Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Installare aggiornamenti Windows Update, problemi e soluzioni

Pubblicato il: 1 aprile 2015 Aggiornato il:
Come aggiornare Windows con il servizio Windows Update e corregger problemi di installazione o di aggiornamento automatico
problemi installare windows update Anche se l'installazione di aggiornamenti Windows è un processo facile e automatico, il meccanismo in background che gestisce il tutto è abbastanza complicato, soprattutto perchè c'è anche molta disinformazione su internet su come affrontare i problemi relativi a Windows Update.
Il problema più comune è l'impossibilità di aggiornare Windows, con Windows Update che non installa gli aggiornamenti automaticamente oppure con il processo che si interrompe o che rimane fermo durante il caricamento o al riavvio del PC
Inoltre gli aggiornamenti di Windows sono anche qualcosa che occupa spazio sul disco, che si potrebbe voler recuperare.

LEGGI ANCHE: Disattivare il riavvio automatico o lo spegnimento del pc dopo un aggiornamento

Per prima cosa vediamo come installare gli aggiornamenti di Windows.
Questi si installano automaticamente se è attivo il servizio Windows Update che, ogni settimana, scarica e installa patch per i nuovi bug di sicurezza trovati.
Dal Pannello di Controllo si può aprire Windows Update dalla sezione Sistema e sicurezza per vedere quelli disponibili tra i facoltativi e quelli obbligatori.
Quando si installa Windows su un computer nuovo, la verifica degli aggiornamenti da installare è la prima cosa da fare per non avere un PC vulnerabile ad attacchi informatici resi possibili dai bug trovati nel tempo.
Quasi mai gli aggiornamenti di Windows aggiungono funzioni o modificano il sistema, sono sempre invece aggiornamenti di sicurezza.
Premendo su Cambia impostazioni, si può disabilitare l'installazione automatica degli aggiornamenti che è utile farlo solo nel caso in cui il computer si connette a internet con una connessione a consumo, per evitare di sprecare traffico inutilmente.

In basso a sinistra c'è il pulsante per aprire la lista degli aggiornamenti installati, che si può anche aprire dallo strumento di disinstallazione dei programmi.
La schermata dà l'elenco completo degli aggiornamenti installati con data di installazione.
Cliccando su uno di questi si può disinstallare un aggiornamento, uno alla volta.
Di solito non si fa mai, anche se può capitare di dover rimuovere un aggiornamento perchè provoca problemi.
Non vi è alcun modo di rimuovere tutti gli aggiornamenti in una volta a meno che non si utilizzi il Ripristino di configurazione di sistema.
Con il Ripristino di configurazione di sistema si riporta Windows alla situazione precedente, senza gli aggiornamenti installati dopo che il punto di ripristino è stato creato.

Se Windows Update non dovesse funzionare e non venissero scaricati e installati gli aggiornamenti, si deve resettare il servizio e cancellare il contenuto della cartella C:/Windows/SoftwareDistribution e poi fare di nuovo la verifica degli aggiornamenti disponibili.
Per rimuovere questa cartella, bisogna prima fermare i servizi Windows Update e servizio di trasferimento intelligente in background.
Per fermare questi servizi, premere insieme i tasti Windows - R ed eseguire il comando services.msc.
Dalla lista dei servizi, ordinarla in ordine alfabetico, individuare i due da fermare, cliccarci due volte sopra e premere su Arresta.

Se ancora ci fossero ancora problemi, le soluzioni sono state descritte in ude articoli, su come risolvere errori Windows Update quando il sistema non si aggiorna dove è segnalato anche un tool automatico di correzione fornito da Microsoft stessa e su come Risolvere problemi di aggiornamento in Windows 8.

Un'altra questione riguardante gli aggiornamenti di Windows è lo spazio occupato da questi.
Il fatto è nell'aggiornamento Windows Update scarica i file di installazione e crea anche i file di disinstallazione delle patch.
Questi file possono arrivar ad occupare anche 4 GB di spazio o più.
Abbiamo quindi visto come sia possibile recuperare fino a 4GB ripulendo i file creati da Windows update.

Per concludere, nel caso di problemi con gli aggiornamenti o nel caso non si volessero tenere automatici oppure se si vogliono cercare patch e correzioni che non sono incluse in Windows Update, allora ci sono alcuni siti per scaricare patch e aggiornare Windows e Office manualmente

LEGGI ANCHE: Ottimizzare Windows Update, download e recapito degli aggiornamenti

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)