Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Tecnologia Rete Facebook Immagini Musica Giochi

Data:

browser privatoQuasi tutti i principali browser (Internet Explorer, Firefox, Google Chrome, Safari e Opera) includono ora una navigazione in modalità privata.
Questo significa che è possibile navigare il web senza lasciare tracce e senza che i siti visitati vengano memorizzati nella cronologia.
La modalità privata è anche molto utile quando si vogliono vedere siti come Facebook, YouTube, Google, Yahoo e tutti quelli in cui è possibile personalizzare la pagina, cosi da vederne la versione internazionale, quella che si vedrebbe da un computer negli Stati Uniti o in qualsiasi altra parte del mondo.

LEGGI ANCHE: Quando usare la navigazione in incognito (su Chrome, Firefox e altri browser)?

Come già visto, si possono usare browser privati che eliminano automaticamente cronologia e dati di navigazione oppure browser portatili che non si installano e salvano dati su penna USB.
Questo non permette di navigare anonimi con un altro indirizzo ip ma, semplicemente, di non lasciare memorizzati sul computer i siti visitati nella cronologia.

Per maggior comodità, si potrebbe impostare il browser normale predefinito ad aprire internet direttamente in modalità privata cosi da navigare i siti web senza tracce.

Prima di tutto vediamo come navigare in privato dai principali browser web:
Internet Explorer la chiama InPrivate Browsing che si può attivare dal menu sicurezza;
Google Chrome la chiama navigazione in incognito attivabile dalla chiave inglese;
Safari che è simile a Chrome come interfaccia, si attiva la navigazione privata dalla rotellina di destra;
In Firefox c'è la navigazione anonima nel menu Strumenti;
Opera infine ha la sua navigazione riservata avviabile cliccando col tasto destro su una scheda.

Per aprire il browser immediatamente in modalità privata e navigare senza lasciare tracce nella cronologia si può invece procedere in altro modo.
Su Windows basta creare un nuovo collegamento del browser ed aggiungere un parametro di avvio che varia a seconda del programma utilizzato.
Cliccando col tasto destro su questo nuovo collegamento, si va sulle proprietà dove c'è il percorso di avvio del browser alla riga "Destinazione"; dopo le virgolette, si aggiunge uno spazio e poi il parametro.
Da quel momento, avviando il browser da quella icona, internet si apre sempre in modalità privata.

Per capire meglio e per vedere quale parametro va aggiunto, vediamo nel dettaglio le modalità private dei browser più popolari e cioè Internet Explorer, Firefox, Chrome e Opera.

Internet Explorer
Sul nuovo collegamento (è meglio crearne uno nuovo cosi rimane salvo l'avvio di internet normale), alla casella destinazione delle proprietà, si deve aggiungere, dopo le virgolette e uno spazio, il comando -private per lanciare IE8 in modalità privata.
Ad esempio, sul mio computer, alla casella destinazione sarà scritto cosi: "C:\Program Files\Internet Explorer\iexplore.exe" -private
IE8 si aprirà con una scheda che avverte l'utente di navigare in privato e, sulla barra degli indirizzi, compare la scritta InPrivate.

Google Chrome
Per lanciare Chrome in modalità in incognito, si deve aggiungere, alla destra delle virgolette, --incognito (Notare che c'è un doppio trattino)
Questo funziona con Chrome normale ed anche con le sue varianti.
Su Chrome, quando si naviga in incognito, appare il disegno di un agente della CIA in alto a destra.
Con Chrome è anche possibile impostare alcuni siti scelti ad aprirsi automaticamente in incognito.

Firefox
Per aprire internet con la navigazione anonima si aggiunge il parametro -private uguale a Internet Explorer.
Firefox non notifica all'utente che si sta utilizzando la modalità di navigazione anonima o in incognito.
Per essere sicuri che si stia navigando in privato, si può andare sul menu strumenti di Firefox e verificare se si legge, anche se disabilitato, "Interrompi navigazione anonima".

Opera
Opera è l'unico browser che permette di navigare in privato da una scheda lasciando le altre normali.
Aggiungendo l'opzione -newprivatetab quindi si apre questo browser con due schede, una normale con la homepage scelta e l'altra con la modalità "scheda riservata", usando la quale non viene memorizzato nulla nela cronologia e nei moduli online riempiti.

In alternativa, senza navigare in privato, si può impedire al browser di salvare siti nella cronologia


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
3 Commenti
  • giorgio  
    03/nov/2010 12:09:00

    Per Firefox esiste un'estensione : TOGGLE PRIVATE BROWSING che una volta installata permette di accedere in modalità privata direttamente ed in maniera veloce. Il suo simbolino è una Mascherina Nera che diventa più colorata quando è attiva. Quando si attiva si apre una nuova sessione di internet indipendente da quella normale già aperta e, una volta chiusa, si ritorna alla sessione normale. Ciao Giorgio

  • Anonimo  
    03/nov/2010 12:55:00

    Non so' se è la solita cosa ma su Opera sotto la voce "File"
    c'è l'opzione "Nuova scheda riservata"

    ciao
    Antonio

  • Anonimo  
    30/lug/2011 12:33:00

    per avviare firefox 5 sempre in modalità privata basta avviare firefox e scegliere Strumenti, Opzioni, Privacy e scegliere nel menu a tendina NON SALVARE LA CRONOLOGIA