Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Le peggiori app che rallentano Android fin dall'avvio

Pubblicato il: 21 ottobre 2015 Aggiornato il:
Quali sono le app peggiori che rallentano qualsiasi telefono Android e cosa si può fare per liberarsene o limitarne l'uso di memoria
app che rallentano android AVG ha pubblicato un report abbastanza completo che parla di applicazioni Android e, nello specifico, di quali sono le peggiori app da diversi punti di vista: quelle che rallentano di più Android, app che consumano troppa batteria, app che occupano più spazio della memoria, app che consumano più traffico internet.
Si tratta praticamente di quelle applicazioni che si avviano automaticamente all'accensione del telefono, che rimangono in esecuzione in memoria costantemente, che si collegano a internet in background per scaricare informazioni ogni volta che è disponibile la rete e che si ingrandiscono col tempo creando file temporanei e dati di cache.
Non dovrebbe essere una sorpresa sapere che la prima app colpevole di un calo di prestazioni di ogni smartphone Android è proprio quella che tutti hanno, l'app ufficiale di Facebook, sempre più grossa e sempre più predominante.

LEGGI ANCHE: Le 10 app Android più famose da evitare, da non installare o rimuovere

L'app peggiore è quindi Facebook che si ingrandisce ad ogni aggiornamento e rimane sempre attiva anche quando non si usa lo smartphone, consumando memoria e batteria più di qualsiasi altra applicazione.
Avevo già consigliato chi ha un telefono meno veloce di disinstallare l'app ufficiale e di usare app alternative a Facebook.

Le altre peggiori app di Android, quelle più pesanti, sono Facebook Pagine, Instagram e Samsung Chat On, Facebook Messenger.
Sono app che rallentano Android anche il framework Google Play Services su cui si basano molte app e che non si può davvero eliminare e il servizio di aggiornamenti del firmware della Samsung, che controlla costantemente che l'utente abbia eseguito l'aggiornamento (se non viene fatto).
Tra le app avviate manualmente dall'utente sono segnalate come pesanti sul sistema Snapchat, Spotify, Amazon, Line e alcuni giochi come Candy Crush Saga.

Questo report, comunque legato al mercato americano, ci porta però ad analizzare le app installate nei nostri telefoni per scoprire quali di esse occupano più memoria e più rete internet, causando rallentamenti al sistema Android.
Per farlo, su Android 6 MarshMellow, basta andare in Impostazioni -> Memoria e scorrere la lista delle app che hanno utilizzato la memoria nelle ultime ore.
Sulle altre versioni di Android bisogna invece andare in Impostazioni -> App e strisciare verso destra o verso sinistra per vedere le app in uso.
In un caso o nell'altro, come visto in un altro articolo su come gestire le app attive in Android, processi e RAM del cellulare, terminare quelle app è inutile se le si vuol utilizzare e l'unico modo di limitare il loro impatto sulle prestazioni generali del telefono è quello di disinstallarle completamente.

Se per Facebook abbiamo visto le alternative, per altre applicazioni di Messaggi e Social bisogna decidere se sono necessarie o, se non si usano mai, se si possono rimuovere.
Per Samsung ChatOn e altre app che non si possono rimuovere, abbiamo visto come eliminare (disattivare) le app preinstallate di Samsung o LG o HTC o altri smartphone Android.
Di sicuro si possono rimuovere le app inutili come l'antivirus e i vari Cleaner Master o simili che invece di ottimizzare il telefono fanno spesso l'esatto contrario.
Attenzione anche alle app meteo se sono pesanti e si aggiornano continuamente (di solito nelle impostazioni si può decidere la frequenza di aggiornamento).

C'è comunque un modo per ridurne l'impatto sulla batteria, sulla rete e di conseguenza anche sulla memoria, limitando i dati in background.
Questa opzione impedisce alle app scelte di usare la rete dati anche quando Android è in standby, quando il telefono è connesso a internet tramite rete dati e non in WIFI.
Questa opzione serve principalmente a non esaurire utilizzo dati internet su Android e si trova in Impostazioni -> Dati -> Tasto Opzioni.

Un altro modo per limitare il consumo di memoria delle app pesanti è quello di gestire l'avvio automatico di queste all'accensione del telefono.
Su alcuni smartphone come l'ASUS Zenfone, lo Startup Manager è presente come app preinstallata e permette di disattivare l'avvio automatico delle app.
Sugli altri smartphone Android si può installare l'app per ottimizzare Android All In One Toolbox che contiene, tra i suoi numerosi strumenti, anche uno Startup Manager.

Per finire, in un altro articolo abbiamo visto tutti i consigli per velocizzare Android su ogni smartphone con o senza root

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)