Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Guida all'acquisto di un nuovo tablet

Pubblicato il: 21 marzo 2014 Aggiornato il:
guida sintetica all'acquisto di un nuovo tablet per sapere quali ci sono in vendita, quale conviene comprare e quando
guida acquisto tablet In pochi anni, il mondo è stato invaso dai tablet, che non sono computer, non sono cellulari, ma sono super leggeri e comodi per avere internet e le principali applicazioni sempre a portata di mano.
L'iPad, fino all'anno scorso, era quasi la scelta obbligata come tablet e, infatti, era nettamente il più venduto.
Oggi però la scelta si è ampliata molto e si possono acquistare, oltre all'iPad, vari tablet Android, tablet cinesi sottocosto, computer combinati e tablet Windows 8.
Per parlare di una guida sintetica all'acquisto di un nuovo tablet oggi bisogna necessariamente pensare a cosa serve un tablet.
Se è utile o meno è completamente soggettivo.
Per alcuni, un tablet può anche sostituire il computer per tutti gli usi, mentre per altri è buono solo per l'intrattenimento, per giocare e navigare su internet.
Per le persone che usano con soddisfazione il computer e lo smartphone, probabilmente e per come la vedo io, un tablet è anche superfluo, ma alla fine, il fascino di queste tavolette a schermo touchscreen può vincere in ogni caso.

LEGGI ANCHE: Il Tablet è meglio di un PC portatile per 10 tipi di usi (iPad o Android)

Il principale fattore di scelta per l'acquisto di un nuovo tablet è, certamente, il sistema operativo.
Questa scelta non deve essere influenzata dallo smartphone che si possiede.
E' vero che dispositivi con lo stesso sistema si parlano e si integrano più facilmente, ma non necessariamente c'è bisogno di rimanere fedeli a una particolare piattaforma.
Ogni sistema operativo ha i suoi vantaggi e svantaggi che riassumiamo al massimo di seguito.

1) Apple iOS
L'iPad è il più popolare tablet sul pianeta ed è stato il primo vero tablet di successo della storia.
L'iPad è quindi il dispositivo più maturo di tutti, quello con più applicazioni nello store ottimizzate per il suo schermo.
Anche se le app Android sono molte di più rispetto quelle per iOS, viceversa le app ottimizzate per i tablet iPad sono di più rispetto quelle ottimizzate per i tablet Android.
L'iPad è semplice da usare, ha un hardware di ottimo livello, funziona bene e conserva il suo valore anche dopo uno o due anni, così da essere rivendibile.
I punti deboli dell'iPad sono i costi.
L'ipad, rispetto i tablet Android, costa molto di più, quasi il doppio di un Nexus 7.
Vale quasi la pena comprarlo usato e della versione precedente rispetto quella in vendita (tanto le differenze sono poche).
Gli iPad sono disponibili solo in due versioni, una da 8 pollici che non vale la pena (perchè per i tablet piccoli è meglio il Nexus 7) e una da 10.
Altro punto a sfavore è il maggior costo delle applicazioni rispetto le app Android.
In un altro articolo sono elencate le app gratuite migliori per iPad

2) Android
Il sistema operativo di Google che domina il mercato degli smartphone, ha ancora qualche debolezza sul fronte tablet.
Siccome Android è un sistema operativo gratuito che può essere usato da qualsiasi produttore, ecco che di tablet Android ne esistono tantissimi, di diverse marche e formati.
Ci sono tablet da 7 pollici come il Nexus 7, da 10.1 come il Samsung Note, da 8.3 come l'LG G Pad.
Ci sono anche tablet con tastiera che si stacca e si riattacca come quelli della ASUS che si trasformano in computer portatili oppure quelli che si integrano con lo smartphone diventando un unico dispositivo.
Il sistema operativo Android è incredibilmente flessibile e se piace l'idea di rendere il tablet simile a un PC portatile, allora funziona nettamente meglio rispetto a iOS.
Android può essere usato con un mouse (anche se non funziona troppo bene), con la tastiera, con applicazioni di desktop remoto ecc.

Tenere presente però che i tablet Android non sono tutti uguali e che ci sono modelli, sia di marche famose che di sottomarche, che fanno semplicemente schifo.
Il problema è che tra le case produttrici si è creata una gara alla vendita del tablet meno costoso che ha portato sul mercato a una marea di dispositivi scadenti e bidoni senza futuro.
E' importante leggere le recensioni prima di comprare un tablet Android, soprattutto se si tratta di una marca sconosciuta e se costa meno di 150 Euro.

Come accennato prima, anche se per Android ci sono migliaia di applicazioni, quelle ottimizzate per i tablet non sono poi tantissime.
Questo non vuol dire che non funzionano, soltanto che potrebbero rendere male su tablet a 10 pollici con schermo grande.
Non è un caso che il tablet Android di maggior successo sia infatti il Nexus 7, più piccolo e più ottimizzato per le app.
In un altro articolo, le 20 app migliori per tablet Android.

3) Windows 8
I tablet Windows 8 sono più nuovi rispetto a quelli Android e gli iPad e sono nettamente meno venduti.
Di solito sono tablet convertibili in portatili con l'aggiunta di tastiera.
Se si preferisce un tablet con Windows 8 bisogna solo stare attenti alle due versioni in circolazione: Windows 8 e Windows 8 RT.
La versione RT è quella che permette di usare solo le applicazioni disegnate per il touchscreen.
Siccome però Windows 8 funziona meglio sui PC portatili, è meglio evitare RT e comprare un tablet Windows 8 a cui si può collegare la tastiera, in modo da poter usare anche i programmi normali dei desktop PC.
Un tablet Windows 8 convertibile costa molto di più rispetto ogni altro tablet, ma può sostituire in modo efficace qualsiasi portatile ed è perfetto per l'utenza business che necessità dei programmi Microsoft Office.
Dal lato applicazioni lo store di Microsoft è buono man on ricco tanto quanto quello di Android e iOS.
Come detto c'è però Office originale, che può essere sicuramente utile a chi necessita di un tablet per lavorare.
Chi invece vuole risparmiare, anche se trovasse un tablet economico con Windows 8, sarebbe meglio non acquistarlo.

Riguardo le dimensioni del tablet è soprattutto questione di opinione personale.
Il grosso del mercato è quello dei 7/8 pollici e dei 10 pollici.
Se si pensa al tablet per leggere libri e navigare internet, allora va bene quello da 7, se già si possiede uno smartphone da 5, vale la pena prendere un tablet da 10, se si vuol usare il tablet come un computer e per lavorare, allora meglio quello grande.
Il modo migliore per scoprire quale formato si preferisce è quello di andare in un negozio e provarli.
Fare attenzione a controllare non solo la dimensione dello schermo, ma anche il peso.
Per i tablet Android, tenere presente che quelli a 10 pollici possono avere una cattiva resa grafica con alcune app, come spiegato sopra.

Quale tablet conviene acquistare?
Qualche mese fa abbiamo risposto a questa domanda pubblicando una tabella su quale tablet è meglio comprare limitando la scelta all'iPad se si vuole un tablet grande, al Nexus 7 se si vuole un tablet economico.
Nel mondo Android e Windows, ci sono alcuni criteri da considerare se si vuole evitare la spazzatura.
Leggere le recensioni da siti affidabili, controllare quale versione Android è installata e se è aggiornabile (i Nexus sono sempre all'ultima versione) e fare attenzione alla qualità hardware dei pezzi se si sceglie un tablet convertibile, che personalmente sconsiglio.

Qual'è il momento migliore di acquistare un tablet?
A causa del rapido aggiornamento dei dispositivi mobili, ci sono momenti favorevoli e momenti che non vale la pena di comprare.
Ogni anno vengono messe in commercio nuove versioni e modelli di tablet dai produttori che rendono più vecchio quella precedente.
Vale quindi la pena, se si scegliesse di prendere un iPad, di informarsi quando è uscita l'ultima versione per capire se è dietro l'angolo un nuovo modello ed è meglio aspettarlo (anche perchè quando esce un nuovo iPad, quello precedente cala di prezzo).
Per i tablet Android è importante controllare la versione del sistema operativo installata sul tablet che deve essere la più recente possibile.
Per i tablet Windows 8 invece, almeno fino a che non uscirà Windows 9, si può andare tranquilli, sempre che sia un 8 vero e non RT.

LEGGI ANCHE: Perchè il tablet non può sostituire il PC

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)