Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Migliori Distribuzioni Linux per tutti i computer ed esigenze

Aggiornato il: 13/06/2019

Lista delle migliori distribuzioni Linux che si possono installare gratis su un qualsiasi computer

Distribuzioni Linux GNU/Linux è un ambiente in cui è possibile trovare diversi sistemi operativi, chiamati distribuzioni, tutti ottimizzati per dei precisi scopi e per le esigenze di aziende (i principali utilizzatori) e per le persone comuni (con le distribuzioni facili da utilizzare). Se siamo appena arrivati nel mondo di Linux, scegliere bene la distribuzione con cui partire può essere decisivo, visto che scegliere subito un sistema difficile potrebbe non farci cogliere le potenzialità.
Proprio per venire incontro alle esigenze di tutti, abbiamo deciso di raccogliere in questa guida le migliori distribuzioni Linux, mettendo in risalto le distribuzioni più semplici e facili da usare e configurare. Questo significa che, se troviamo una distribuzione ai primi posti, possiamo utilizzarla tranquillamente anche sui PC di casa, mentre le ultime distribuzioni che tratteremo sono riservate ai professionisti o agli esperti di Linux.

Migliori Distribuzioni Linux

Qui in basso abbiamo raccolto le più famose distribuzioni Linux, elencandole per facilità d'uso, di configurazione e fruibilità. Se siamo inesperti o alle prime armi, atteniamoci alle prime 4 o 5 indicate nella guida; se invece siamo già esperti o vogliamo testare le nostre capacità, possiamo utilizzare tutte le distribuzioni senza problemi, avventurandoci anche in quelle più complete come CentOS e Kali Linux.

Linux Mint

A nostro avviso la distribuzione più semplice da utilizzare, anche per gli utenti che giungono da Windows, è sicuramente Linux Mint.
Linux Mint

Dotata di un'interfaccia davvero molto curata e con molte semplificazioni, permette di utilizzare il PC al massimo delle potenzialità, offre svariati strumenti per l'aggiornamento automatico, uno store personalizzato, un menu Start molto semplice da configurare, vari programmi già installati e integra già tutti i driver necessari per il funzionamento del computer (con un tool per scaricare subito i driver mancanti).
Basato su Ubuntu, negli anni si è profondamente distaccato dalla distribuzione madre, mantenendo di fatto solo le sorgenti per i pacchetti in comune. Se si vuol sostituire Windows, questa è la distribuzione migliore da utilizzare sul computer.

Elementary

Se cerchiamo un sistema molto semplice da utilizzare ma con un'interfaccia curata come quella dei Mac, consigliamo di provare la distribuzione Elementary.
Elementary

Il sistema offre svariate ottimizzazioni per garantire la massima velocità d'esecuzione su tutte le macchine, un set di icone dedicato, una barra dock sul desktop che ricalca le funzioni viste su Mac e un approccio molto semplificato, con cui è possibile richiamare tutte i programmi e le funzioni con gesture e scorciatoie. Anch'essa è basata su Ubuntu, con cui condivide i programmi, le sorgenti e tutti i principali aggiornamenti (per gli elementi specifici del sistema operativo sonno presenti delle sorgenti dedicate).

Ubuntu

La distribuzione più famosa a livello mondiale è sicuramente Ubuntu.
Ubuntu

Partita come versione semplificata di Debian (una distribuzione difficile da utilizzare per i principianti), Ubuntu nel tempo ha saputo avvicinare tantissimi utenti a Linux, grazie a un interfaccia semplice e veloce (cambiata più volte nel corso degli anni, per cercare di cogliere tutte le novità), una buona stabilità, una grande scelta di software installabili e una buona compatibilità con tutti i dispositivi (specie quelli che richiedono driver proprietari). Resta sicuramente una delle migliori con cui possiamo iniziare la nostra esperienza su Linux.

Xubuntu è una variante di Ubuntu che usa meno risorse di sistema ed è molto più leggera.

Manjaro

Majaro è forse la distribuzione che non ti aspetti: essa è una versione semplificata di Arch Linux (sistema per esperti e difficile da configurare) e permette di assaporare Linux da una nuova prospettiva.
Manjaro

Majaro si presenta con un'interfaccia moderna e con un set di icone spettacolari, offre svariati ambienti grafici da avviare e, cosa caratteristica, integra al suo interno uno store con tutti i principali programmi sempre aggiornati, così da poterli utilizzare fin da subito.
Per i principianti è una distribuzione abbastanza semplice da utilizzare, ma richiede già un minimo di conoscenza di Linux e del terminale per poter essere utilizzata senza intoppi.

MX Linux


Se cerchiamo un sistema molto stabile e leggero, possiamo puntare su MX Linux.
MX Linux

Basata su Debian, offre un'interfaccia ottimizzata per sfruttare il più possibile i nuovi monitor, così da avere più spazio per aprire finestre e strumenti di gestione.
Rispetto alle altre distribuzioni citate finora, potrebbe essere più difficile approcciarsi al sistema, specie se non abbiamo qualche base di Linux, ma basta davvero poco per imparare le fondamenta e utilizzare quindi MX Linux con la stessa facilità di Ubuntu o Mint.

Puppy Linux

Se abbiamo un computer davvero vecchissimo (1 GB di RAM o meno), l'unico modo per farlo "tornare in vita" è puntare su Puppy Linux.
Puppy Linux

Questa distribuzione fa della leggerezza estrema il suo punto di forza: può essere caricata tutta in memoria RAM e utilizza programmi leggeri e compatibili, così da poter navigare e gestire anche PC molto vecchi, su cui a momenti non gira nemmeno Windows XP. Nonostante le dimensioni "minimal", è un sistema operativo che possiamo utilizzare tutti i giorni senza problemi, con una facilità paragonabile alle altre distribuzioni viste finora.

Bodhi Linux, Slitaz e Zenwalk sono altre variazioni che hanno i requisiti hardware minimi.

LEGGI ANCHE: Migliori sistemi operativi portatili leggeri e veloci basati su Linux

Debian

Come abbiamo avuto modo di vedere nella guida molte distribuzioni sono basate su Debian, che viene appunto considerata la "madre" di molti dei sistemi Linux oggi disponibili.
Debian

Questo sistema fa della grande stabilità e l'assenza di fronzoli grafici i suoi punti di forza: con i numerosi pacchetti disponibili possiamo personalizzare Debian secondo le nostre necessità, ottenendo un sistema "che non crasha mai" e che consuma pochissime risorse (specie con gli ambienti grafici più leggeri).
Debian possiamo considerarla la prima distribuzione "difficile": non tanto per l'installazione e l'utilizzo dei programmi (molto semplificati rispetto al passato) ma per la gestione del sistema, dove spesso sono richieste conoscenze medio-avanzate per poter far fronte ad un problema (non è un caso che spesso viene scelta come sistema operativo per i server casalinghi).

openSUSE

Altro sistema operativo completo che possiamo utilizzare in svariati scenari è openSUSE.
openSUSE

La distruzione si presenta come ben curata sia graficamente sia nella scelta dei programmi, ma può presentare qualche problema per chi non è pratico del sistema di pacchetti (molto diverso da quello di Debian e derivate).
Se veniamo da un'altra distribuzione Linux, potremmo incontrare qualche piccola difficoltà d'adattamento, facilmente superabile grazie all'elevato supporto offerto dalla community e dalle varie guide e documentazioni disponibili per questo grande sistema (famoso negli ambienti IT, ma poco noto al grande pubblico).

CentOS

Se vogliamo gestire un server casalingo o configurare un server offerto da un host, l'unica distribuzione che consigliamo di provare è CentOS.
CentOS

La grandissima stabilità e l'assenza di ogni orpello grafico (di base può partire anche solo come shell, ossia come interfaccia testuale) unita agli innumerevoli strumenti di gestione amministrativa, lo rendono il sistema più utilizzato sui server Web e sui server che devono gestire un grande volume di dati, grazie alla sua leggerezza e scalabilità.
Ovviamente non è una passeggiata configurarlo e utilizzarlo, ma se volete diventare Webmaster o lavorare con i server, imparare a utilizzare CentOS è un passo obbligato della vostra "nuova" carriera.

Kali Linux

La distribuzione "per hacker" più famosa è sicuramente Kali Linux, che prende l'eredità della distribuzione Backtrack (molto famosa per gli "hackeraggi" delle reti Wi-Fi molto tempo fa).
Kali Linux

Con questa distribuzione (che funziona principalmente Live, da CD o USB) avremo a disposizione numerosi programmi pensati per il recupero dei file, per scansionare le reti aperte, per scansionare il numero di dispositivi presenti su una rete e svariati strumenti per tentare l'hacking di porte, password e programmi.
Ovviamente è molto (MOLTO) difficile da utilizzare, motivo per cui viene utilizzata solo dagli esperti e dagli hacker più bravi (che di fatto passano "la vita" su questo sistema).

Altre Distro Linux popolari e aggiornate


  • Knoppix, che si avvia come Live CD da CD o USB, senza installare nulla sul computer.
  • Fedora (Red Hat), distribuzione Linux molto popolare per professionisti, sistemisti, server e uffici.
  • Sabayon, distribuzione adatta a chi vuole un PC semplice e veloce.
  • Tails, la migliore delle distro Linux più sicure per usare il pc in privato senza lasciare tracce.
  • Slackware è un'altra distro che merita una menzione qui, una delle più anziane distribuzioni Linux (forse la più vecchia), molto usata in tutto il mondo dagli appassionati.
  • Gentoo Linux, altra distribuzione storica, per chi ha esperienza.

Conclusioni


Per l'elenco delle distribuzioni Linux completo, avendone citato solo una minima parte delle centinaia di distribuzioni disponibili, possiamo consultare Wikipedia o il sito DistroWatch, che raccoglie i dati sulla distribuzione dei sistemi Linux (contando quante volte vengono scaricati dagli utenti).

Se cerchiamo una distribuzione leggera per un computer vecchio, oltre Puppy Linux possiamo provare i sistemi consigliati nella nostra guida su distribuzioni Linux leggere per computer vecchi o piccoli portatili.
Chi ha dubbi sulle proprie capacità di usare Linux, in un altro post abbiamo scoperto le versioni Linux più semplici da imparare e facili da usare
Se volessimo utilizzare Linux per giocare (vista la presenza di Steam e di driver grafici all'altezza da un po' di anni), possiamo leggere la nostra guida sui 30 giochi gratis per linux, Windows e Mac.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy