Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come funzionano le IPTV e cosa sono

Aggiornato il:

Cosa sono le IPTV, come funzionano i canali televisivi in streaming via internet e perchè le IPTV possono essere illegali

iptv illegale Su tutti i giornali di oggi, una delle principali notizie riguarda l'operazione della guardia di finanza contro la pay tv pirata Xtreme Codes, una piattaforma IPTV che funzionava come un framework utilizzzabile da altri rivenditori. Il programma Xtrem Coders forniva tutto il necessario per fare in modo che, altri soggetti (potremmo dire la mafia) potessero creare "pannelli" di abbonamento. I clienti finali potevano quindi vedere praticamente ogni contenuto in streaming, comprese le partite di calcio di Sky e Dazn, Film on demand, Netflix e ogni contenuto a pagamento. Per usare questa piattaforma in modo super semplice, bastava usare una Box TV Android oppure un adattatore modificato chiamato tecnicamente set top box (ed in gergo napoletano chiamato col nome Pezzotto) con già configurata la IPTV. La guardia di finanza ha quindi tagliato la testa di questo immenso sistema illegale di distribuzione multimediale.
Come avvenuto anche per i Torrent in passato e con il programma Kodi, anche le IPTV stanno avendo ormai una connotazione illegale, mentre di illegale c'è solo il loro uso fraudolento. In realtà, infatti, le IPTV rappresentano effettivamente il futuro della televisione ed anche se ci sono pochi fornitori e poche offerte IPTV legali, è molto probabile comunque che tutti noi le abbiamo già utilizzate.

Cosa sono le IPTV

IPTV sta per "Internet Protocol Television" con IP che sta per indirizzo IP. Quindi significa che il segnale televisivo, invece che venire dall'antenna o da un decoder, proviene dalla connessione internet. Con la TV via cavo o via satellite, le emittenti inviano segnali e gli spettatori li ricevono e si può solo guardare ciò che viene trasmesso, quindi a meno che non si abbia un dispositivo di registrazione, non si può fermare la riproduzione video o tornare indietro. La IPTV è diversa: invece di trasmettere contenuti tramite impulsi luminosi in un cavo a fibre ottiche o onde radio da un satellite, la IPTV invia trasmissioni televisive e film attraverso la connessione Internet standard e tralasciando la questione tecnica, usando IPTV non si è costretti a guardare ciò che viene trasmesso dall'emittente, ma può scegliere cosa guardare. Praticamente è lo stesso principio di Netflix, con la differenza che invece di film e telefilm si vedono programmi televisivi.
La maggior parte dei televisori non supporta le IPTV, perchè potrebbe non avere al suo interno il software che che "traduca" ciò che si riceve tramite connessione Internet in un formato leggibile dalla TV. Diventa quindi necessario un dispositivo o decoder chiamato set-top box che decodifica i segnali in entrata in modo che la TV possa visualizzare programmi Internet. Usando un computer, invece, si può ricevere in streaming il segnale delle IPTV anche perchè basta installare il programma giusto per farlo. A quel punto basterà eseguire il mirroring dello schermo del PC sulla TV per passare il segnale dal PC alla TV. a

Come funziona la IPTV?

Esistono tre diversi formati di IPTV

  • Video on Demand (VOD): Lo streaming VOD permette di scegliere il video che si vuole vedere, senza doversi preoccupare di orari. Netflix e Amazon Prime Video sono esempi di servizi VOD ed in un altro articolo abbiamo anche visto i migliori siti con film on demand oppure anche servizi gratuiti di film come Rai Replay.
  • IPTV in diretta: Canali televisivi trasmessi in diretta streaming che funzionano come le TV tradizionali, dove non si può tornare indietro o scegliere cosa guardare. Esempi di questo tipo sono le piattaforme come DAZN per vedere le partite di calcio oppure i canali online gratis per vedere la TV via internet, come i canali RAI o i canali Mediaset online.
  • Servizi IPTV interattivi: Questa è la tipologia di IPTV più rivoluzionaria ed innovativa, quella che permette di vedere trasmissioni in diretta ed anche video on demand senza doversi preoccupare di perdere la puntata della trasmissione televisiva preferita. Quello che si viene a creare è una TV interattiva personalizzata, fatta dalla combinazione di video della TV tradizionale con video da Internet. Questo apre la possibilità di un'esperienza molto più interattiva in cui i presentatori televisivi potranno interagire con le persone a casa quasi in maniera diretta, come se fossero nello studio.
    Sky, nella sua offerta Sky Q, include la sua IPTV interattiva, possibilità di vedere un canale, registrarne un altro, mettere in pausa e cosi via.
    I rivenditori di Pay Tv illegali non facevano altro che usare i decoder regolari per ricevere i video dalle piattaforme in abbonamento e poi, tramite i loro server, ridistribuirli via internet tramite una codifica del segnale dei decoder, in tempo reale.

Le IPTV sono tutte illegali?

Come detto sopra, la IPTV è il futuro della televisione, quindi non è assolutamente illegale. Ogni canale televisivo che può essere visto via internet, diventa una IPTV che può essere visualizzata tramite apposite applicazioni. Il problema è che questi canali in chiaro sono pochi ed anche se sono trasmessi dai rispettivi siti internet, non supportano la IPTV vera. Per poter creare un sistema di IPTV in cui si può cambiare canale senza bisogno di andare sul sito della TV, bisognerà quindi scaricare applicazioni che organizzino le liste di link (sotto forma di file m3u) . Abbiamo parlato di questo in più articoli, come quello per caricare liste IPTV da vedere su Smart TV, Box Android, Chromecast etc. e la guida per vedere in streaming su Amazon Fire TV e Chromecast.
Ovviamente, se si cercano liste di canali a pagamento, ecco che l'uso delle IPTV diventa illegale. Si tratta dello stesso principio visto nella guida su come funziona il download dei Torrent, legale nel principio, ma illegale l'uso che se ne fa se si scarica materiale protetto da copyright.

I problemi delle IPTV pirata

Le IPTV pirata, comunque, non sono affatto una buona idea anche se potrebbero sembrarlo. Tanto per cominciare, c'è il piccolo rischio di essere perseguiti penalmente, anche se sembra davvero irrealistico pensare che possano essere processati i migliaia di utenti dell'IPTV chiusa in questi giorni.
Il principale problema delle IPTV pirata è quello legato alla loro inaffidabilità, perchè i link dei canali TV in streaming cambiano in continuazione ed a volte vengono chiusi e disattivati dopo poche ore, magari anche mentre si sta vedendo qualcosa.
Peggio ancora sono i servizi illegali a pagamento (basta cercare su Ebay per trovarne tantissimi), che hanno prezzi tra i 5 Euro ed 15 Euro al mese, senza alcuna regolamentazione ed assicurazione che il servizio possa funzionare. Inoltre, inviando pagamenti, si viene anche registrati con il conseguente rischio di poter essere perseguito penalmente ed essere multati.

In conclusione, in attesa di vedere una vera trasformazione della TV tradizionale in IPTV, rimane ancora conveniente pagare un servizio in abbonamento proveniente da uno dei popolari siti per vedere film in streaming su internet oppure uno de servizi online per vedere il calcio in streaming su PC e TV.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy