Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Aggiornamenti Android: Chi è più veloce tra HTC, LG, Samsung e Motorola?

Pubblicato il: 27 agosto 2014 Aggiornato il:
Quale produttore di smartphone è più bravo e veloce ad aggiornare Android all'ultima versione sui suoi dispositivi
marche cellulari migliori per aggiornamenti Rispetto l'iPhone, gli smartphone Android hanno un problema di frammentazione.
In pratica, mentre l'iPhone è di Apple e non esistono altri modelli di altre marche, Ci sono numerosi modelli di cellulari Android, tutti diversi tra loro, di differenti marche.
Come iOS per l'iPhone, Android è il sistema operativo di questi cellulari e viene sviluppato da Google che rilascia nuove versioni ogni anno.
Il problema è che la nuova versione di Android deve poi essere adattata dai produttori degli smartphone per i loro dispositivi, cosa mai immediata.
Succede così che Android 4.4 KitKat, rilasciato il 31 ottobre 2013, è stato inizialmente disponibile solo per i cellulari Google Nexus 4 e Nexus 5, mentre tutti gli altri hanno dovuto aspettare diversi mesi o stanno ancora aspettando, forse inutilmente.
Avere la versione più aggiornata del sistema operativo dello smartphone può non essere così determinante nella scelta di un modello piuttosto che di un altro, ma, non averla, è certamente un grosso limite (vedi le migliori funzioni di Android 4.4 KitKat)
Il sito ArsTechnica ha esaminato i produttori principali, Samsung, HTC, Motorola e LG, giudicando chi è stato più bravo e veloce a aggiornare Android chi invece più lento e poco pronto.

Partendo dal migliore al peggiore, vediamo qui la velocità con cui i produttori di dispositivi smartphone e tablet hanno aggiornato Android all'ultima versione 4.4 KitKat.

1) Nexus
La serie di smartphone e tablet Nexus è di proprietà Google e, naturalmente, vengono subito aggiornati all'ultima versione.
L'unico problema è che il ciclo di aggiornamenti per uno smartphone Nexus è di circa due anni quindi i primi Galaxy Nexus sono stati esclusi dall'aggiornamento a Kitkat.
Per chi ha un Nexus 4 il rischio è che di non vedere il prossimo aggiornamento.

2) Motorola
Nel vasto mondo dei dispositivi non-Nexus, Motorola, che fino a quest'anno era di proprietà Google (ora è di Lenovo) ha avuto tempi di aggiornamento simili ai Nexus.
KitKat è stato disponibile dopo soli 20 giorni dal rilascio ufficiale sul Moto G che, anche grazie a un prezzo molto basso, è ancora un best seller.
Motorola, fino ad oggi, ha avuto vita facile negli aggiornamenti non solo perchè c'era Google dietro, ma anche perchè la versione Android installata è praticamente quella stock originale, con pochissime personalizzazioni e modifiche.
Con il passaggio a Lenovo è difficile prevedere però il futuro di Motorola e la capacità di tenere Android aggiornato sui suoi smartphone.

3) HTC
HTC è stata sorprendentemente veloce ad aggiornare il suo HTC One a KitKat in circa un mese.
L'azienda ha anche assunto l'impegno di aggiornare i dispositivi HTC One, non più vecchi di due anni, alla prossima versione Android L.
HTC ha limitato molto, rispetto al passato, i modelli di smartphone messi sul mercato ed ha reso la sua interfaccia HTC Sense più modulare, in modo da poterlo aggiornare attraverso lo store Google Play (vedi il pacchetto servizi HTC).

4) Samsung
Samsung è il più grosso venditore di smartphone Android nel mondo grazie, soprattutto, alla varietà di modelli e alla pubblicità.
Purtroppo Samsung è però lenta nel rilasciare aggiornamenti e lascia immutati i suoi dispositivi dopo la vendita.
Questo perchè nei dispositivi Samsung c'è un'interfaccia chiamata TouchWiz che modifica pesantemente il sistema Android, con tante applicazioni proprietarie preinstallate che spesso sono solo doppioni delle funzionalità messe a disposizione da Google.
Samsung non approfitta del Play Store per aggiornare applicazioni e servizi, quindi ogni novità deve venire tramite un pieno aggiornamento del sistema operativo.
La strategia Samsung di inondare il mercato con un numero elevato di modelli rende inoltre impossibile rilasciare aggiornamenti per tutti.
Alla fine il Samsung Galaxy Note 3 è stato aggiornato a KitKat dopo più di due mesi mentre il Galaxy S4, telefono di punta della Samsung, ci ha messo più di quattro mesi.
Tutti gli altri non sono stati aggiornati.

5) LG
LG ci ha messo 6 mesi ad aggiornare il suo smartphone LG G2 che è un tempo troppo lungo.
Questo ritardo è piuttosto strano visto che LG ha prodotto gli ultimi smartphone Nexus, ma c'è il solito problema dell'interfaccia personalizzata simile a Touchwiz.
Come Samsung, anche LG ha modificato Android in modo molto pesante, impossibile da aggiornare "a pezzi" tramite lo Store.

Bisogna notare infine che Google ha cercato di affrontare il problema della frammentazione separando, il più possibile, le applicazioni interne dal sistema.
Abbiamo parlato, in un altro articolo, di Google Play Services, il sotto-strato delle app e delle funzioni offerte da Google su Android, che si aggiorna dallo store e di come si possa avere Android 4.4 KitKat su ogni smartphone installando le app Google.
Per come la vedo io, avere uno smartphone già vecchio al momento dell'acquisto per colpa della versione non aggiornata del sistema operativo, è un po' frustrante, quindi trovo questo confronto molto utile per decidere quale smartphone comprare la prossima volta.

LEGGI ANCHE: Quanto è buono uno smartphone economico Android?

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)