Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

App Booster per ottimizzare memoria e terminare processi Android

Pubblicato il: 8 giugno 2012 Aggiornato il:
6 migliori applicazioni per liberare memoria e consigli per ottimizzare un cellulare Android per farlo andare più veloce
applicazioni per velocizzare Android Riguardo l'ottimizzazione del sistema Android, ci sono due scuole di pensiero: c'è chi dice che non serve a nulla perchè il sistema è già ottimizzato di suo, c'è invece chi si affida ad applicazioni "svuota memoria" o "Task killer" convinte di tenere sempre il dispositivo, cellulare o tablet, veloce e performante.
Il punto è che le applicazioni su Android rimangono nella memoria RAM fino a che un'altra non richiede risorse in eccesso.
Molte app poi sono progettate per funzionare rimanendo in background quindi tentare di terminarle può farle andare in errore.
Comunque sia, per la mia opinione, se si possiede uno smartphone poco costoso e di fascia bassa, installare un "task manager" può essere utile a tenere la memoria del cellulare il più libera possibile.
Sia comunque chiaro che l'aumento di prestazioni non sarà poi cosi rilevante, che ci sarà lo stesso consumo di batteria senza alcun risparmio e che, se si vuol davvero ottimizzare un telefonino Android bisogna lavorare su altre cose, senza usare un task killer o un memory cleaner.

LEGGI ANCHE: Tutti i trucchi di liberare RAM su Android

Di applicazioni per liberare memoria su un telefono o tablet Android ce ne sono tantissime nel market Google Play,
Essenzialmente funzionano tutte allo stesso modo e terminano i processi e le applicazioni in background che occupano memoria e liberano spazio sulla memoria interna.

Queste app sono davvero utili anche se consiglio di leggere la guida per gestire le app attive in Android, processi e RAM del cellulare senza usare strumenti esterni.

1) Clean Master è forse l'app migliore nel suo genere perchè facile da usare ed estremamente precisa e profonda nella sua ricerca di memoria ram da liberare su un cellulare o tablet Android.
Oltre ai processi, con Clean master si possono anche cancellare le tracce residue di applicazioni disinstallate oppure i file temporanei creati dai browser o da altre apps.
Inoltre ha anche la funzione di scansione delle APK temporanee e la possibilità di eliminare la cronologia delle applicazioni, soprattutto quelle che conservano immagini in cache.

2) DU Speed Booster è un acceleratore e pulitore di Android simile a Clean Master, alternativo e molto potente.

3) Un'ottima applicazione che consiglio è Smart RAM Booster, gratuita, che permette di controllare le applicazioni attive e chiuderle di forza.
Al primo avvio l'applicazione spiega cosa fanno i diversi pulsanti.
Nella schermata principale viene indicato l'utilizzo attuale di RAM.
La cosa importante prima di effettuare l'ottimizzazione automatica è escludere quelle applicazioni che si vuole rimangano sempre attive.
Ad esempio, i Messaggi, Whatsapp, Viber, Facebook ed eventuali widget che si utilizzano, bisogna escluderli.
Toccare allora su Settings e poi su Whitelist Apps per selezionare le applicazioni che non devono essere terminate.
Successimante si può fare il "Boost" automatico e liberare memoria.
Il modo migliore di utilizzare Ram Booster è aggiungendo il widget sullo schermo che basterà toccare per avviare il boost, liberare memoria e terminare tutti i processi superflui.

4) Acceleratore memoria è un'applicazione simile con il Boost che uccide le applicazioni attive con un tocco per terminare e libera la memoria che esse consumano.

5) All in One Toolbox, 29 strumenti in un'app per ottimizzare Android.

6) Advanced Task Killer app per liberare risorse automaticamente quando la soglia di memoria libera si abbassa ad una certa percentuale, con la possibilità di escludere alcuni processi e terminare gli altri con un solo tocco sul widget.
Queste applicazioni hanno scarsa efficacia sull'aumento di performance generale di Android e sono anche controproducenti.

Un Task Manager vero per controllare tutti i processi attivi su Android si può trovare nell'applicazione ES Monitor di sistema che permette di controllare ogni cosa che lavora su Android.
Per ciascun processo viene indicato l'uso della CPU, della memoria, della rete e della batteria.

Se si volesse davvero ottimizzare e rendere più veloce un telefonino Android ed evitare che rallenti o si blocchi, le cose da fare sono:

1) Cambiare lo screen launcher con uno diverso più leggero: vedi qui la lista dei migliori launcher Android.
Riguardo al launcher, nelle impostazioni si dovrebbero trovare alcune opzioni per fagli diminuire la memoria utilizzata, magari eliminando gli effetti animati o diminuendo la qualità grafica delle icone.
2) Ridurre il numero di schermate sulla schermata principale e diminuire i widget presenti che occupano molta memoria.
3) Disinstallare tutte le applicazioni poco usate perchè molte di esse possono avviare processi in background persistenti.

Se poi si avesse il cellulare Android sbloccato con Root, si potrebbe anche:
1) Cambiare ROM installandone una più leggera come, ad esempio, la Cyanogen che ha diverse impostazioni interne per rendere il sistema più leggero.
2) Installare l'applicazione CPU Tuner che permette di fare l'overclock del processore e potenziare il dispositivo rendendolo più veloce.
3) Installare Titanium Backup e congelare (Freeze) le applicazioni mai utilizzate che non si possono disinstallare, quelle di sistema (come ad esempio Google Play Books).

Voi usate le applicazioni Task Killer?
Fatemi sapere cosa ne pensate.
In altri articoli, ricordo le applicazioni Android per ottimizzare la batteria e le app per cancellare dati e liberare spazio sulla memoria e la scheda SD del cellulare Android

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • christian irolla
    22/1/14

    Io ho rootato s3 e flashato la rom miui. A volte facevo l'overclocking per avere più fluidità con giochi 3d, ma l'ultima volta mi ha mandato il telefono in bootloop e quindi l'overclock non lo uso più.