Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Esegui il Backup di Windows 10 automaticamente

Pubblicato il: 25 marzo 2016 Aggiornato il:
Come fare il backup di Windows 10 con i due strumenti automatici Cronologia File e Backup e ripristino
backup pc windows 10 Se ancora non si sta utilizzando un sistema di backup, è il momento di attivarne uno.
In circa 15 minuti, avremo la possibilità di salvare tutti i nostri dati ed i file importanti in modo da poterli tenere al sicuro nel caso in cui il PC si rompesse, nel caso di un malware che rende i nostri file non accessibili (come l'ormai diffusissimo Cryptolocker) o se si fosse costretti a reinstallare Windows dopo un problema grave.
Per eseguire il backup di un PC Windows, nel caso di un PC Windows 10 o Windows 8.1, si possono utilizzare due diversi strumenti interni già inclusi nel sistema, molto efficaci e facili da utilizzare.

Windows 10, come anche Windows 8.1, include due diversi programmi di backup chiamati Cronologia File e backup delle immagini di sistema.
Il primo strumento salva automaticamente più versioni di un dato file, in modo da poter tornare indietro nel tempo quando si vuole e ripristinare la versione precedente di un file modificato o eliminato.
Questo è utile per chi lavora molto con i documenti Word o altri file che cambiano di frequente.
Lo strumento di backup delle immagini invece crea un unico backup della versione più recente dei file e, opzionalmente, crea anche un'immagine di sistema che è una fotografia istantanea del PC, comprendendo quindi sistema operativo, programmi, documenti, in modo da poterlo ripristinare identico nel caso di un grave problema che lo avesse azzerato.
Mentre in Windows 7 c'è solo il backup delle immagini di sistema, in Windows 10 e Windows 8.1 si può utilizzare l'uno o l'altro strumento, oppure tutti e due insieme.
Questi backup diventano la prima linea di difesa nel caso di errori, problemi o virus o anche in caso di guasti de disco.

L'unico requisito richiesto sarebbe quello di avere nel computer ci sia un secondo hard disk oppure che si abbia un disco esterno in cui salvare i dati di backup.
Sarebbe, teoricamente, inutile fare la copia di backup dei file sullo stesso disco dov'è installato Windows perchè se questo si rompesse si perderebbe anche il backup.
Se però si volesse comunque fare il backup dei dati con Cronologia File anche se non si avesse un disco a disposizione, allora è possibile creare un disco virtuale VHD in Windows come spiegato in un'altra guida.
E' anche possibile eseguire il backup di Windows su un altro computer collegato in rete.

Come giù visto nella guida per fare il backup di file in Windows 10, per attivare Cronologia File, basta andare nel Pannello di Controllo di Windows 10 (o Windows 8.1) e sotto la voce Sistema e sicurezza cliccare su Salva copie di backup dei file con Cronologia File e poi su Attiva.
Cronologia File in Windows 10 è sicuramente migliorato rispetto la stessa funzione in Windows 8 rendendo anche possibile di scegliere le cartelle per il backup.
Per impostazione predefinita, Cronologia File esegue il backup di tutte le cartelle all'interno della cartella utente (C:/Users/[nome utente]) ossia desktop, documenti, download, musica, immagini e cartelle Microsoft Onedrive.
Il backup con Cronologia File è automatico e salva tutti i file che sono stati modificati.
I pulsanti di configurazione si trovano sul lato sinistro della finestra, in alto.
Si può quindi selezionare un'unità di rete, si possono escludere cartelle e ripristinare i file personali.
Sotto impostazioni avanzate si può scegliere la frequenza di salvataggio dei file e per quanto tempo mantenere le versioni salvate e modificate.
L'impostazione predefinita è Sempre, che significa che i file saranno continuamente salvati fino a quando l'unità di backup, ossia il disco scelto, non è pieno. A quel punto, per recuperare spazio, si dovrà usare il link Pulisci spazio che si trova sotto le impostazioni avanzate di Cronologia File.

Per ripristinare singoli file o cartelle cancellati per errore o modificati, per riavere la vecchia versione indietro, basta premere il tasto per ripristinare i file personali in Cronologia File.
Si possono anche ripristinare le versioni precedenti di un file senza dover aprire Cronologia file, solo cliccando col tasto destro sul file da recuperare, andando sulle Proprietà e poi sulla scheda Versioni precedenti.

Lo strumento di Backup delle immagini di sistema invece è presente in Windows 10 così come in Windows 8 e Windows 7.
Si può attivare dal Pannello di Controllo o dalla finestra di configurazione di Cronologia File, cliccando il link in basso a sinistra.
La funzione, in Windows 10, è chiamata "Backup e ripristino (Windows 7)", per indicare che è il vecchio strumento, già spiegato in passato nella guida su come creare un'immagine di sistema in Windows 7 come disco ripristino e riparazione.

Anche utilizzando Cronologia File, conviene sempre attivare anche lo strumento di Backup e ripristino (Windows 7) per creare un'immagine del sistema aggiornata su un disco diverso (o anche su un disco di rete), in modo da poter fare un ripristino del computer quando necessario o anche quando si rompe il disco principale.
Dopo aver attivato il backup di immagini di sistema e dopo aver selezionato l'unità dove salvare il backup, si può scegliere di selezionare le cartelle manualmente, se si vuol escludere qualche percorso.
Se si lascia Windows scegliere, questo salverà i file del desktop, della cartella utente e e crea anche un'immagine di sistema.
L'altra opzione importante è quella della pianificazione del backup, ossia del giorno e l'ora in cui Windows deve far partire la copia dei file.

Per ripristinare Windows dall'immagine di sistema creata in questo modo, basterà andare, in Windows 10, su Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Ripristino e usare l'opzione riavvia PC sotto Avvio avanzato.
Da lì, si può poi selezionare l'immagine del sistema del backup di Windows per ripristinarla completamente e recuperare tutto l'ambiente di lavoro oltre che i file personali.
Se si volessero, invece, solo recuperare i file in alcune cartelle, dal Pannello di controllo > sistema e sicurezza > Backup e ripristino (Windows 7), cliccare sul pulsante "Ripristina i file personali".

LEGGI ANCHE: Migliori Programmi per fare backup gratis automatici e incrementali

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • fulvio cas
    29/7/16

    peccato che per ripristinare non è prevista l'opzione per creare supporto di avvio su chiavetta usb, ma solo su cd