Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Riparare file danneggiati e corrotti: doc, foto, video, mp3 che non si aprono

Aggiornato il:
I nostri file personali (foto video,musica documenti e altro) si sono corrotti e non si aprono più? Vediamo come recuperarli in questa guida.
riparare File Danneggiato Ci sono tanti motivi per cui i file si danneggiano, diventano illeggibili e quindi non posso più essere aperti dai programmi predefiniti usati sul computer.
Le possibili cause di un file corrotto comprendono: l'effetto di un malware o virus che modifica i file, gli errori imprevisti delle applicazioni, crash del computer, errori di rete oppure manuale manomissione del contenuto del file.
Nessun programma può aprire un file se è danneggiato quindi questo errore, specie se capita a file molto importanti, può portarci vicino alla frustrazione.
Non dobbiamo disperare: per ogni categoria di file (documenti, testi, immagini, musica, video o altro) ci sono strumenti di recupero che tentano di ripristinare il file o almeno il loro contenuto parziale.
Vediamo insieme come recuperare i file danneggiati e corrotti in maniera semplice e sicura, mostrandovi anche un metodo per evitare di perdere un file per questo tipo d'errore.

LEGGI ANCHE -> Trovare il programma per aprire un file sconosciuto e non riconosciuto da Windows

1) File Repair

File Repair è una suite di programmi gratuiti per Windows che può riparare tutti questi tipi di file corrotti e diventa quindi uno di quegli strumenti di primo soccorso che non dovrebbero mai mancare sul computer.
Repair

Precisamente, File Repair (scaricabile in versione di prova per tutti i computer Windows a 32 e 64 bit) tenta di ripristinare l'accesso a tutti i file che non si aprono più sul computer tra cui:
- I documenti Word: doc, docx, docm, rtf
- Le tabelle Excel: xls, xlsx, xla
- Archivi Zip, Rar
- I video: AVI, MP4, MOV, WMV, ASF, MPG
- Immagini e foto: jpeg, gif, tiff, bmp, png, RAW
- documenti PDF
- database di Access: MDB, MDE, accdb, ACCDE
- Presentazioni di PowerPoint: ppt, pps, pptx
- Musica e file audio: mp3, wav

File Repair dovrebbe riparare il file danneggiato se questo non si apre più col programma predefinito (ad esempio un file .doc con Word); chiaramente i miracoli sono esclusi quindi dipende molto da quanto il file di partenza è rovinato o compromesso; ad esempio, un file dalla dimensione di 0 byte che ha perso tutto il suo contenuto, sarà sicuramente irreparabile.
Per usare File Repair basta selezionare la versione giusta in base al tipo di file da recuperare dal sito principale, avviare il programma e provare ad aprire il file danneggiato, così da avviare il tentativo di correzione e ripristino.
Il file verrà salvato nella stessa cartella con un nome di file diverso rispetto il file originale corrotto che viene lasciato intatto.
File Repair tenta di leggere il documento e recuperare i dati non più leggibili.

2) Lazesoft Recovery Suite

Altro programma che possiamo utilizzare per recuperare i documenti e i file corrotti è Lazesoft Recovery Suite, scaricabile gratuitamente da qui -> Lazesoft Recovery Suite.
Lazesoft

Una volta installato sul PC basterà selezionare Data Recovery, indicare la cartella dove è presente il file corrotto, selezionarlo e lasciar partire il sistema di recupero, che provvederà a ripristinare il corretto funzionamento e la corretta apertura del file.
Ovviamente non tutti i file possono essere recuperati, ma il bello di questo programma è che tenta il recupero leggendo anche gli eventuali "dati fantasma" presenti sul disco e che riguardano il file, così da ripristinare se possibile una versione non aggiornata ma funzionante.

3) MiniTool Power Data Recovery

Un altro programma che possiamo testare per recuperare i file danneggiati e corrotti è MiniTool Power Data Recovery, disponibile al download gratuito da qui -> MiniTool Power Data Recovery.
MiniTool

Scaricato ed installato il programma è sufficiente aprirlo per vedere subito tutti i dischi e le partizioni presenti sul PC; per recuperare i file corrotti o danneggiati non dovremo far altro che aprire il percorso del file, selezionarlo ed infine far partire la Scansione, così da ripristinare versioni funzionanti o tentare il recupero sul file direttamente.

4) Recoverit

Se cerchiamo un tool molto efficace sui file corrotti e danneggiati possiamo provare il programma Recoverit, disponibile al download gratuito da qui -> Recoverit.
Recoverit

Appena installato si aprirà una finestra dove poter selezionare la funzionalità di ripristino più adeguata al tipo di errore generato dal file corrotto; normalmente dovremo utilizzare Virus Attack Data Recovery o System Crash Data Recovery, ma per andare sul sicuro possiamo tentare il recupero del file corrotto con la funzione All-Around Recovery.

5) Prevenire ogni problema: copie automatiche dei file

Il motto dice che "prevenire è meglio che curare" ed è valido anche nel mondo dell'informatica: meglio attrezzarci per salvare delle copie del file automatiche ad intervalli di tempo, così da poter sempre recuperare una versione precedente dei file sempre funzionante.
Se abbiamo Windows 10 possiamo programmare il sistema a generare sempre nuove copie dei file personali portandoci in Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Backup.
Backup_10

Facciamo clic sul pulsante Aggiungi un'unità e selezioniamo un disco fisso esterno, una chiavetta USB o meglio ancora un disco o una risorsa di rete sempre attiva (un NAS per esempio).
Una volta aggiunta l'unità dove salvare i backup facciamo clic su Altre opzioni per aggiungere manualmente le cartelle che intendiamo salvare, così da salvare anche i file al loro interno.
Salvataggio_10

Di base i backup vengono effettuati automaticamente ogni ora, ma possiamo impostare anche un tempo più basso regolando il menu a tendina che si aprirà sotto la voce Esegui il backup dei file.

Se il file che stavamo utilizzando si è corrotto, basterà fare clic destro su di esso, selezionare Proprietà e infine aprire la scheda Versioni precedenti.
Ripristino_10

Vedremo tutte le copie salvate del file, incluse quelle per le varie modifiche che abbiamo effettuato nel frattempo.
Per ripristinare un file basterà selezionare la revisione giusta e fare clic in basso su Ripristina.

Se abbiamo Windows 7 o Windows 8.1 la procedura è molto simile, basterà aprire il menu Start e digitare Backup per aprire la schermata giusta del Pannello di Controllo (Backup e ripristino).
Backup_7

Facciamo clic su Configura Backup e scegliamo l'unità dove salvare il backup (come prima chiavette USB, dischi fissi esterni i percorsi di rete), quindi scegliamo selezione manuale nella successiva finestra ed indichiamo le cartelle di cui effettuare il backup. Al termine facciamo clic su Salva impostazioni ed esegui il backup, non prima di aver impostato la pianificazione del backup automatico (Modifica pianificazione).
Salvataggio_7

In caso di problemi non ci resterà che fare nuovamente clic destro sul file corrotto, fare clic su Proprietà e infine su Versioni precedenti per recuperare una revisione funzionante del file.

Per concludere vi invito a leggere le nostre guide su come recuperare i contenuti di documenti Word e file Office non più leggibili e come estrarre i file da un archivio Zip o RAR danneggiato.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy