Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come Condividere file e cartelle in rete di computer su PC Windows

Aggiornato il:
Guida per condividere file e cartelle in rete da PC Windows in modo da accedervi da altri computer
guida condivisione file Condividere file e cartelle tra due computer significa poter utilizzare questi file su due o più PC, per poterli visualizzare, modificare o anche cancellarli.
L'utilità è evidente: se ho due o più computer a casa o in ufficio, non importa in quale computer sono salvati i file, basta che questi siano impostati per essere condivisi cosi da poterli utilizzare da uno qualsiasi dei PC.

In piccoli uffici vengono creati veri e propri file server che fanno da archivi di dati e repository di documenti organizzati in modo che tutti i dipendenti possano accedervi, a tutti o solo ad alcuni a seconda dei permessi.
A casa, invece, è utile tenere cartelle e file condivisi per poter lavorare su un computer o un altro senza differenze oppure anche per sentire musica senza fare una doppia copia, vedere le foto salvate in uno dei computer e cosi via.

La condivisione di file e stampanti è possibile all'interno di una rete LAN, sia essa wifi o con cavi Ethernet.
Molto brevemente: Ogni computer collegato a Internet è identificato dentro la rete LAN con un indirizzo IP del tipo 192.168.10.11, che viene assegnato dal router di casa o dell'ufficio.
Il router non è solo il dispositivo che serve per collegarsi a internet, ma mette in comunicazione tra loro I PC collegati in modo che essi possano vedersi e parlarsi.

Premesso quindi che la condivisione si può fare tra pc che appartengono alla stessa sotto rete (in teoria si potrebbe anche creare una condivisione via internet ma quello è un discorso diverso), vediamo come condividere cartelle file e stampanti con Windows 7, Windows 8 e Windows 10.

Volendo fare una guida sintetica e pratica seguiamo questi passaggi per condividere file e cartelle in una rete di computer.

1) Assicurarsi che i computer siano nella stessa rete e siano collegati allo stesso router.
Per farlo, si può leggere come trovare l'IP del router.

2) Dare un nome ai computer e al gruppo di lavoro
Su ciascuno dei computer in rete, aprire il Pannello di controllo > Sistema e sicurezza > Sistema, premere sul link Cambia impostazioni che si trova nel mezzo, nella sezione relativa al nome del computer.
Mentre il nome può essere uno qualsiasi (senza spazi), il gruppo di lavoro deve essere lo stesso per tutti i pc da collegare.

3) Attivare la condivisione e l'individuazione del computer
Per farlo aprire il Pannello di Controllo, alla sezione Rete e Internet > Centro connessioni di rete e condivisione.
Premere quindi sul link a sinistra Modifica impostazioni avanzate di rete e condivisione per trovare tutte le opzioni che ci servono.
In questa schermata, le stesse opzioni possono essere configurate in tre sezioni differenti, a seconda del tipo di rete a cui si è collegati.
Ci sono quindi le opzioni per la condivisione in una rete Privata e in una rete Pubblica.

Nella guida al centro connessioni di rete e condivisione sono spiegate tutte le opzioni nel dettaglio.

Le opzioni che sicuramente bisogna attivare sono:
- 'individuazione rete, con configurazione automatica dei dispositivi connessi in rete.
- condivisione file e stampanti.

Nella sezione Tutte le reti si può attivare la condivisione delle cartelle pubbliche e scegliere di proteggere l'accesso alle cartelle condivise solo con password.

Per motivi si sicurezza conviene sempre attivare la condivisione solo su rete privata e non pubblica.
In un'altra guida abbiamo visto come come impostare la rete privata in Windows 10.

4) Controllare i servizi di rete
Aprire il task manager (premendo insieme i tasti CTRL-Maiusc-ESC) per verificare, nella scheda servizi, che questi servizi siano avviati ed in esecuzione automatica: Server, Client DNS o DNSCache, Pubblicazione risorse per individuazione o FDResPub, Individuazione SSDP o SSDPSRV.

Adesso, per condividere una cartella specifica, bisogna solo premerci col tasto destro, andare alle Proprietà e poi aprire la scheda condivisione e premere su "Condividi".
Per avere più controllo, meglio premere sul tasto della Condivisione avanzata e dare un nome alla cartella condivisa.
Qui si può anche creare una condivisione nascosta mettendo, dopo il nome, il carattere $ (per esempio foto$).
In questo caso la cartella non comparirà tra le risorse di rete dagli altri computer, ma sarà necessario arrivarci solo manualmente digitando il percorso di rete (come vedremo sotto).

Per l'assegnazione delle autorizzazioni si può mettere su Everyone per fare prima, oppure si può cercare di configurare il sistema di gestione dei permessi delle cartelle condivise spiegate su un altro articolo.

NOTA: Su PC Windows 7, 8 e Windows 10 è possibile anche usare la procedura guidata per creare una cartella condivisa.
Per farlo, premere insieme i tasti Windows-R per aprire la casella Esegui e scrivere il comando shrpubw.exe.

5) Accedere ai file condivisi da altri computer
A questo punto, dagli altri computer in rete è possibile accedere alle cartelle ed i file condivisi direttamente da Esplora Risorse, aprendo una cartella e cercando, sul lato sinistro, la sezione Rete.
Se si espande la sezione Rete, si dovrebbe trovare il nome degli altri computer con cartelle e file condivisi a cui si potrà accedere.
Se era stata configurata la richiesta di password, sarà necessario inserirla per poter visualizzare i file delle cartelle.

Se non si dovesse vedere nulla, provare ad aprire una casella Esegui (premendo i tasti Windows - R) e scrivere l'indirizzo ip o nome dell'altro pc preceduto da due // (per esempio //192.168.1.122) e poi premere Invio.

Si può accedere alle cartelle condivise anche da altri PC non Windows (Mac e Linux) ed anche da smartphone Android o altri dispositivi.

6) Se si utilizza un firewall, è necessario mettere tra le eccezioni da non filtrare, l'indirizzo ip degli altri computer di casa o di ufficio.

Facendo la stessa operazione sull'altro computer, si potrà avviare una condivisione reciproca.

Adesso i problemi che possono sorgere sono tanti e vari ed a volte dà accesso negato.
Sconsiglio vivamente di giocare con i permessi Windows, consiglio invece, prima di fare modifiche, di creare un punto di ripristino.

Rimando poi all'articolo sulla risoluzione dei problemi di rete, connessioni tra PC e condivisione file per verificare quelli più comuni e correggerli.

Per condividere una stampante che non ha connessione wifi, bisogna andare sulla lista di stampanti cercando la parola Stampanti nel menu Start, premere col tasto destro del mouse sulla stampante usata e poi andare alle Proprietà per trovare la finestra di condivisione.
Sull'altro computer l'icona della stampante sarà visibile sempre dalle Risorse di rete ma potrebbe essere necessario installare i driver di quella stampante per farla funzionare.
Ovviamente, il pc che condivide deve essere acceso e connesso in rete per poter avviare processi di stampa da altri computer.
Rimando a un altro articolo per sapere come Configurare una stampante di rete condivisa tra PC

Se si avessero solo computer con Windows 7 e Windows 8 si potrebbe sfruttare la facile condivisione di risorse del cosiddetto gruppo Home, che però è stata rimosso in Windows 10.

Per solo i PC Windows 10 è disponibile invece la funzione della condivisione in prossimità, per trasferire file tra PC in modo diretto.

Nulla vieta, infine, di condividere file tra PC Windows usando OneDrive che in Windows 10 è già integrato.

Di condivisione file e stampanti ho parlato anche nell'articolo su come entrare nei pc degli altri e vedere le cartelle condivise, puntando su come alcune persone che, involontariamente, lascino l'intero hard disk condiviso e accessibile dall'esterno a tutti.
Da questo si evince che, quando si configurano funzioni di rete, bisogna sempre prestare attenzione alla sicurezza dei dati in modo che non finiscano nelle mani di sconosciuti.
A tal proposito, controllare subito che l'hard disk non si condiviso in rete andando su risorse del computer, premendo col tasto destro del mouse sui dischi e, dalla scheda condivisione, controllare che sia disattivata.

LEGGI ANCHE: Collegare un disco al router per condividere file in rete

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy