Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Come recuperare un file Office non salvato da Excel, Word e PowerPoint

Aggiornato il:

Come recuperare un file Excel, Word e PowerPoint che non è stato salvato in caso di black out, errore o spegnimento del PC improvviso

Recupero Office Proprio mentre stavamo realizzando un importante documento con Excel, con Word o con PowerPoint è andata via la corrente, lasciandoci impietriti sul posto! Molto probabilmente non abbiamo avuto nemmeno il tempo di salvare e temiamo di aver perso ormai buona parte del lavoro svolto fino a quel momento.
Per fortuna Microsoft ha pensato ad ogni eventualità, dando la possibilità all'utente di recuperare un file Excel, Word e PowerPoint non salvato utilizzando gli strumenti messi a disposizione dai programmi Office, in caso di blackout, di errore del programma o di crash o arresto improvviso del PC. In caso di insuccesso, non dobbiamo disperare: possiamo provare con alcuni programmi pensati per lo scopo, così da tentare fino all'ultimo di recuperare l'ultima versione del file su cui stavamo lavorando.

LEGGI ANCHE: Recuperare documenti Word e file Excel danneggiati, corrotti o persi

Come recuperare un file Excel, Word e PowerPoint non salvato

I metodi che vi mostreremo qui in basso vi permetteranno di recuperare tutti i tipi di file Office utilizzando il sistema di backup automatico presente sugli account online Office 365 e il sistema di salvataggio automatico integrato su tutti e tre i programmi principali di Office (Excel, Word e PowerPoint). Al termine vi mostreremo anche un capitolo con i programmi di terze parti in grado di recuperare i file Office corrotti o danneggiati.

Recupero con Office 365

Se utilizziamo la versione in abbonamento di Office (chiamato Office 365), il recupero dei file non salvati è davvero molto semplice; prima di tutto assicuriamoci di effettuare l'accesso con il nostro account Microsoft all'interno del programma Office scelto (facendo clic in alto a destra su Accedi), premiamo CTRL+S per salvare il documento attuale sul nostro spazio OneDrive, quindi abilitiamo il salvataggio automatico apponendo il segno di spunta al pulsante specifico in alto a sinistra.
Salvataggio automatico

Da questo momento in poi tutti i documenti che andremo a creare verranno sincronizzati in tempo reale sul nostro account OneDrive, così da poter essere recuperati velocemente anche senza dover ogni volta salvare manualmente.
Se perdiamo improvvisamente il nostro documento non salvato (un blackout o un riavvio forzato di Windows), apriamo Word, Excel o PowerPoint, facciamo clic sulla voce Mostra file recuperati nella barra laterale sinistra e scegliamo il file OneDrive con l'ultima versione del documento salvata. Una volta aperto il documento, premiamo subito CTRL+S per salvare una copia locale dello stesso, così da terminare la procedura di ripristino.
Lo stesso file da recuperare possiamo trovarlo all'interno dello spazio cloud offerto da OneDrive: non dovremo far altro che aprire il link alla pagina del cloud, effettuare l'accesso con un account Microsoft e controllare nella sezione Elementi recenti.

Recupero con salvataggio automatico

Se non possediamo Office 365 ma una versione classica di Office (quella in cui paghiamo una sola volta la licenza e rimane attiva per sempre), possiamo recuperare un file Excel, Word e PowerPoint non salvato sfruttando il sistema di salvataggio automatico offerto su tutti i programmi Office; esso crea una copia locale di ogni documento realizzato ad intervalli regolari, così da poterlo ripristinare velocemente al successivo accesso.
In caso di blackout o di improvviso riavvio di Windows, non dovremo far altro quindi che riaprire il programma Office che stavamo utilizzando e fare clic sulla voce Mostra file recuperati, presente nella barra laterale sinistra.
Recupero file

Si aprirà una nuova barra strumenti sulla sinistra, i cui potremo scegliere quale salvataggio automatico ripristinare.
Ripristino documenti

Per salvare subito il file recuperato, facciamo clic sulla punta di freccia che compare sulla sua destra e selezioniamo la voce Salva come; in alternativa basterà fare doppio clic sul file per ripristinarlo all'interno del programma Office in uso, così da poter apportare ulteriori modifiche e salvare una nuova copia del file (usando sempre la scorciatoia CTRL+S).
Se vogliamo rendere più efficace il salvataggio automatico, possiamo ridurre il tempo d'attesa prima di realizzare la copia di backup; per fare ciò clicchiamo in alto sul menu File, selezioniamo Opzioni e infine portiamoci nel menu Salvataggio.
Word

Attiviamo la voce Salva informazioni di salvataggio automatico ogni e impostiamo come valore 1 minuto, assicurandoci che sia attiva anche la voce Mantieni l'ultima versione ripristinata automaticamente se si chiude senza salvare. In questo modo Word, Excel o PowerPoint salveranno una copia automatica di backup ogni minuto, permettendoci di ripristinare sempre i nostri documenti.

Programmi di recupero documenti Office

Se nemmeno con gli strumenti messi a disposizione da Microsoft abbiamo recuperato i preziosi documenti (oppure il file di salvataggio si è corrotto nello spegnimento improvviso), l'unico modo per tentare il recupero è utilizzando dei programmi di recupero specializzati.

Uno dei programmi più efficaci e semplici da utilizzare per lo scopo è Recuva, disponibile gratuitamente per Windows.
Recuva

Una volta installato e avviato, basterà selezionare la voce Documenti nella schermata di scelta dei file da recuperare, così da poter avviare una scansione completa del disco alla ricerca delle tracce lasciate sul disco durante la creazione del documento. Al termine della scansione avremo accesso a tutti i frammenti e i documenti Office ancora recuperabili, non dovremo far altro che selezionare i file o i frammenti che presentano un'ora e una data coerenti con la realizzazione del documento (che potrebbe presentarsi con un nome casuale o con una stringa alfanumerica) e fare infine clic su Recupera in basso a destra.

Una buona alternativa a Recuva è MiniTool Power Data Recovery Free, disponibile gratuitamente per Windows. Per utilizzarlo apriamo il programma (dopo averlo scaricato e installato sul nostro PC), facciamo clic in basso su Settings e assicuriamoci di attivare solo la voce Document, dove sono presenti tutti i principali formati di documenti conosciuti (inclusi i file realizzati con i programmi principali di Office).
MiniTool

Una volta effettuata questa modifica facciamo clic su OK, selezioniamo il disco di sistema tra quelli disponibili e selezioniamo il tasto Scan per avviare la scansione. Al termine della scansione vedremo comparire tutti i Excel, Word e PowerPoint non salvati, pronti per essere ripristinati.

Per provare altri programmi di ripristino compatibili anche con i documenti Office, vi invitiamo a leggere la nostra guida su Come recuperare file eliminati sul PC da hard disk o SSD.

Conclusioni

Se improvvisamente viene via la corrente o il PC si spegne o si riavvia all'improvviso mentre stavamo realizzando un importantissimo documento, non dobbiamo farci prendere dal panico, visto che gli strumenti per recuperare un file Excel, Word e PowerPoint non salvato sono davvero numerosi ed efficaci nella maggior parte dei casi.

Se volessimo recuperare i documenti Office da un PC con Windows bloccato alla schermata d'avvio, vi consigliamo di leggere il nostro articolo su come Recuperare file importanti da Windows bloccato o non funzionante.
Se invece i file Office sono contenuti in un archivio compresso ormai danneggiato, possiamo tentare il recupero utilizzando uno degli strumenti visti nella nostra guida su come Estrarre e Recuperare file da ZIP e RAR danneggiati o corrotti.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy