Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come si usa l'antivirus "Windows Defender"

Pubblicato il: 14 gennaio 2013 Aggiornato il:
Guida a Windows Defender, l'antivirus integrato di windows 10 e 8 con protezione in tempo reale contro i malware e analisi dei virus
Windows 8 antivirus In un precedente articolo abbiamo detto che, tra i programmi non servono più in Windows 8, c'è l'antivirus perchè nell'ultimo sistema operativo Microsoft, anche se invisibile, ce n'è uno integrato, di ottimo livello.
Windows 8 ha al suo interno un potente antivirus, più che sufficiente a proteggere il computer contro virus e malware ed ha il nome di Windows Defender.
Windows Defender di Windows 8 (da non confondere all'omonimo ma diverso strumento di altre versioni di Windows) è uno scanner antivirus completo, con funzionalità di protezione in tempo reale, che si aggiorna regolarmente e protegge il pc senza farsi vedere.
Diventa utile allora una guida a Windows Defender, l'antivirus di Windows 10 e 8.

LEGGI ANCHE: Antivirus per Windows 10: meglio installarne uno o basta Windows Defender?

Per aprire la schermata di gestione dell'antivirus, aprire il box di ricerca del menu Start e scrivere "defender" per poi avviare l'applicazione "Windows Defender" dalla finestra dei risultati.
Il nuovo Windows Defender altro non è che la nuova versione dell'antivirus Microsoft Security Essentials che si può scaricare come programma separato per Windows XP e Windows 7.

Per verificare lo stato di protezione del computer ed essere sicuri che l'antivirus funzioni, basta guardare che sulla finestra principale compaia un V verde e non una X rossa che, invece, indica qualche problema.
La X rossa compare se l'antivirus non è aggiornato, se la protezione in tempo reale è disattivata o se è stato rilevato un virus.
Se si vede rosso, significa che il computer è a rischio e che è necessario un intervento immediato dell'utente.
Si può anche trovare un allarme di colore arancione che indica uno stato potenzialmente a rischio se le definizioni dei virus non sono aggiornate e se non si esegue la scansione rapida per troppo tempo.
Per attivare o disattivare la protezione in tempo reale bisogna andare nella scheda delle impostazioni.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti, Windows Defender dovrebbe automaticamente scaricare le nuove definizioni dei virus ogni volta che che sono disponibili, tramite il servizio Windows Update.
Se dovesse capitare che un aggiornamento non riesce e si viene avvisati di questo con una X rossa sull'interfaccia dell'antivirus e sull'icona accanto l'orologio, allora si può aprire la scheda degli aggiornamenti e cliccare sul tasto "Aggiorna".
Per ripristinare gli aggiornamenti automatici, vedere la guida per risolvere problemi e errori di aggiornamento in Windows 8 Update

Se si vuol avviare una scansione antivirus sul computer con Windows Defender, dalla finestra principale basta scegliere la tipologia e premere il tasto "avvia analisi".
La scansione può essere più o meno veloce a seconda del tipo di analisi scelta.
In generale, a meno che non si abbia certezza di aver preso un virus sul computer, basta eseguire la scansione veloce che controlla solo le aree più vulnerabili del computer.
L'analisi personalizzata permette di scegliere quali cartelle e quali percorsi controllare ed è quindi possibile controllare l'integrità anche di un solo file.
Per avviare una scansione rapida, comunque, non è necessario aprire il programma per farlo, basta digitare la parola "Analisi malware" e, nella sezione "Impostazioni", avviare la voce "cerca spyware e altro software potenzialmente indesiderato".
Se si vuol creare un collegamento veloce per fare la scansione dei file o delle cartelle, si può scaricare questo file scan.zip estrarlo e copiare il file scan.bat dentro la cartella shell:sendto.
cliccando col tasto destro su un file, si potrà andare sulla voce Invia a e trovare l'opzione per fare la scansione virus su quell'oggetto specifico.

Se Windows Defender trova un qualsiasi malware, sia durante un'analisi o con la protezione in tempo reale, esso sarà messo in quarantena in attesa che l'utente decida se cancellarle oppure no (questo perchè gli antivirus potrebbero fare errori e definire come virus file onesti).
Per vedere i virus trovati e bloccati da Windows Defender, bisogna aprire la sezione della cronologia e vedere gli elementi in quarantena ossia i file sospetti di essere malware che sono stati bloccati ma non eliminati e quelli invece che sono sospetti ma la loro esecuzione è stata consentita.

Nella scheda impostazioni di Windows Defender si possono cambiare alcune opzione di funzionamento dell'antivirus in Windows 10 e 8.
Si può quindi abilitare o no la "protezione in tempo reale"
Questa è la funzione più importante di un antivirus e permette al programma di beccare sospetti malware prima che essi possano eseguirsi e creare danni.
Le scansioni antivirus sono utili dopo che il computer è stato infettato, ma la protezione in tempo reale è quella che impedisce all'infezione di colpire.

Con l'update dell'anniversario Windows 10 di Agosto 2016 l'antivirus Windows Defender è stato anche migliorato e potenziato con l'aggiunta della Protezione basata sul Cloud, che aiuta contro le minacce ancora non conosciute.
Nelle Impostazioni si trova anche una sezione Windows Defender Offline, per avviare l'analisi offline che riavvia il PC e controlla il computer per la presenza di virus.

Nelle impostazioni, c'è una sezione per escludere alcuni file, estensioni e processi dalle analisi dell'antivirus.
Anche se Windows Defender è un programma molto leggero che occupa poca memoria, ha comunque bisogno di risorse durante le scansioni.
Per ridurre questo ed anche la durata delle analisi, è possibile escludere determinati file, tipi di file o processi dalle scansioni antivirus.
Ad esempio, inutile scansionare la propria collezione di foto se si è sicuri che essa non ha virus quindi si può escludere l'intera cartella.
Come notato qualche tempo fa, escludendo percorsi e cartelle da controllo e protezione, l'antivirus è più leggero.

Nelle Impostazioni avanzate di Windows Defender che non ci sono più in Windows 10, ci sono alcune opzioni per aumentare la sicurezza del computer.
- Possibilità di escludere gli archivi (file zip, rar, 7z ecc) dai controlli.
- Possibilità di abilitare il controllo sulle unità removibili.
Questa opzione, disabilitata per impostazione predefinita, permette di controllare se una penna USB o un drive esterno è infetto da virus nel momento in cui viene collegato al computer.
- Quando rimuovere i file in quarantena automaticamente.
- Se creare un punto di ripristino prima di cancellare elementi rilevati.
La scheda MAPS è una particolare funzione di Windows Defender antivirus per bloccare ed inviare a Microsoft qualsiasi malware rilevato sul sistema.
L'invio di queste informazioni può aiutare Microsoft a migliorare il programma.
Per impostazione predefinita, MAPS è disabilitato.

Per disattivare Windows Defender basta solo disattivare la protezione in tempo reale.
C'è da dire che se si installa un altro antivirus esterno, Windows Defender viene disattivato automaticamente.
LEGGI ANCHE: Disattivare o rimuovere Windows Defender in Windows 10 e 8

Per gestire le scansioni automatiche, in Windows Defender bisogna aprire l'utilità di pianificazione che si può trovare cercando la parola "pianifica" nelle "Impostazioni".
Aperta l'utilità di pianificazione, espandere, nella colonna di sinistra, il seguente percorso: Libreria Utilità di pianificazione > Microsoft > Windows > Windows Defender.
Nella parte centrale, cliccare due volte sulla voce Windows Defender Scheduled Scan e, nella scheda Attivazione, creare una nuova regola per impostare, magari, un'analisi ogni settimana ad una certa ora.

Windows Defender è un ottimo antivirus per Windows 10, leggero, facile e sicuro.
Personalmente ritengo che non sia quindi necessario installare un altro antivirus su un computer con Windows 10 e 8, nè gratuito, nè a pagamento.
Se però si vuole installare un altro tipo di programma di sicurezza, si può leggere la lista dei migliori antivirus gratuiti

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Stefano Fasani
    11/2/14

    Ciao, io ho un pc con Windows 8 quindi ê meglio che nn installo nessun altro antivirus?
    E se ho già un virus sul pc windows defender me lo può rimuovere o devo scaricare un altro programma?

  • Stefano Fasani
    11/2/14

    Questo commento è stato eliminato dall'autore.