Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come aggirare filtri e censure, evitare controlli e mascherarsi su internet

Pubblicato il: 11 luglio 2013 Aggiornato il:
Modi per aggirare i filtri della censura online, per evitare che la connessione internet sia controllata e per mascherare la propria identità
aggirare filtri e censure online Sempre più connessioni Internet vengono filtrate e controllate, sia le wifi pubbliche, in ufficio le reti di alcuni provider nazionali.
Lo scandalo divulgato da Edward Snowden su PRISM, il programma americano che spia tutti i messaggi scambiati su internet negli USA ha dimostrato un fatto clamoroso ma di cui non ci stupiamo quasi per niente: tutti siamo spiati nel momento in cui accendiamo il computer.
In questo articolo vediamo tutti i modi per aggirare i filtri per evitare le censure e navigare senza lasciare tracce di se, in da mascherare la propria identità online.
Alcuni di questi metodi possono essere limitati da programmi più duri come ad esempio il grande firewall in Cina oppure da limiti imposti dai provider di rete.

1) Il metodo più facile per evitare filtri e censure e visitare i siti che vengono bloccati in un paese è quello di Cambiare DNS.
Solo per alcune connessioni è possibile modificare il DNS usando indirizzi stranieri.
In pratica si impone al traffico di passare per server non controllati dalle autorità del paese.
Questo metodo non funziona assolutamente per mascherarsi su internet ma è solo un modo per navigare su siti bloccati localmente a livello di DNS.
Per saperne di più si può leggere la guida su come aprire i siti oscurati in Italia cambiando DNS
In alcuni casi può bastare usare gli innocenti e gratuiti server DNS Google per aggirare i filtri nazionali.

2) Tor
Come scritto in un altro articolo, Con Tor la privacy online è garantita sotto certe condizioni.
Tor funziona per crittografare la rete e far passare le connessioni attraverso punti casuali a cui è quasi impossibile risalire.
Alla fine si può aprire qualsiasi sito con Tor senza lasciare mai una traccia, mascherando l'indirizzo IP e quindi la provenienza.
Il difetto principale di Tor è una certa lentezza generale di navigazione piuttosto pesante.
Il limite di TOR è che, per funzionare in modo completamente anonimo, occorrerebbe usare un browser senza plugin e senza estensioni esterne come Tor Browser.
Vedi, in un altro articolo, la guida per navigare con TOR.

Da notare che gli sviluppatori di Tor stanno combattendo una dura battaglia con i regimi che tentano di bloccarlo, come l'Iran.
Tor è forse l'unico programma che può ancora funzionare anche nel caso le VPN standard, i proxy, ed i tunnel SSH non sono efficaci.

3) Le VPN sono reti private virtuali che reindirizzano tutto il traffico proveniente dal computer.
In altre parole, se si è connessi a una rete VPN situata in Islanda, tutto il traffico di rete viene reindirizzato in Islanda prima di uscire su internet quindi il destinatario della connessione che può essere questo sito web, vedrà un accesso dall'Islanda.
Tutto questo avviene tramite una connessione criptata che nasconde quello che avviene sotto anche se non nasconde se stessa.
I provider di rete, gli operatori di rete, il governo non possono vedere dove si naviga anche se sanno che si sta usando una connessione VPN criptata.
Le VPN sono comunemente utilizzate anche per lavoro quindi generalmente non sono bloccate anche se alcuni paesi come la Cina le controllano.
Le VPN gratuite sono generalmente limitate ma si può trovare una lista piuttosto esaustiva nell'articolo sulle migliori reti VPN gratuite

4) I Proxy
Il proxy è un computer che si frappone tra il proprio pc ed il sito che si vuol visitare così questo sito web penserà che la connessione proviene dal proxy e non da noi.
Il problema è che l'accesso al proxy rimane registrato e non si può certamente garantire la loro affidabilità.
Tuttavia, se si vuol navigare al volo su un sito bloccato, è una soluzione comoda, veloce, che non richiede di installare nulla.
Tra i molti proxy per navigare anonimi su internet c'è il noto Hide My Ass.

5) Tunnel SSH
I Tunnel SSH possono funzionare in modo simile alle VPN per far passare il traffico lungo una strada coperta, un tunnel.
Creare un tunnel SSH non è difficile ma neanche semplicissimo per tutti e richiede un po' di competenze tecniche.

Mascherare l'IP comunque può non essere abbastanza per coprire le proprie attività su internet.
Per ogni sito che richiede registrazione è possibile creare profili falsi ma veritieri e credibili usando un servizio online capace di creare dati anagrafici falsi e casuali come FakeNameGenerator per crearsi una finta identità online.
Può poi essere necessario un indirizzo Email temporaneo e anonimo o qualche servizio per inviare email anonime o email criptate e protette con password.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
4 Commenti
  • rico
    12/7/13

    Bel post, davvero ci sono tutte le basi anti - tracciamento.
    Sul lavoro uso FreeGate, un programmino portatile sviluppato per la censura del governo cinese, ma disponibile anche in inglese.
    Subito fruibile per I.E. e Chrome, richiede una piccola configurazione per Firefox.
    Velocissimo, quasi non ci si accorge di navigare tramite server proxy... :-)

  • Claudio Pomes
    12/7/13

    Su FreeGate http://www.navigaweb.net/2012/06/freegate-miglior-programma-proxy-per.html

  • Willie Ames
    7/4/15

    HideMyAss Pro dispone di 800 server VPN in più di 200 paesi, il più grande mai vpn.
    http://www.bestvpnservice.com/hidemyass/

  • jack lance
    26/8/15

    Utenti VPN a breve termine possono usufruire del HideMyAss attraverso il piano Kick-ass che dà accesso alla gamma completa di servizi HideMyAss per un periodo di un mese, per $ 9.99. A differenza di altri servizi VPN che pongono restrizioni sui piani a breve termine, il piano di Kick-Ass non ha limitazioni o restrizioni.