aggiornamento per lo stesso (o un aggiornamento di Windows 10), potrebbe essere utile eseguire il rollback del driver su una versione precedente.
Nella casella di ricerca su mewnù Start digitare Gestione dispositivi, poi selezionare Adattatori di rete > nome della scheda di rete.
Tenere premuto (o fare clic con il tasto destro) sulla scheda di rete, quindi selezionare Proprietà .
In Proprietà, selezionare la scheda Driver e premere il tasto Ripristina driver.
Riavviare il computer.

Si può anche provare a reinstallare il driver della scheda di rete.
Per farlo, seguendo la procedura sopra descritta, in Proprietà > Driver premere su Disinstalla dispositivo e riavviare il computer.

9) Controllo virus
Se su tutti i computer di casa internet funziona mentre su uno non c'è connessione, il problema è sicuramente di tipo software.
Esso potrebbe essere causato da un virus o da qualche tipo di malware oppure con il browser.
Fare una scansione antivirus sul computer, provare a installare un altro browser diverso da quello attuale.
LEGGI ANCHE: Rimuovere virus da Chrome e Firefox quando lenti o con troppa pubblicità

10) Disattivare il firewall temporaneamente
Disinstallare o disattivare eventuali programmi Firewall (ogni suite antivirus ha anche un firewall) che possono essere mal configurati.
Inoltre si può disattivare il firewall di Windows temporaneamente dal prompt dei comandi lanciato come amministratore (sempre vedi punto 2) usando il comando:
netsh advfirewall set allprofiles state off
Per riattivarlo, digitare:
netsh advfirewall set allprofiles state on

11) Controllo proxy
Controllare poi anche che non sia impostato un proxy su Edge o su Firefox e che il file hosts sia pulito.
Per verificare il proxy, andare nelle opzioni di IE, alla scheda connessioni di rete > Impostazioni LAN.
Per controllare che il file hosts sia pulito, aprire il file hosts con il notepad puntando alla cartella C:\Windows\System32\drivers\etc (per aprirlo ci vogliono i diritti da amministratore).
Cancellare tutte le righe che non iniziano con il # e salvare.
Una spiegazione su questo file è nella guida su come modificare il file hosts.

12) Problemi DNS
Quando si tenta di accedere a Google.com, il computer contatta un server DNS e chiede l'IP dell'indirizzo Google.com.
I server DNS sono assegnati dal provider di rete e possono talvolta verificarsi problemi.
Provare allora a cambiare il DNS predefinito usando, ad esempio, i DNS Google.
In un altro articolo, Come risolvere se c'è l'errore: "Il server DNS non risponde"
.

13) Contattare il call center
Per finire, se non ha funzionato nulla, non rimane che contattare il call center dell'operatore di rete.
IN un altro articolo ci sono tutti i dettagli su come richiedere Assistenza operatore TIM, Wind, 3, Vodafone, Fastweb.

LEGGI ANCHE: Non riesco a connettermi a internet; guida per correggere errori di rete e navigazione

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy