Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

PC in tasca: Stick Intel o Chromebit per ogni TV o schermo

Pubblicato il: 22 febbraio 2016 Aggiornato il:
I PC che sembrano penne USB, per trasformare ogni TV in un PC: Intel Compute Stick con Windows 10 o google Chromebit
confronto tra mini pc stick Quanto può essere buono un PC così piccolo come una penna USB da essere tenuto in tasca?
Se aziende potenti e che difficilmente sbagliano come Intel e Google hanno iniziato, già da qualche anno, a vendere i cosiddetti PC Stick, allora non si tratta certamente di giocattoli, ma di prodotti seri che possono davvero tornare utili a tutti.
Il PC Stick è un tipo di computer, non più grande di una normale penna USB, dotato di una attacco HDMI che può essere collegata a una TV o un monitor qualsiasi.
Basterà quindi collegare una tastiera e un mouse bluetooth a questo mini computer per poterlo utilizzare come un PC vero, su qualsiasi monitor o o televisore.
In pratica diventa un modo comodo per portare un computer in tasca o in vacanza o nei viaggi di lavoro, senza dover tirare fuori il portatile.
I due PC Stick migliori che si possono comprare sono il Google Chromebit prodotto da Asus e l'Intel Compute Stick, usciti da diverso tempo e solo da poco disponibili anche nel mercato italiano (grazie ad Amazon).

Si può comprare il Chromebit su Amazon a 110 Euro.
Il Intel Compute Stick su Amazon costa invece 130 Euro ed è disponibile in altri modelli.

La differenza principale tra i due PC Stick è il sistema operativo nel ChromeBit è Google Chrome OS mentre nel PC Intel Compute Stick è Windows 10.
Va da se che il funzionamento di questi due mini computer è completamente diverso.
Mentre il ChromeBit funziona soprattutto se connesso a internet, supporta le app di Chrome ed ha uno spazio interno di appena 16 GB per memorizzare i file (perchè con l'acquisto viene offerto uno spazio di 100 GB su Google Drive), l'Intel Stick funziona con gli stessi programmi che si installerebbero su un PC Windows.
Il Chromebit ha comunque una porta USB da usare per avere memoria aggiuntiva ed è alimentato da un processore Rockchip RK3288 con 2GB di RAM che sono più che sufficienti per far andare veloce questo mini PC Chrome.
L'Intel Compute Stick ha invece un processore Intel Atom con 2 GB di RAM e due porte USB.
Entrambi i due computer si collegano alla TV o al monitor tramite HDMI, supportano tastiera e mouse Bluetooth, e si connettono a Internet tramite Wi Fi (802.11a/​b/g/n/ac).
Da queste caratteristiche è opportuno dire che anche se lo Stick Intel è più potente del Chromebit dal punto di vista hardware, il Chromebit è nella pratica nettamente più veloce in ogni operazione perchè dotato di un sistema più leggero rispetto a Windows 10 che invece richiederebbe più di 2 GB di RAM.

Per quanto riguarda il funzionamento del Chromebit, rimando alla descrizione dei PC Chromebook dover ho spiegato come, nonostante le radicali differenze rispetto a Windows, possono essere utilizzati per fare le stesse cose senza alcuna limitazione.
Caratteristiche vincenti dei Chromebook sono anche l'accensione super veloce, l'impossibilità di essere colpiti da virus o malware, l'impossibilità di sbagliare qualcosa e compremettere il funzionamento del computer.
Un Chromebit quindi va solo collegato alla TV e acceso per poter navigare su internet, vedere video e film e lavorare sulle app Chrome (comprese quelle per scrivere con Word, Excel e Powerpoint).

D'altra parte, L'Intel Compute Stick è un computer vero e proprio, con Windows 10 a bordo e la possibilità di installare tutti i programmi preferiti, compresa la suite Office originale.
I problemi sono legati alle prestazioni, con lo spazio disco, di 32 GB, che viene preso quasi interamente dal sistema e la memoria RAM insufficiente per far girare i programmi del PC.

In conclusione, un PC Stick con presa HDMI è sicuramente un dispositivo interessante per chi va spesso in giro per alberghi e per portare un computer in vacanza senza scomodare il costoso e ingombrante portatile.
Rimane in tasca, leggero e davvero comodo da utilizzare con una qualsiasi tastiera Bluetooth e un qualsiasi schermo.
Ci sono molti modelli di PC Stick, tra cui quelli Android, il Chromebit e i PC Intel Compute Stick.
Dei Mini PC Android parlai qualche tempo fa come di dispositivi scadenti soprattutto perchè Android ancora non è pronto per l'uso da PC con mouse e tastiera.
I PC Intel Compute Stick sarebbero invece ottimi computer, ma avendo Windows 10 rimangono lenti e con basse performance.
Personalmente eviterei la spesa di 140 Euro per uno Stick PC Intel, almeno fino a che non esce la versione con 4GB di RAM.
Per i Chromebit invece devo fare lo stesso elogio già fatto per i Chromebook e per il mini PC desktop Chromebox che funzionano allo stesso modo e che cambiano soltanto per la forma.
Grazie a Chrome OS, con il Chromebit si ottiene un vero e proprio computer a basso costo che permette di trasformare qualsiasi televisore in un PC capace di navigare su internet, vedere video in streaming, ascoltare musica, giocare ed anche lavorare.
Secondo il mio parere i dispositivi Chrome, anche per il loro prezzo abbordabile, avranno sempre più successo in futuro, rivitalizzando il mercato dei computer che sembra oggi ancora in declino nonostante Windows 10.

LEGGI ANCHE: L'Asus Chromebit trasforma qualsiasi TV in un PC vero

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)