Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come avere Android Stock ultima versione su ogni smartphone

Aggiornato il:
Applicazioni per avere tutte le funzioni (o quasi) dell'ultima versione originale "stock" di Google Android su tutti gli smartphone
App Android Originale Uno dei problemi principali di Android è la sua frammentazione in diversi modelli di vari produttori, che prendono il sistema operativo originale e lo modificano nell'estetica, nelle applicazioni preinstallate e nelle impostazioni, bloccando spesso alcune funzionalità o aggiungendo roba inutile.
Inoltre c'è sempre da aspettare a lungo prima che lo smartphone sia aggiornato all'ultima versione di Android, sempre che sarà rilasciata per il proprio telefono.

Ma Android è un grande sistema operativo che può essere personalizzato in tutto e per tutto e che dà il meglio di se nella sua più recente versione originale Google, chiamata anche Android Stock o Android Vanilla.
Questa versione è più leggera, efficiente e facile da utilizzare, oltre a riceve gli ultimi aggiornamenti senza aspettare il produttore.
Questa versione è quella che viene installata nei dispositivi Google Pixel, ma se non vogliamo cambiare telefono, vediamo qui come avere il vero "Stock Android" dell'ultima versione su qualsiasi smartphone.
Vi mostreremo tutte le app che possiamo installare per effettuare la trasformazione del nostro smartphone in modo da avere le funzioni e le applicazioni dell'ultima versione Stock di Android (al momento Android Pie), senza dover sbloccare permessi di root e bootloader.

Certamente eseguendo il root di Android si può installare una ROM personalizzata basata su Android originale come, ad esempio, la più popolare LineageOS; ma se non vogliamo modificare troppo drasticamente il telefono ci basterà installare le seguenti app.

1) Launcher di sistema

Per ottenere (quasi) la versione originale di Android su qualsiasi telefono bisogna prima di tutto cambiare la schermata iniziale.
Tecnicamente, l'applicazione che mostra la schermata iniziale è chiamato il launcher; Samsung, Huawei e le altre case installano il loro launcher per differenziarsi.
Nulla vieta però di installarne uno diverso che si può scaricare dalla lista dei migliori launcher per Android.
Tra questi due sono i migliori e quelli che riprendono l'aspetto e le funzionalità del launcher originale: Nova Launcher, che viene sempre aggiornato per rspecchiare i cambiamenti dell'ultima versione Android. visibile qui in basso e disponibile anche in versione Nova Laucher Prime.
Nova_Launcher

O in alternativa Lawnchair Launcher, praticamente identico al Pixel Launcher di Google, adatto a tutti i cellulari Android anche quelli più vecchi e ben visibile nell'immagine qui in basso.
Holo_Launcher

Essi aggiungono anche nuove funzionalità ad Android e rendono più semplice la gestione delle applicazioni e dei widget direttamente dalla schermata principale.
Si possono personalizzare le impostazioni per modificare le animazioni, il numero di schermi iniziali, il modo di apparire delle cartelle ed altre cose che generalmente non si possono fare con il launcher predefinito.
Chi vuole l'app originale di Android può installare il Launcher Google Now originale su Android, scaricabile da qui -> Avvio applicazioni Now.
Launcher_Google

Questo launcher è simile a quello dei Pixel, ma ha poche personalizzazioni e, onestamente, non si può davvero consigliare.

2) Tastiera

Anche la tastiera, quella per scrivere sullo schermo touchscreen, è un'applicazione che può essere sostituita.
Recentemente Google ha rilasciato l'applicazione tastiera originale Google Android che può quindi essere installata su qualsiasi smartphone gratuitamente (solo però se ha Android 4.0 o versioni successive).
Possiamo scaricare subito la tastiera di Google da qui -> GBoard.
Gboard

La bellezza di Android è che tutto si può personalizzare quindi è anche possibile sostituire la tastiera del dispositivo (cellulare o tablet) con altre app alternative per cambiare metodo di scrittura.

3) Scaricare tutte le applicazioni Google

Per avere l'Android originale su qualsiasi telefono è necessario sicuramente installare le app originali Google che sono comprese negli smartphone Google Pixel.
La lista delle app Google per Android comprendono nomi famosi come Maps, Street View, Browser Chrome, Google Calendario, Gmail, YouTube, Google Earth, Google Drive, Google Home e Google Traduttore, senza dimenticare l'inseparabile Assistente vocale di Google.
Per avere uno smartphone con Google Stock dovremo installare anche Google Contatti, Google Foto, Google Calendario, Android Messaggi, Orologio e Documenti Google, così da sostituire efficacemente le app di sistema o le app assegnate dal produttore per questi scopi.

Per navigare su Internet c'è ovviamente Google Chrome, che è ora il browser di default sui nuovi dispositivi Android ma, nel caso non lo fosse, possiamo sempre scaricarlo da qui -> Google Chrome.
App_Sistema

Come fotocamera possiamo provare ad installare Google Camera, non però la migliore e non sempre è compatibile con tutti gli smartphone (essendo progettata solo per i Pixel, potrebbe generare errori o foto molto brutte su altri device).
In alternativa, molto meglio Open Camera, applicazione Open source che funziona su ogni smartphone.

L'app per sentire musica su molti smartphone Android è Google Play Music, con supporto alla musica in streaming come su Spotify e la possibilità di caricare la propria musica sul cloud per ascoltarla ovunque.
Al posto di Google Play Music si può provare, come app semplice, Music Player per Android, basata sull'app stock di Android di qualche anno fa (ma mantenuta aggiornata)

4) Modifiche varie: icone, sfondi, lock screen, controlli veloci

Per trasformare uno smartphone in un vero Pixel dovremo installare anche gli sfondi, le suonerie, i suoni di notifica, gli allarmi e le emoji originali delle ultime versioni rilasciate (Android 8 Oreo e Android 9 Pie ).
Per installare le icone invece è necessario cambiare launcher altrimenti potrebbe essere impossibile.
Prima quindi occorre installare un launcher come Nova (già consigliato prima) e poi scaricare sul telefonino l'icon pack, installarlo (se si tratta di un APK) e selezionare il nuovo gruppo di icone nelle impostazioni del launcher.
Tra le più carine, in un altro articolo sono segnalati i migliori set di icone gratuite per Android.

Per i controlli veloci di Android, quelli per disabilitare o abilitare WiFi, Bluetooth, GPS etc. si può installare un'app per avere la barra di controllo di Android con interruttori e pulsanti ON/OFF

La schermata di blocco è un'altra applicazione da cambiare e si può scaricare direttamente quella di Oreo da Google Play con Ava Lockscreen.
Floatify_Lockscreen

L'applicazione Power Shade è progettata per emulare in modo specifico l'aspetto e la funzionalità dell'interfaccia delle impostazioni rapide di Anroid Pie ed offre numerose opzioni per modificare il layout proprio come su Android Pie.
L'app è incredibilmente facile da usare nonostante la profondità delle opzioni disponibili e rinnova completamente il telefono così come Google ha progettato nel suo Android stock.

Molto carino è anche il meteo e orologio dell'applicazione Chronus che riprende molto dello stile dell'orologio dell'ultima versione di Android.
Chronus

Altre applicazioni che replicano le funzioni dell'ultima versione Android Pie sono:
- Navigation Gestures per ottenere i controlli dei gesti di scorrimento
- VolumePie per avere il controllo dei volumi identico a quello di Android 9 Pie.
- Android P Rotation, per attivare rapidamente la rotazione dello schermo solo quando serve.

6) Componenti essenziali

Google esegue su tutti gli smartphone Android un'app chiamata Google Play Services; quest'app è un pezzo fondamentale dell'ecosistema di Google e può essere aggiornata in modo indipendente o con un aggiornamento dell'intero sistema operativo.
Esso fa parte del nuovo programma di aggiornamento del sistema operativo Android fatto in modo da non doverlo installare sempre da capo quando esce una nuova versione.
In pratica, come visto per il caso della tastiera, Google è intenzionata a dividere Android in piccoli pezzi (le varie app) aggiornabili direttamente da Google Play.
Google Play Services è il programma di sottofondo che gestisce la sincronizzazione, la tracciabilità della posizione e diverse altre caratteristiche interne senza i quali le app e i servizi Google non funzionerebbero.

A questo punto non resta che raccomandarvi di leggere la Guida in 20 punti a Android per iniziare col cellulare o il tablet.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy