Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Migliori batterie portatili per tenere lo smartphone sempre carico

Pubblicato il: 19 gennaio 2015 Aggiornato il:
Tre modi per avere una maggior durata della batteria sul cellulare: comprando una cover, una batteria più potente o una batteria esterna portatile
avere la batteria carica Se ogni giorno, a ​​mezzogiorno, la carica di batteria del telefono è già scesa al 37 per cento o poco più, c'è un problema.
Probabilmente si utilizza molto il telefono oppure la batteria, semplicemente, ha perso potenza e dura meno di quanto faceva quando lo smartphone era nuovo.
Il fatto è che all'evoluzione dei cellulari, sempre più sottili, più grossi e più potenti, non è seguita la stessa evoluzione delle batterie, che invece durano sempre di meno.
Per fortuna, per tenere il telefono sempre carico quando si va in giro, è possibile aggiungere una batteria supplementare allo smartphone in diversi modi, anche se è necessario comprare un apparecchio aggiuntivo.

LEGGI ANCHE: Perchè la batteria dello smartphone dura così poco?

1) Comprare una cover con batteria incorporata.
Per alcuni smartphone popolari come l'iPhone 5 o il Samsung Galaxy S sono disponibili custodie in cui mettere il telefono, che oltre a fornire una protezione, includono una batteria aggiuntiva.
La custodia si collega alla porta del telefono e rimane in modo permanente diventando parte dello smartphone, fornendo un ingresso per il cavo di ricarica.
Tecnicamente non si fa altro che aggiungere una batteria separata da portare in giro col telefono che avrà, ovviamente, uno spessore maggiorato.
Quando la batteria principale è scarica, basterà premere un interruttore per farla ricaricare sfruttando quella aggiuntiva incorporata nella custodia.
Questa è probabilmente l'opzione ideale per la maggior parte dei telefoni, soprattutto per gli iPhone per i quali ci sono molti modelli di custodie con batteria.
Per comprare una cover con batteria per il proprio smartphone si può cercare su Amazon.it, magari specificando nella casella di ricerca il modello di cellulare che si possiede.

2) Sostituzione della batteria con una più potente
La maggior parte dei moderni smartphone non danno alcuna possibilità di sostituire la batteria.
Per quelli che hanno la batteria estraibile (come i Samsung Galaxy) è possibile invece cambiare la batteria e comprarne una nuova che sia più grande e più potente.
Si può quindi controllare la potenza erogata dalla propria batteria, espressa in mAh, e controllare su Amazon se ce n'è qualcuna più grossa cercando per "Batteria maggiorata 7200mAh" e nome del telefono.
Ad esempio, una che promette una durata della batteria superiore di tre volte per il Samsung Galaxy S3 è quella di Anker da 7200mAh.
Lo smartphone, anche in questo caso, diventerà più pesante e più grosso (infatti oltre alla batteria si cambia anche la custodia).

3) Caricatore portatile batteria
Il caricabatterie portatile altro non è che una batteria esterna, da tenere in borsa o in tasca,
Invece di sostituire la batteria del telefono o aggiungere una cover con batteria che rendono più pesante lo smartphone, si può usare questo caricatore portatile e collegarlo al telefono con un cavo ogni volta che si ha bisogno e non si può attaccare il caricabatterie normale a una presa di corrente.
Il vantaggio è che questa batteria esterna può essere usata per per ricaricare anche altri dispositivi, come il tablet.
Ci sono diversi caricatori portatili su Amazon, di prezzi diversi a seconda della potenza e del numero di ricariche che possono fare come:
- Anker Mini da 17 Euro, a forma di rossetto.
- Anker Astro (26 Euro) da 10000 mAh per Android, iPhone e tutti i dispositivi.
- RAVPower 15000 mAh in grado di ricaricare un iPhone o un qualsiasi altro smartphone per diverse volte durante un viaggio.
- Anker PowerCore 20100 da 45 Euro che assicura tre ricariche complete.
- Mophier batteria per iPhone da 50 Euro, da usare come portachiavi.
L'aspetto negativo è che, oltre a dover portare un oggetto in più, prima di andare via da casa, occorre assicurarsi che la batteria esterna sia a sua volta carica.

Oltre a questi, si può anche scegliere un caricabatterie ecologico come quello a manovella o solare che funzionano anche nel deserto.

Se non si vuol comprare nulla, abbiamo visto, in altri articoli:

Ricordare infine che si può usare lo stesso caricabatterie per tutti i cellulari, smartphone, tablet e che si può ricaricare lo smartphone anche attaccando il cavetto di ricarica a qualsiasi computer o anche al televisore o qualsiasi altro dispositivo elettronico che ha una porta USB.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • rico
    19/1/15

    Per fortuna sul lavoro ho un pc aziendale con due prese usb. Una la sfrutto per ricaricare il telefono, è una ricarica più lenta ma duratura.
    L'altra presa usb? Che domande, ci faccio partire la mia distro Linux, Live USB :-)