Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Collegare lo smartphone in auto: supporto, musica, vivavoce e caricabatterie

Aggiornato il:
Dispositivi e accessori da comprare per collegare lo smartphone in macchina come supporto, ricevitore bluetooth, musica, vivavoce e caricabatterie
smartphone in auto Chi viaggia spesso in macchina, chi deve percorrere ogni giorno diversi chilometri per andare a lavoro o chi sta spesso in mezzo al traffico, può godere del suo prezioso smartphone per passare meglio il tempo, senza comunque distarsi alla guida (visto che può essere molto pericoloso).
Lo smartphone è sicuramente utile oggi come navigatore GPS, per sentire musica in streaming e per telefonare tramite viva voce, ma non tutte le auto sono attrezzate per poter sfruttare al massimo questo dispositivi tecnologici.
In questo articolo vediamo insieme i migliori accessori che è possibile comprare nei negozi di elettronica e su Amazon, per tenere il proprio smartphone a portata di mano, per tenerlo in carica costantemente, per collegarlo all'impianto stereo della macchina e per ottenere un impianto vivavoce economico.

1) Supporto per auto

I supporti per auto permettono di avere lo smartphone accanto al volante o sopra di esso, così da visualizzare le mappe e le indicazioni stradali in maniera comoda senza distogliere troppo gli occhi dalla strada; essi sono in vendita da anni e si possono comprare anche nei negozi fisici a pochi euro.
Esistono di vari tipi: a ventosa (i migliori), ad aderenza (panno antiscivolo), a supporto dal lettore CD e a gancio (da piazzare sul bocchettone dell'aria anteriore).
Se però si volesse qualcosa di più solido e moderno, senza spendere un Euro in più, si può cercare su Amazon e trovare davvero soluzioni intelligenti adatte per ogni tipo di macchina.

Il primo modello da prendere in considerazione è il Supporto Magnetico Aukey (7€), che permette di attaccare il telefono a un magnete che, a sua volta, va incastrato sul bocchettone dell'aria.
Il sistema è economico, molto resistente e completamente nascosto alla vista quando il telefono non c'è.
Supporto magnetico

Se cerchiamo invece un modello ventosa da attaccare sul parabrezza consigliamo di utilizzare il modello Mpow Grip Flex (9€), facile da montare, regolabile e molto resistente, adatto a qualsiasi smartphone moderno (inclusi gli ultimi modelli di iPhone e di Samsung).
Supporto ventosa

Una terza tipologia di supporto auto per cellulari di ogni tipo prevede l'inserimento del supporto di sostegno all'interno dell'autoradio, senza quindi ventose e senza dover occupare i bocchettoni dell'aria.
Un esempio di questo tipo di supporto è quello di XCellent Global (36€).
Supporto bocchettone

Volendo invece risparmiare e creare il minimo ingombro, si può sempre comprare il semplice tappetino in silicone (7€) che si attacca e tiene fermo ogni cosa gli si poggia sopra, compreso il telefono.
supporto antiscivolo

Con questi supporti diventano perfette le funzionalità offerte da Google Maps e Android Auto, per avere un computer di bordo sempre acceso ed accessibile.

2) Caricabatterie da viaggio

I caricabatterie per auto consentono di tenere sempre carico il telefono e si attaccano alla presa dell'accendisigari.
I moderni caricatori per auto costano poco e, solitamente, hanno più di una porta USB in modo da poter caricare due cellulari insieme.
Uno dei caricabatterie per auto più apprezzati su Amazon è quello a due porte USB Anker AK-A2228011 Poverdrive Speed 2 (14€) con supporto QuickCharge 3.0 di Qualcomm e cavo incluso.
Caricabatterie

Si inserisce nella porta dell'accendisigari e converte l'elettricità di questa particolare porta in corrente utile a caricare tutti i tipi di smartphone, inclusi quelli dotati di ricarica rapida certificata.

3) Cavi USB da ricarica

Se la nostra automobile possiede già una o più porte USB, consigliamo di dotarci di tutti i cavi USB necessari alla ricarica di qualsiasi smartphone.
Per rispondere alle esigenze di tutti consigliamo di prendere i seguenti cavi USB:

- Cavo Micro USB,Gritin (3 pezzi, 6€)
- Rampow - Cavo USB Type-C (7€)
- AmazonBasics - Cavo Lightning su USB (7€)

Acquistiamo tutti i cavi e conserviamoli in qualche vano portaoggetti, così da poterli utilizzare al momento opportuno per caricare qualsiasi device.

4) Vivavoce dedicato

Se non si ha il supporto vivavoce in macchina, possiamo adottare altre soluzioni molto comode da posizionare nei pressi del volante, così da poter rispondere alle chiamate senza nemmeno distogliere lo sguardo dalla strada.
Un sistema intelligente di vivavoce ed anche vantaggioso per il prezzo è il Aigoss Vivavoce Bluetooth (18€); questo piccolo dispositivo si posiziona sul parasole della macchina, si collega automaticamente allo smartphone e si attiva da solo nel momento in cui si entra in macchina, utilizzando se necessario anche i comandi vocali per poter controllare la riproduzione oppure rispondere ad una chiamata (supportati i comandi vocali di Google Assistant).
Vivavoce

Questo modello permette di collegare fino a due dispositivi Bluetooth contemporaneamente e si ricarica tramite porta USB, anche se la batteria integrata garantisce abbastanza autonomia anche per i viaggi più lunghi.

5) Musica in streaming

Per ascoltare la musica usando lo smartphone e le app di musica in streaming (Spotify) è necessario collegare il cellulare all'autoradio e l'impianto stereo.
La musica trasmessa dal telefono con app di musica in streaming, sfruttando la potenza dell'impianto audio della macchina per gustarsi i propri brani preferiti.

Tale collegamento si può fare in diversi modi:
- Possiamo sfruttare la porta USB dell'autoradio, se disponibile;
- In alternativa possiamo utilizzare la porta AUX, utilizzando un cavo audio maschio maschio (6€) da attaccare all'uscita cuffie dello smartphone e alla porta dell'autoradio o della macchina (se l'autoradio è integrato).
- Tramite adattatore cassetta (7€), così da inserire una cassetta speciale con filo con jack da 3,5mm, da usare sulle automobili più vecchie.

Se non volete utilizzare i cavi per la riproduzione della musica, abbiamo due strade percorribili:

- Utilizzare un ricevitore Bluetooth AUX (12€), da collegare alla porta AUX dell'autoradio o della macchina, in grado di ricevere la musica tramite segnale Bluetooth (funziona tramite una batteria interna che garantisce l'autonomia necessaria).
- Utilizzare un trasmettitore FM Bluetooth (16€), da collegare alla porta dell'accendisigari, è in grado di collegarsi via Bluetooth a qualsiasi dispositivo e di trasmettere la musica su una frequenza FM libera, così da sfruttarla su qualsiasi autoradio (basterà sintonizzarlo).

LEGGI ANCHE: Aggiungere il bluetooth in macchina (e sull'autoradio)

6) Supporto per il tablet sul sedile di dietro

Se si viaggia con altre persone a bordo e sui sedili posteriori, possiamo attaccare l'iPad o qualsiasi altro tablet da 7 o 10 pollici al sedile di dietro per far vedere film ai passeggeri.
Uno di questi supporti è quello di Targus (33€) che secondo le recensioni è facilissimo da montare e funziona perfettamente.
Supporto tablet

Con questo supporto diventerà davvero piacevole viaggiare sui sedili posteriori, in particolare se abbiamo bambini piccoli che si annoiano facilmente. 

LEGGI ANCHE: App Android da usare in auto, nel traffico, mentre si guida la macchina

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy