Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick? pregi e difetti

Aggiornato il:
Qual è migliore tra Amazon Fire Stick e Google Chromecast per vedere in TV i video in streaming da internet?
Chromecast o Amazon TV Fire Stick Con l'uscita sul mercato del nuovo Amazon Fire TV Stick aumenta la concorrenza per il dongle HDMI di Google, il Chromecast, che tanta fortuna ha avuto in questi anni con la prima edizione ma in particolare con la seconda edizione, anche grazie all'introduzione di nuove caratteristiche interessanti (come vedremo più avanti).
Ma cosa differenzia i due dispositivi?
Possono coesistere o è preferibile puntare solo su un dispositivo per ogni televisione presente in casa?
In questa guida vi mostreremo i pregi e i difetti di entrambi i prodotti (Chromecast Ultra vs Amazon Fire TV Stick Standard edition), così da poter scegliere consapevolmente quale prodotto acquistare per rendere ancora più multimediale la vostra TV in salotto.
Possiamo valutare l'acquisto di uno dei prodotti anche in caso possiediamo una Smart TV, visto che le funzionalità offerte possono sopperire alle mancanze della componente Smart di qualsiasi televisore.

Pregi di Google Chromecast Ultra
Partiamo subito dai pregi del Chromecast Ultra, il modello di punta tra i dongle offerti da Google:

- Supporto alla risoluzione UltraHD: se possiediamo una TV 4K, uno dei dispositivi più economici che possiamo collegare per sfruttare i servizi che offrono contenuti 4K è proprio il Chromecast Ultra.
Grazie ad esso avremo accesso ai contenuti 4K di Netflix, di YouTube e dei (pochi) altri siti che forniscono il supporto per questa risoluzione.
Se abbiamo una TV FullHD la scelta del Chromecast Ultra è indifferente, perché la risoluzione massima sara sempre 1080p.

- Supporto HDR: altra tecnologia che va a braccetto con l'UltraHD è HDR, che offre una gamma di colori più ampia così da poter vedere i contenuti con una qualità mai vista prima.
Chromecast Ultra è uno dei pochi dispositivi ad essere compatibile con HDR e a presentare un prezzo così basso!

- Integrazione smartphone e tablet: Chromecast Ultra si integra bene con qualsiasi smartphone o tablet in circolazioen, sia con sistema operativo Android sia con sistema operativo iOS.
Possiamo sfruttare lo smartphone come una sorta di telecomando, e scrivere nei campi di ricerca utilizzando direttamente la tastiera del dispositivo, senza dover impazzire nel selezionare le lettere con uno scomodo telecomando.
A questo aggiungiamo le numerosissime app che integrano Google Cast ed il gioco è fatto!

- Facilità d'uso: una volta connesso alla rete WiFi Chromecast Ultra è il dispositivo più semplice da sfruttare anche per gli utenti alle prime armi.
Apriamo sul device portatile l'app multimediale che vogliamo trasmettere alla TV, si fa un clic sull'icona del Cast e si invia il flusso audio/video: difficile trovare un metodo più veloce attualmente.

- Supporto trasmissione browser o schermo intero del PC: sfruttando il menu Trasmetti di Google Chrome possiamo inviare il contenuto di una scheda o addirittura l'intero schermo del PC alla TV, senza alcun problema.

Difetti di Chromecast Ultra
Dopo aver visto i pregi, non dobbiamo trascurare i difetti di Chromecast Ultra:

- Non funziona senza Internet: il sistema operativo inserito nel Chromecast non permette di funzionare senza il costante accesso ad Internet, limitando l'uso solo negli scenari dove c'è sempre copertura di rete.

- Supporto ai codec audio limitato: Chromecast supporta tutti i principali codec audio utilizzati sul Web, ma non supporta la decodifica diretta dell'audio DTS e Dolby (anche conosciuto come AC-3).
In questo caso gran parte degli MKV scaricabili da Internet non potranno essere riprodotti sul dongle, tranne i casi in cui la TV supporti la decodifica DTS tramite passthrough.

- Mancato supporto ai file AVI: anche se questo contenitore multimediale sta lentamente scomparendo dal Web, sono ancora presenti molti film disponibili in questo formato e non gestibili nativamente dal Chromecast.
NOTA: In realtà poi, grazie ad alcune app e programmi è possibile vedere qualsiasi tipo di film con il Chromecast e ne parliamo nella guida principale il cui riferimento è alla fine di questo articolo.

- Assenza di app native: non possiamo installare nessun'app all'interno del Chromecast, che si comporta quindi come un semplice ricevitore di contenuti dai dispostivi portatili o dal PC (tramite Trasmetti scheda di Google Chrome).

- Prezzo alto: rispetto al semplice Chromecast 2 (che supporta solo 1080p ed è venduto a 39€) il prezzo del Chromecast Ultra è decisamente alto (79€), nonostante i numerosi pregi disponibili.

Pregi di Amazon Fire TV Stick
Ora è il turno dei pregi dell'Amazon Fire TV Stick, qui provato in versione Standard Edition (l'unica disponibile al momento in Italia):

- Supporto App native: possiamo installare le app direttamente dentro il Fire Stick, che offre un vero e proprio sistema operativo configurabile e personalizzabile (basato su Android), con numerose app multimediali compatibili.

- Memoria interna dedicata: il Fire Stick include 8 GB di memoria interna, che possiamo sfruttare per salvare qualche file video o audio da poter riprodurre sulla TV.

- Funziona senza Internet: se desideriamo riprodurre un file video o audio senza accesso ad Internet, sarà sufficiente caricarlo nella memoria interna ed utilizzare una delle app dedicate alla riproduzione per visionarle sulla TV.

- App store dedicato: il Fire Stick permette di installare app aggiuntive prelevandole dallo store di Amazon dedicato.
Possiamo così personalizzare l'esperienza del Fire Stick per renderla adatta a qualsiasi scenario d'utilizzo.
Per i più bravi è possibile anche gestire app APK non presenti nello store, così da aggiungere anche le app eventualmente non compatibili con il Fire Stick.

- Prezzo concorrenziale: il Fire Stick senza account Amazon Prime costa attualmente 59,99€, ma se possiediamo un account Amazon Prime è possibile acquistare il Fire Stick ad un prezzo decisamente più ragionevole (29,99€), ossia 10€ in meno rispetto al concorrente Chromecast 2 e molto di meno rispetto al Chromecast Ultra.

Difetti di Amazon Fire TV Stick
Dopo aver visto i pregi, passiamo ai difetti dell'Amazon Fire TV Stick:

- Telecomando scomodo: il telecomando può sembrare a prima vista utile per controllare al meglio il Fire Stick, ma in alcuni scenari mostrerà tutti i suoi limiti, in particolare se dobbiamo scrivere il nome di un'app o di un film da cercare.
Questo telecomando di fatto è utile solo nelle app ottimizzate per l'uso su TV (Amazon Prime Video,  e YouTube) mentre sulle altre potrebbe mettere in difficoltà un gran numero di utenti, magari abituati fin troppo bene da Chromecast.
Questo difetto potrà diventare un pregio il giorno del lancio dell'Amazon Fire TV Stick dotato di telecomando integrante i comandi vocali e l'assistente Alexa (di proprietà Amazon).

- Niente supporto 4K: attualmente il Fire Stick supporta la risoluzione massima di 1080p, quindi non potremo sfruttare le nuove TV 4K al massimo delle loro capacità.

- Sistema operativo chiuso: Amazon impone dei precisi limiti alle app che è possibile installare sul Fire Stick, limitando pesantemente le possibilità multimediali in particolare con altre app di streaming on-demand (dirette concorrenti di Amazon Prime Video).
Solo con buone conoscenze informatiche è possibile sbloccare il device ed installare altre app via APK (e ne abbiamo parlato nella guida ai trucchi richiamata a fine di questo articolo).

Conclusioni
Tirando le somme posso dire che non c'è attualmente un vero vincitore tra i due prodotti, che possono essere acquistati in praticamente tutti gli scenari d'uso rispettando appieno le richieste degli utenti.
Personalmente consiglio di scegliere uno dei due prodotti solo nei seguenti scenari:

- TV 4K: in questo caso consiglio di puntare sul Chromecast Ultra, l'unica scelta logica per sfruttare l'ultra alta definizione.

- TV FullHD: in questo caso la scelta è ardua, ma deve essere basata sul tipo d'esperienza utente cercata; se siamo molto pigri e non vogliamo perdere troppo tempo a cercare e scaricare le app, possiamo affidarci al Chromecast 2 (inutile puntare sul Chromecast Ultra salvo il caso di futuri upgrade della TV); se invece amiamo personalizzare ogni aspetto e desideriamo maggior controllo sul dispositivo multimediale, Amazon Fire TV Stick fa al caso vostro.

Personalmente li tengo tutti e due, perchè uno è comodo a trasmettere video dai siti internet aperti sul PC mentre il Fire TV è comodo per Netflix e Amazon Primi Video, per averli a portata di telecomando in qualsiasi momento.

Ricordo quindi l'articolo su quale Chromecast comprare e la guida Chromecast con 18 trucchi e applicazioni per usarlo al meglio.

Dall'altra parte abbiamo anche la guida Amazon Fire TV Stick con trucchi, app e funzioni nascoste, con il Fire TV Stick in vendita, ovviamente, su Amazon.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy

'