Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Guida completa a Google Maps

Aggiornato il:
Scopriamo tutti i segreti di Google Maps in questa guida completa alle funzioni più importanti
Guida Google Maps Tra i tanti navigatori GPS che è possibile utilizzare gratis, uno dei più apprezzati da tutti gli utenti di smartphone (senza distinzione, quindi anche su iPhone) è sicuramente Google Maps, che sfrutta la grande esperienza maturata nel campo della realizzazione delle mappe (e le riprese stradali con le Google Cars) e le informazioni raccolte ogni giorno da Google per fornire un'esperienza di navigazione difficilmente ottenibile con altri prodotti gratuiti (forse solo qualche app a pagamento si avvicina a tale qualità).
Ma se siamo alle prime armi con uno smartphone e non sappiamo come cercare indicazioni per cercare un luogo o una via, possiamo utilizzare tutte i preziosi consigli che abbiamo raccolto in questa guida completa a Google Maps.
Viaggiare in auto, a piedi o con i mezzi pubblici non è mai stato così semplice!

LEGGI ANCHE -> 20 Funzioni Google Maps più utili e nascoste

Google Maps è scaricabile come app gratuita su praticamente qualsiasi smartphone, anche non recentissimo; i link per installarlo sul nostro device possiamo trovarli qui -> Google Maps (Android) e Google Maps (iOS).
Sui device Android è spesso preinstallato insieme a tutta una serie di app Google (basta solo tenerlo aggiornato), mentre sui dispositivi iOS va installato a parte visto che Apple offre anche il suo navigatore integrato (discreto ma non assolutamente all'altezza).
Qui di seguito troveremo tutte le indicazioni più comuni per utilizzare Google Maps come se fossimo utenti alle prime armi, così da poter rispondere in maniera rapida a tutte le difficoltà riscontrabili al primo utilizzo.

1) Cercare un luogo o un indirizzo

Vediamo prima di tutto la cosa più semplice da fare, ossia come cercare un qualsiasi indirizzo o luogo che vogliamo raggiungere.
Apriamo l'app e utilizziamo la barra in alto Cerca qui.
Ricerca Google Maps

Possiamo digitare in questa barra il nome di una città, un indirizzo completo o il nome di un punto d'interesse specifico (tipo un monumento o una piazza, ma anche un negozio o un ristorante). Una volta trovato il punto da raggiungere è sufficiente fare clic su Indicazioni per avviare il calcolo del percorso da compiere.
Se soddisfatti del risultato ottenuto facciamo clic su Avvia per avviare la navigazione vera e propria! Vedrai comparire un indicatore a forma di freccia blu, che seguirà i tuoi spostamenti (è regolato dal GPS e dal sistema di localizzazione incluso nel tuo smartphone).
Per poter trovare la strada giusta seguiamo attentamente il colore che riempire la strada da seguire (blu), insieme alle indicazioni delle svolte (in alto, con tanto di numero d'uscita delle rotonde e distanza) e alle indicazioni della voce guida, che ti permetterà di guidare o di svoltare senza nemmeno guardare il display (utilissimo quando devi guidare senza distrazioni).
Indicatore Maps

Lungo il percorso potremmo trovare anche le indicazioni per altre strade alternative, che possiamo scegliere di utilizzare in alternativa (specie se indicano un tempo uguale o inferiore a quello ottenuto con la strada principale).
Le regolazioni per la voce guida e per le informazioni secondarie offerte da Maps possono essere effettuate nel menu Impostazioni dell'app, dove possiamo scegliere per esempio di non sentire più la guida vocale se non per segnalare avvisi e pericoli.

Un consiglio pratico: se non sappiamo come raggiungere una precisa città prendiamo sempre le indicazioni per la stazione ferroviaria della stessa o la piazza principale, così da non sbagliare mai e non ritrovarci in periferia o zone abbandonate.

2) Scegliere il tipo di mezzo

Quando scegliamo una meta e facciamo clic su Indicazioni, ci verrà offerto in alto la possibilità di scegliere il tipo di mezzo da utilizzare per la creazione del percorso, in base a come vogliamo muoverci.
Mezzo di trasporto Maps

La prima voce disponibile (di solito già selezionata) è per chi si muove in auto, mentre la seconda voce (al centro) mostra i percorsi utilizzabili inserendo i mezzi pubblici (tram, treno, autobus, aereo etc.); l'ultima voce a destra mostra invece il percorso consigliato se vogliamo proseguire a piedi.
In base alla meta selezionata possono comparire altri tipi di percorso selezionabili, come i passaggi tramite car sharing e altri servizi simili (taxi, Uber etc.).

3) Valutazione del traffico lungo il percorso

Temiamo di incontrare traffico lungo il percorso scelto o suggerito?
Se Google Maps è connesso ad Internet può recuperare in tempo reale la situazione del traffico per qualsiasi tipo di strada, evidenziandolo lungo il percorso indicato (in blu) con diverse tonalità di colore: giallo per il traffico lieve e rosso per gli ingorghi e il traffico elevato.
Traffico Maps

Vicino alle indicazioni per il traffico di solito è presente anche la stima della velocità, con andamenti spesso molto lenti (sotto i 30 km/h per gli ingorghi massicci).
In questo caso è Google Maps stesso a ricalcolare il percorso e trovare nuove vie meno trafficate (sempre se disponibili), così da evitare quasi sempre le situazioni di traffico insostenibile.

4) Cercare punti d'interesse in zona

Vogliamo cercare un Bancomat, un ristorante o una stazione di rifornimento in zona?
Possiamo utilizzare i pulsanti rapidi presenti non appena si apre l'app, così da evidenziare sulla mappa i punti d'interesse specifici per le nostre esigenze.
Punti d'interesse nelle vicinanze

Se il punto d'interesse non è tra quelli presenti come pulsanti rapidi, possiamo sempre utilizzare la barra di ricerca in alto per avviare la ricerca di qualsiasi cosa necessitiamo in quel momento.

5) Ottenere informazioni aggiuntive su un punto d'interesse

Come facciamo a sapere i prezzi, le recensioni e gli orari d'apertura di un negozio, di un ristorante, di un bar o di qualsiasi centro commerciale?
Google Maps offre anche questo servizio, visto che recupera le stesse informazioni ottenibili dal motore di ricerca classico.
Quando digitiamo nella barra di ricerca il nome o la via di un'attività commerciale registrata potremo vedere i voti degli altri utenti che hanno visitato la struttura, gli orari di apertura e di chiusura, le foto, le panoramiche dell'interno, la visuale Street View per osservare a livello strada o dentro i vari negozi (se compatibili, dati sull'affluenza in determinati orari e (nel caso di ristoranti e bar) anche un'indicazione sul prezzo medio.
Informazioni aggiuntive Google Maps

Decisamente un modo molto comodo per scoprire ogni informazione utile sul posto che andremo a raggiungere, con la possibilità di chiamare per prenotazioni direttamente dentro l'app (utilizzando il tasto Chiama).

6) Scaricare le mappe offline

Anche se Google Maps dà il meglio di sé quando è connesso alla rete Internet, possiamo comunque scaricare le mappe per un percorso per un'area di nostro interesse nella memoria interna del dispositivo mobile, così da poter utilizzare il navigatore offline.
Per scaricare le mappe offline di un preciso percorso, basterà fare clic sulla freccia di download che comparirà quando inseriamo percorsi compatibili con la navigazione offline.
Mappa offline percorso

Se intendiamo scaricare aree più ampie sul dispositivo, vi basterà espandere la barra laterale sinistra dell'app, quindi fare clic su Mappe offline e in seguito su Seleziona la tua mappa.
Con le due dita sullo schermo potremo scegliere un'area da scaricare in locale, fino ad un massimo di 50 x 50 chilometri quadrati.
Download mappe Maps

Non ci sono limiti alle quantità di aree che puoi scaricare (anche 100 se ne hai bisogno), l'unico limite è fisico (ossia la memoria interna del dispositivo).
Le mappe scaricate si aggiorneranno automaticamente non appena avremo connessione ad Internet e potremo gestirle dallo stesso menu Mappe offline, cancellando quelle che non ci servono più.

7) Conclusioni

Google Maps è il navigatore GPS che tutti devono provare almeno una volta sul proprio smartphone.
Offre indicazioni precise per arrivare praticamente ovunque, offre funzionalità davvero innovative quando dobbiamo scoprire nuovi punti d'interesse e può diventare un prezioso compagno di viaggio per le nuove mete e città.
La possibilità di scaricare le mappe offline è molto utile nelle zone dove non avremo copertura dati, ma consigliamo sempre di utilizzare Internet per sfruttare al 100% tutte le funzionalità di Maps (ridotte al minimo quando utilizziamo invece le mappe offline).

LEGGI ANCHE: Creare mappe personali e cartine con Google Maps

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy