Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Recupero dati e file da un computer che non parte, sia Windows che Linux, con Redo Backup Live

Ultimo aggiornamento:
recupero file da pc che non parte Ogni volta che si parla di un computer che non parte più e non si avvia perchè rotto o da riformattare, il primo pensiero che viene in mente è il recupero dei file e dei dati che ci sono all'interno.
Questo diventa un grosso problema se non si è stati previdenti e non si è pensato prima di fare un backup, almeno dei file importanti.
Tutti i documenti di lavoro o di scuola, le foto delle vacanze, i video e tanto altro deve assolutamente essere recuperato, quindi, generalmente, si va dal tecnico e si chiede, oltre alla riparazione del pc e la reinstallazione del sistema operativo, il recupero dei file.

Come abbiamo visto in altre occasioni, quando un pc non si avvia più e se Windows non carica a causa di qualche errore grave o di un virus, ci sono alcuni modi fai da te per ripararlo e farlo ripartire ma comunque, per prima cosa, si devono sempre recuperare i dati e salvarli su un disco esterno.

In questo articolo vediamo un programma che permette di fare il backup anche senza far partire Windows e che funziona anche se sul computer c'è Linux.

LEGGI ANCHE: Usare il CD di installazione di Windows per recuperare i file

Prima di formattare un computer e ripristinarlo da zero, se non si è proceduto con la creazione preventiva di immagini disco di backup, bisogna salvare tutti i dati che ci sono dentro.
L'unico modo di salvare file se non parte il computer, Windows o Linux che sia, è usando un live cd, ossia avviando il pc da un cd dove ci sia un sistema operativo alternativo che non richiede installazione.

Si può allora creare un live cd di Windows, come spiegato qualche tempo fa.
Un modo più veloce e facile è usando un sistema operativo su penna USB come Puppy Linux.
In questo modo si utilizza un ambiente che ha i suoi strumenti di copia e di trasferimento da usare per salvare i file su un hard disk esterno.

Una soluzione forse migliore invece è usare un vero e proprio programma di backup che funziona da live CD, senza installazione e, soprattutto, che sia facile da usare per chiunque, anche per chi non è esperto.

Redo Backup & Recovery è, di fatto un piccolo sistema Linux opensource, anche in italiano, che si può scaricare (file da 70 MB) ed usare gratis e che funziona sul pc che non parte, sia se è installato Windows, sia che ci sia Linux.
Quindi, contrariamente alla maggior parte dei più diffusi programmi di backup, anche se l'hard disk nel computer si dovesse sciogliere, si può comunque avere un sistema attivo e funzionante (su un nuovo disco rigido, ovviamente) in non più di 10 minuti.
Questo strumento di ripristino di emergenza si presenta come un file ISO che si può facilmente masterizzare su un CD-ROM oppure una penna USB.

Facendo avviare il computer da CD o da USB (dal Bios) si accede ad una interfaccia grafica anche semplice da usare che permette di vedere i file presenti sul computer e di copiarli e salvarli su un altro hard disk con una vera e propria procedura di backup.
Questo Redo Backup e Recovery permette anche di recuperare i file cancellati dall'hard disk.

Con Redo si ha una specie di sistema operativo di emergenza che supporta anche la connessione internet.
Si può cosi navigare sui siti web con Firefox, magari alla ricerca di assistenza o di istruzioni, si può avviare un programma di chat e ci sono anche strumenti di diagnostica.
In sostanza, siccome altri programmi di recupero dati sono piuttosto complicati, questo Redo diventa un software da scaricare subito e masterizzare su un CD così da tenerlo pronto nei casi di emergenza.

Un programma simile e gratis è Paragon Rescue Kit per recuperare dati da un hard disk formattato.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Rollino
    23/5/14

    leggendo qua e là per la Rete, mi è parso di capire che il limite grosso di Redo sia l'impossibilità di ripristinare un backup in una singola partizione del disco di destinazione. Intendo dire che, se volessi ripristinare il solo SO che, nell'hard disk di destinazione potrebbe essere in C (e nella partizione D potrei avere i miei dati), Redo vede il mio hard disk come non ripartito e quindi, prima del ripristino, formatta tutto e mi cancella anche i dati che erano su D. Chiedo conferma di quanto scritto che, se fosse vero, mi sembra un grosso limite.
    Grazie per l'attenzione. Rollino Roberto. (robi.rollino@gmail.com)

  • Claudio Pomes
    23/5/14

    in pratica fa il backup del disco e non della partizione, se è come dici tu, i dati di D non te li dovrebbe perdere ma li dovrebbe includere nel backup.
    Non so risponderti perchè non lo uso attualmente, se hai info precise fammi sapere