Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Opzioni per il risparmio energia in Windows 10 e Windows 7

Aggiornato il:

Come gestire le opzioni di risparmio energetico su portatili e su PC Desktop per bilanciare o massimizzare le prestazioni

Energia Windows Le nuove versioni di Windows permettono di ottenere una grande autonomia sui portatili, grazie alle varie novità presentate nel corso del tempo pensate per avvicinare i computer portatili all'autonomia vista sui MacBook.
Su Windows 10 il processo di gestione energetica è stato semplificato al massimo, così che chiunque possa avere pieno controllo sulla quantità di energia consumata dal computer in un determinato momento; ma per i più navigati e per chi possiede Windows 7, dovremo muoverci tra alcune voci di menu per poter capire meglio quali opzioni di risparmio energetico utilizzare e quali invece disattivare.
In questa guida vi mostreremo tutte le opzioni per il risparmio energia in Windows 7 e Windows 10 che possiamo regolare, così che anche il vostro portatile potrà arrivare a oltre 4 ore d'autonomia senza dover utilizzare programmi di risparmio energetico (del tutto inutili) o senza prendere in esame un cambio di batteria.

Opzioni energia Windows 10


Su Windows 10 possiamo controllare il risparmio energetico semplicemente facendo clic sull'icona della batteria in basso a destra; se non vediamo nessuna icona, facciamo clic sulla punta di freccia per cercare l'eventuale icona della batteria nascosta.
Batteria Windows 10

Avremo a disposizione un selettore, da spostare tra i due estremi: Massima durata della batteria e Massime prestazioni.
Se siamo utilizzando il portatile con la batteria, conviene selezionare la prima voce così da ottenere un incremento dell'autonomia; se invece siamo collegati all'alimentazione elettrica, selezioniamo la seconda voce per ottenere maggiore velocità e reattività dal computer portatile.

Per ottenere delle impostazioni equilibrate, posizioniamo il selettore al centro, così da ottenere un profilo bilanciato tra potenza e autonomia. Facendo clic sulla voce Impostazioni della batteria, otterremo altre interessanti opzioni per attivare il risparmio energetico automaticamente (quando la batteria scende sotto un determinato valore) e potremo ridurre la luminosità dello schermo ogni volta che il risparmio energetico è attivo.

Anche da Windows 10 possiamo raggiungere il vecchio menu di gestione energia, aprendo il menu Start, digitando Energia e aprendo la voce di menu Modifica combinazione risparmio energia.
Energia Windows 10

Questo menu è identico a quello disponibile su Windows 7, quindi vi rimando alla lettura del successivo capitolo per poter comprendere come utilizzarlo.

NOTA: In Windows 10 ci sono però due opzioni nuove rispetto a Windows 7 dedicate alla batteria dei portatili, di cui abbiamo parlato in un altro articolo:
- Opzione del Risparmio batteria intelligente
- Limitazione di potenza in modalità risparmio batteria

Opzioni energia Windows 7


Per accedere al piano di risparmio energia di Windows 7, apriamo il menu Start in basso a sinistra e cerchiamo Opzioni risparmio energia, uno dei menu del Pannello di controllo.
Windows 7 offre tre combinazioni predefinite per l'alimentazione energetica: Bilanciato, Risparmio energetico e prestazioni elevate.
Opzioni Windows 7

Per vederle tutte potrebbe essere necessario cliccare su "Mostra combinazioni aggiuntive".
In base al portatile in uso e ai programmi installati, potrebbero essere presenti anche altri profili per il risparmio energetico.
È inoltre possibile creare una combinazione personalizzata di energia cliccando sul link nella barra laterale a sinistra.
Ogni piano predefinito può essere modificato cliccando su Modifica impostazioni combinazione, presente accanto ad ogni profilo.
Nella finestra che si aprirà potremo cambiare le impostazioni di risparmio energetico: tempo per la disattivazione dello schermo, tempo per l'attenuazione dello schermo e il tempo per la sospensione del computer.

La parte importante, più interessante ed anche più complessa di questa sezione è quella relativa alle Opzioni avanzate accessibili cliccando su Cambia impostazioni avanzate di risparmio energia.
In questa finestra possiamo personalizzare il comportamento di ogni componente del computer riguardo l'uso dell'energia. Il menu di opzioni è suddiviso in diverse voci espandibili cliccando sul + e modificabili da un comodo menu a scelta multipla.

Le opzioni avanzate più interessanti da modificare sono


  • Disco rigido: si può disattivare l'hard disk dopo un certo periodo di tempo oppure si può mettere su 0 per evitare la disattivazione. Come visto in un altro post, per evitare che gli hard disk esterni collegati via USB di disattivano, bisogna invece usare un programma esterno.
  • Impostazioni sfondo del desktop: riguarda l'attivazione o meno del cambio continuo e automatico dello sfondo in Windows 7 che, ovviamente, consuma energia.
  • Impostazioni scheda wireless: qui si può scegliere tra varie modalità di risparmio energetico: massime prestazioni, risparmio energetico Minimo, Medio o Massimo.
  • Sospensione: dopo un certo periodo di tempo, il PC va in sleep mode e ci sono varie modalità. Nella sospensione, il computer non si spegne completamente e usa ancora piena energia per alimentare la RAM e tenere in memoria i dati ed i programmi aperti. Monitor e hard disk sono spenti, ma non appena si tocca il mouse, il computer si sveglia.
  • Ibernazione permette al computer di spegnersi ma prima salva tutto il contenuto della RAM sul disco rigido. Quando si riavvia il computer, la RAM viene caricata dall'hard disk, in modo che si possa continuare a lavorare dal punto in cui si era rimasti. Questo velocizzerà al massimo l'avvio di Windows 7, mentre su Windows 10 è già attivo Fastboot che funziona in maniera identica.
  • Sospensione ibrida è un mix tra sospensione e ibernazione: il computer entra in modalità sleep, ma si può impostare anche di salvare la RAM sull'hard disk. Questa opzione è utile se si usa il pc portatile alimentato con batteria così, quando si esaurisce o (anche se va via al luce durante la sospensione), il computer si riavvierà come se si risvegliasse dalla normale sospensione. Abilitare il timer di riattivazione permette di svegliare automaticamente il pc dalla sospensione o dall'ibernazione, per eseguire un'operazione pianificata come per esempio il backup.
  • Le impostazioni USB servono a attivare o disattivare la sospensione selettiva delle porte USB. La funzione di sospensione selettiva delle porte USB consente al driver dell'hub di sospendere una singola porta senza influire sul funzionamento delle altre. La sospensione selettiva delle porte USB è particolarmente utile nei computer portatili per risparmiare energia della batteria quando i dispositivi collegati non sono in uso.
  • Pulsanti di alimentazione e coperchio serve a configurare cosa deve fare il pc se si chiude il coperchio del portatile oppure se si preme il pulsante di spegnimento.
  • PCI Express: può essere inattivo o con risparmio energetico moderato o massimo, per ridurre l'uso di una scheda video dedicata (che consuma molta energia).
  • Risparmio energia del processore è l'opzione per regolare le prestazioni della CPU al minimo o al massimo e decidere come raffreddarlo. Questa opzione, di fatto, permette di fare l'underclock della CPU ossia di abbassare il livello massimo della frequenza del processore in modo da consumare meno (riducendo le prestazioni).
  • Schermo: oltre le impostazioni di visualizzazione di base, è possibile abbassare la luminosità dello schermo.
  • Batteria: opzione presente solo sui portatili per configurare le azioni automatiche da eseguire sul computer quando la batteria si sta scaricando.


In altri articoli avevo scritto come impedire sospensioni e ibernazioni senza modificare queste opzioni di energia e di come si possa riaccendere il pc più velocemente usando lo spegnimento con ibernazione automatica.
Se nonostante tutti i suggerimenti la batteria non dura più come prima, consigliamo di effettuare una calibrazione della batteria dei portatili per avere la carica massima.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy