Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Bloccare le Email di spam e filtro di posta contro pubblicità e messaggi indesiderati

Pubblicato il: 30 agosto 2010 Aggiornato il:
bloccare lo spam EmailFu nel lontano 1978 che Gary Thuerk inviaò la prima mail spam della storia con una pubblicità indirizzata a 400 utenti del servizio ARPANET (il predecessore di internet).
Dopo ben 32 anni, con tutta l'evoluzione dei computer e l'espansione della comunicazione su internet, oggi, in tutto il mondo, si è ancora alla ricerca di una soluzione a questo problema sempre più frustrante.
Ricordo ancora come dovetti abbandonare il mio primo indirizzo Email registrato con tin.it a causa della totale assenza di un filtro anti-spam che cancellasse automaticamente le Email di spam che arrivavano a decine ogni giorno
A causa poi della mia poca prudenza dovuta ad inesperienza, quell'indirizzo Email era finito in tutte le principali liste pubbliche per l'invio di pubblicità.

Premesso che non esiste una soluzione definitiva, vediamo comunque come bloccare, o almeno limitare, le email di spam, le pubblicità e tutti quei messaggi indesiderati che raccontano vittorie di premi, accessi al conto bancario, inviti ad incontrare ragazze e cosi via.

Lo spam è uno dei peggiori 5 reati telematici e informatici.
Anche se spesso non provoca danni perchè si può semplicemente ignorare, è uno dei problemi informatici più irritanti, soprattutto per coloro che usano la mail per lavoro e desiderano che la casella di posta elettronica rimanga ordinata.

I motivi per cui una persona riceve più o meno spam e messaggi indesiderati sono, sinteticamente, quattro:
1) Ci si iscrive a siti internet che richiedono registrazione senza fare prima un controllo che il sito web in questione sia affidabile e sicuro o che, almeno, abbia una policy privacy che permetta di negare il consenso all'invio di pubblicità.
2) Scambiando Email con amici o colleghi, uno di questi viene infettato da virus o malware che intercetta l'intera sua rubrica e la invia a chissà quale computer nel mondo pronto ad inviare spam.
3) Un amico o collega scrive messaggi inviandoli a più persone insieme, senza coprire i loro indirizzi (mettendo in CCN) che possono cosi venire intercettati.
4) Anche con tutte le precauzioni possibili, il proprio indirizzo Email può essere trovato casualmente da generatori random che provano diverse combinazioni di lettere e mandano automaticamente spam in modo indiscriminato.

Per mantenere il proprio indirizzo di posta elettronico lontano dalle spam, la prima cosa da fare è non diffonderlo e pubblicarlo visibile su internet.
Ad esempio io mi arrabbio quando qualcuno, scrivendo commenti in questi articoli su navigaweb, lascia la propria email visibile nel corpo del messaggio.
In questo modo gli scanner hanno gioco facile nel catturare quell'indirizzo perchè visibile su una pagina web pubblica.

Per lasciare la propria email su un forum o un blog o qualsiasi sito web, bisogna scriverla in modo che non sia possibile che uno scanner automatico la legga.
Le soluzioni sono diverse e, ad esempio, si può:
1) scrivere la mail in modo diverso come, ad esempio, pomhey at yahoo.it che èe diverso da scrivere pomhey@yahoo.it

2) Nascondere l'indirizzo email in una immagine con il servizio online Hidden EMail o con Email icon generator che scrive l'indirizzo dentro una immagineche può essere inviata a persone e siti internet.

3) Nascondere l'indirizzo in un codice javascript con Mailtoencoder quando si intende pubblicare l'indirizzo in un sito internet o un forum.
Un sito simile è Enkoder che permette di personalizzare il codice come si vuole.

4) Si può anche generare un url breve ossia un indirizzo internet che contiene l'indirizzo Email.
Servizi come scr.im o recaptcha di Google, consentono di nascondere la mail dentro una pagina web la cui lettura è protetta da un codice captcha, quelli che impediscono ai bot di entrare e intercettare dati.
In questo modo è possibile diffondere il proprio indirizzo email nei messaggi di Twitter, Facebook, altri social network, forum e blog, senza rischiare che esso venga usato per lo spam.

Per registrarsi ai siti internet, ai forum o per usare programmi gratuiti, diventano utili gli indirizzi E-mail temporanei per creare un altro account di posta, anonimo, che diventa inattivo dopo poco tempo.
Tra gli indirizzi email temporanei gia visti, mi piace ricordare SpamGourmet che permette di usare una mail temporanea per registrarsi ovunque ricevendo la posta sulla propria casella di posta elettronica, in modo che essa sia protetta.

Per proteggere, gratis, la propria casella Email dallo spam si possono utilizzare alcuni programmi che bloccano i messaggi indesiderati.
I migliori programmi gratuiti per bloccare le Email di spam sono:

1) Spamfence è un filtro che permette di utilizzare il proprio indirizzo di posta elettronica, quello dove arrivano decine di mail di spam, da un'altra casella email pulita e nuova.
Esso inoltra i messaggi con un filtro antispam e permette di creare regole personalizzate.

2) Spamihilator è il programma che avevo segnalato nell'articolo sulla protezione antispam.
Se si utilizza Windows con un client di posta come Outlook , Thunderbird o Eudora, si può installare il plugin Spamihilator e filtrare le mail eliminando quelle indesiderate o con pubblicità.
Il programma è facile da usare e configurare ma ha bisogno di un po' di addestramento manuale per fargli capire cosa è da considerare spam e cosa no, altrimenti si rischia di vedere cancellati anche i messaggi importanti.

3) MailWasher Free è la versione gratuita di un programma commerciale.
Esso permette di visualizzare in anteprima il numero di messaggi in arrivo cosi si può decidere prima se scaricarli oppure no.
Usando un filtro bayesiano simile a quello di Spamihilator, il programma impara dalle azioni dell'utente e rispetta le regole impostate.
La versione "Free" è limitata ad un solo account di posta.

4) SpamPal è un piccolo software di filtro della posta in arrivo che trova quali sono i messaggi di spam etichettandole automaticamente.
L'installazione non è cosi semplice e bisogna leggere il manuale ma poi funziona molto bene, aggiornandosi con nuovi filtri ogni 15 giorni.

5) Comodo Antispam è un programma semplice da configurare che protegge il client di posta (Microsoft Outlook, Opera, Netscape, Eudora e altri) dall'arrivo di posta indesiderata e spam.

Se possibile infine, conviene utilizzare i servizi mail Gmail o Yahoo mail che sono, senza dubbio, i migliori servizi di posta elettronica, anche per l'efficacia del filtro antispam professionale che utilizzano, sempre aggiornato.
Con Gmail e Yahoo è difficile vedere arrivare troppa spazzatura nella casella di posta in arrivo e lo spam viene conservato, per un certo periodo, in una cartella protetta.
Yahoo e Gmail per Google Apps inoltre danno la possibilità di creare alias temporanei che possono essere usati per registrarsi ad altri servizi online e che possono essere disabilitati quando si vuole.

Se avete altri suggerimenti per contrastare lo spam, fate sapere senz'altro.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • 1Bambinone
    17/10/16

    La soluzione definitiva esiste ma non la vogliono capire o implementare. Basta sviluppare un servizio posta elettronica che consenta all'utente di bloccare tutte le e-mail in arrivo ad eccezione di quelle permesse dall'utente in un'apposita lista. Rimane illegale, per chi gestisce dei server di posta elettronica, il bloccare delle e-mail in arrivo nonostante siano considerate come spam. Come esempio personale posso indicare una e-mail arrivata a me da mio figlio che conteneva un link spam di facebook alla fine della e-mail. Se il filtro antispam fosse stato attivo allora il server l'avrebbe rigettata. Ho fatto un test e sono riuscito ad inoltrarla ad i servers di e-mail gratuite ma non sono riuscito ad inviarla ad il server di e-mail a pagamento. Inoltre il server di e-mail a pagamento si permette anche di cancellare la mia e-mail dopo 120 giorni. Si noti il fascismo messo in mano alla tecnologia.
    Il tutto è illegale e non etico in quanto si può segnalare all'utente che una e-mail sia spam ma non la si può bloccare perchè è l'utente stesso che la deve bloccare. Si può spedire in una cartella separata chiamata "spam" una e-mail sospetta di essere spam ma non la si può cancellare automaticamente dal server. Un'altra possibile evenienza è quella di ricevere un messaggio importante che contenga un link di spam e dove l'utente che è al lavoro lo inoltra ad un'altra persona per completare un lavoro e dunque se il messaggio viene bloccato dal server significa che il server ha causato un danno economico a chi ha mandato il messaggio.

  • 1Bambinone
    17/10/16

    Riguardo alla e-mail a pagamento: Ho dimenticato di dire che le compagnie telefoniche stanno ingannando tutti non includendo un server e-mail quando si paga per avere Internet. Questa sporca mossa è intesa ad invogliare la gente di servirsi di un servizio e-mail gratuito. I servizi e-mail gratuiti non garantiscono la privacy..mai. I servizi e-mail a pagamento che sono solo a pagamento potrebbero contribuire a dare un cattivo servizio per invogliare gli utenti a servirsi di un servizio di e-mail gratuito, ma il servizio di e-mail gratuito favorisce la proliferazione di Echelon che noi non potremo bloccare in quanto siamo entrati in casa loro ed abbiamo scelto qualcosa gratuito.