Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

VirtualBox portatile per avviare sistemi virtuali su ogni computer

Pubblicato il: 13 maggio 2014 Aggiornato il:
Con Portable Virtualbox si possono avviare macchine virtuali da penna USB o da hard disk esterno senza installare nulla
portable virtualbox Il bello delle applicazioni portatili è che consentono di spostarsi tra computer senza lasciare tracce e senza dover fare installazioni.
In pratica, come visto in passato, si possono tenere tutti i programmi preferiti sulla Penna USB.
Evoluzione di questo è la possibilità di poter usare programmi portatili sincronizzati tra i PC con un servizio cloud come Dropbox.
Tra questi programmi portatili è disponibile anche VirtualBox Portable che consente di fare una cosa ancora più grossa: portarsi dietro sistemi operativi portatili virtualizzati eseguibili su qualsiasi PC.

VirtualBox Portable permette di prendere le macchine virtuali e portarsele dietro ovunque si vada.
Un PC virtuale è un sistema operativo completo che viene eseguito in modo separato rispetto il sistema del computer e opera simulando un computer vero e proprio.
Virtualbox è uno dei migliori programmi di virtualizzazione di sistemi operativi, gratuito, che normalmente dovrebbe essere installato sul computer dove si vuol avviare la macchina virtuale.
Portable VirtualBox è la versione portatile di questo programma, che è possibile installare su una penna USB o su un hard disk esterno.
Quando si avvia VirtualBox Portable su un computer (solo su Windows), si installano automaticamente i driver appropriati e i servizi di sistema e li disinstalla dal computer quando è finito.
Il programma necessita di diritti da amministratore e funziona se sul computer non è già installata o attiva la versione completa di VirtualBox.

Dopo aver eseguito Virtuabox si potrà far partire qualsiasi macchina virtuale salvata sull'hard disk esterno o sulla penna USB.
Le macchine virtuali sono dei file singoli, spesso molto grandi.
Si possono anche scaricare pc virtuali Linux già pronti per VirtualBox oppure creare la macchina virtuale del proprio PC con Virtualbox o installare un'altra versione di Windows come PC virtuale.
In un altro articolo, la guida a VirtualBox

La creazione di una macchina virtuale è semplice e basta cliccare sul pulsante Nuovo nell'interfaccia principale e poi seguire la procedura guidata.
Eseguire Portable VirtualBox su un altro PC e le macchine virtuali appariranno nella finestra, pronto per l'uso.
Per impostazione predefinita, le macchine virtuali per Portable VirtualBox vanno messe dentro la cartella Portable-VirtualBox\data\.VirtualBox\Machines.
Assicurarsi infine di chiudere VirtualBox prima di scollegare l'unità USB.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
5 Commenti
  • Lorenzo Pescatore
    14/5/14

    Buongiorno, non mi è chiara una cosa: non posso quindi creare una macchina virtuale con windows e poi trasferirla su mac ? Se installo su mac la versione normale di virtulbox posso poi importare una macchina creata con virtualbox su windows? Chiedo scusa per la confusione. Grazie

  • Claudio Pomes
    14/5/14

    virtualbox portable su Mac non funziona .
    Dovresti usare la versione normale che però su Mac non è così facile da usare

  • Lorenzo Pescatore
    14/5/14

    Ok, ma il dubbio rimane. Istallando virtualbox versione normale su MAC posso poi importare una macchina virtuale creata dal mio computer che invece ha virtualbox per windows? Le guest additions si sposano poi con il sistema mac o devo riconfigurare un po tutto? Devo installare ai miei clienti utenti di MAC un software che gira solo su win. Ho pensato quindi che x risparmiare tempo anziche creare ogni volta da capo una macchina virtuale sul loro mac potevo semplicemente fargli istallare virtualbox e poi fargli importare la macchina virtuale che io avevo creato a casa con il mio PC portando semplicemente il file .OVA su una pendrive. Grazie ancora

  • Claudio Pomes
    14/5/14

    Teoricamente si, in pratica se non lo provi non lo sai. se però lo usi per lavoro c'è un programma migliore da usre per Mac, Parallels
    Oppure usi Bootcamp per installare Windows sul loro mac in una seconda partizione e fai prima o ancora usi playonmac o wine per installare programmi windows su mac http://www.navigaweb.net/2007/01/installare-programmi-windows-su-linux-e.html

  • Lorenzo Pescatore
    14/5/14

    Si, parallels sarebbe la soluzione più ovvia ma a pagamento...Wine pensavo fosse solo per linux. Penso cmq che sia limitato solo ad alcuni programmi famosi e nel mio caso invece si tratta di un software prodotto da una piccola azienda. Comunque vale sempre la pena fare una prova.
    Ti ringrazio per le risposte efficienti e veloci e ti faccio i complimenti per il sito che a mio parere è uno dei migliori ed aggiornati del panorama informatico italiano.