Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Quale Chromecast comprare: differenze tra Ultra e normale, primo e secondo

Ultimo aggiornamento:
Differenze tra le diverse versioni di Google Chromecast, quale comprare e se bisogna passare dalla prima alla seconda generazione
comprare chromecast in italia Vale la pena ritornare a parlare del Chromecast ed aggiornare questo articolo per vedere un attimo quali sono le nuove versioni disponibili di questo dispositivo tecnologico Google, di grande successo dal punto di vista delle vendite ed anche dal punto di vista dell'utilità effettiva.
Per fare un breve riepilogo, il Chromecast è stato messo in vendita in Italia nel 2014 al prezzo molto basso di 35 Euro, comprabile sia online che nei centri commerciali.
Per chi non lo conoscesse, il Chromecast permette di trasmettere video in TV da PC e smartphone a qualsiasi TV nuova o vecchia trasformandola in una Smart TV per vedere ogni video o film visibile tramite internet.

Nel 2015, poi, Google ha rilasciato una versione aggiornata chiamata Chromecast 2, al prezzo di 40 Euro e il Chromecast audio che trasforma gli altoparlanti di qualsiasi stereo in speaker wifi.
Nel 2016, infine, Google ha rilasciato il Chromecast Ultra, che non è esattamente una terza generazione del Chromecast, che non sostituisce la seconda versione, ma è proprio una nuova linea di prodotto che costa di più, 80 Euro.

Con queste diverse versioni, vediamo qui quale Chromecast conviene comprare sia nel caso non si avesse ancora nessun modello, sia per chi invece aveva già acquistato la prima versione, per capire se ci sono vantaggi a sostituirla oppure se va ancora bene.

La cosa importante da sapere è la differenza tra il primo Chromecast, il secondo e il modello Ultra.
Tralasciando i piccoli dettagli tecnici che non cambiano nulla, scopriamo le caratteristiche pratiche che in realtà cambiano la user experience.
Tutti e tre i modelli Chromecast possono riprodurre video a risoluzione 1080p, e tutti e tre supportano HDMI CEC e sono alimentati tramite micro USB.
Tutti e tre utilizzano lo stesso identico protocollo Google Cast e possono essere utilizzati alle stesse identiche applicazioni.
La differenza più importante, quindi, è che la seconda generazione del Chromecast e il Chromecast Ultra supportano il Wi-Fi b/g/n/ac, bande 2,4 GHz e 5 GHz.
Il Chromecast originale non supporta il supporto Wireless AC e trasmette solo sulla banda a 2,4 GHz.
(VEDI QUI: Differenze tra reti Wi-Fi 2,4 GHz e 5 GHz.
Tenere conto che la differenza di velocità tra le diverse versioni Chromecast è comunque davvero molto piccola, quasi inesistente.
Se ci vogliono 2 secondi o 1,5 secondi per caricare un video da Netflix alla fine conta pochissimo.
Il Chromecast Ultra è poi l'unico che supporta la risoluzione 4K e la riproduzione di video HDR.

Tutto questo significa che se si utilizza un router ed un PC con supporto per il wireless AC e si ha ancora il primo Chromecast, allora potrebbe convenire passare al Chromecast 2, ma senza trovare grosse differenze.
Un motivo valido per effettuare l'aggiornamento è se per la posizione del router in casa il Chromecast sulla rete 2,4 GHz non prende troppo bene perchè congestionata o piena di interferenze.
Conviene allora usare un CHromecast 2 per poterlo collegare alla rete 5 Ghz che non soffre mai di intasamenti.
Il Chromecast Ultra, invece, è una buona idea soltanto se abbiamo una TV che supporta la risoluzione 4K.
Escludendo queste situazioni, non c'è alcun motivo per cambiare la prima generazione Chromecast per una seconda generazione Chromecast o aggiornare dalla seconda generazione alla Ultra.
Chi invece non possiede ancora un Chromecast fa bene a scegliere la versione normale, la 2, a meno di non avere una TV 4K.

Ricordo che per comprare un Chromecast si può andare sul sito ufficiale Google e acquistare online da uno dei negozi convenzionati oppure trovarlo anche nei centri commerciali.

NOTA: Si può anche comprare, quando disponibile, l'adattatore Ethernet per collegare il Chromecast al router tramite cavo Ethernet e non in wifi, per assicurarsi un collegamento più stabile e veloce.

LEGGI ANCHE: Guida Chromecast con 16 trucchi e applicazioni per usarlo al meglio

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)