Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Si rovina la batteria del portatile se rimane sempre attaccata?

Pubblicato il: 27 settembre 2012 Aggiornato il:
Cosa succede alla batteria se rimane attaccata sempre, anche quando è carica ed il pc portatile è collegato alla corrente
Batteria portatile Domanda: Se si lascia il computer portatile collegato alla presa corrente con la batteria inserita, quest'ultima si rovina?

La questione è assai controversa e sarebbe piuttosto scomodo dover levare e mettere la batteria ogni volta, a seconda che il pc portatile sia attaccato alla corrente oppure no.
C'è chi dice che quando la batteria del computer portatile è carica al 100%, lasciarla comunque inserita, può causare un sovraccarico o un surriscaldamento certamente non positivo.

La risposta alla domanda però non può essere netta e dipende molto dalla varietà di modelli di computer portatili, dal tipo di batteria, dal circuito integrato di ricarica e dal modo di usare il pc.
In complesso si può dire che tenere la batteria sempre inserita oppure levarla quando si utilizza l'alimentatore a spina non fa molta differenza.
Quello che riduce la durata di una batteria è la temperatura: se si scalda troppo, si deteriora e perde energia.
Questo vale sia che essa sia nel computer, sia nel caso la si stacchi.
La cosa migliore da fare sarebbe rimuovere la batteria se si sta a casa e conservarla in un luogo fresco.

D'altra parte per una batteria Li-ion non è salutare farla scaricare completamente e ricaricarla da zero.
Le batterie al litio non si devono lasciare scaricare completamente e non si ottimizzano se si fanno cicli di ricarica completi troppo di frequente.
Questo ce lo dice anche Wikipedia nella sezione "Guida al prolungamento della vita di una batteria al Li-Ion".
Secondo l'articolo, la batteria al litio va staccata dal portatile quando lo si usa a casa e tenuta in un luogo fresco con una carica del 40%.

Tuttavia i vantaggi della rimozione della batteria sono piuttosto limitati.
Per una batteria completamente carica, anche se rimane attaccata ad un computer portatile collegato alla corrente, non ci sono problemi dal punto di vista tecnico.
Non appena il livello di carica raggiunge il 100%, si può notare che la spia o il led che segnala la ricarica (questo vale anche per i cellulari), si spegne, quindi la batteria smette di ricevere energia, che viene direttamente passata al sistema di alimentazione del portatile.
L'unico problema nel mantenere la batteria nel suo alloggiamento quando il portatile è acceso e alimentato con la spina alla presa elettrica può essere l'eccessivo riscaldamento hardware.
Quando fa caldo e, ad esempio, si usa il portatile per videogiochi o programmi di grafica che sfruttano molto le risorse del computer, il surriscaldamento che si sente nella parte posteriore potrebbe rovinare la batteria.

Quindi, per concludere: in un uso normale, se CPU e disco rigido non superano i circa 40ºC di temperatura, la batteria può rimanere nel computer.
Durante un uso intensivo invece la batteria andrebbe rimossa dalla presa per evitare che si scaldi.
Il calore è il grande nemico della batteria al litio, non la spina, come molti potrebbero pensare.

Ci sono diversi programmi per tenere sotto controllo la temperatura del portatile e, in un'altra guida, abbiamo visto come raffreddare il pc quando fa caldo.
In altri articoli abbiamo anche visto diverse guide per:
- Verifica se la batteria del portatile è ancora buona e lo stato di carica
- Calibrare la batteria del pc portatile per avere la carica massima
- Aumentare la durata della carica di batteria del portatile
- Ottimizzare la durata della batteria di un portatile con il risparmio energetico in Windows 7

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)