Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Immagini Musica Rete Facebook Giochi Windows 8

Data:

Clonare hard disk L'operazione che consiste di copiare la totalità di un hard disk su un altro, si chiama clonazione, ed è un processo importante se si desidera sostituire o aggiornare il disco principale del computer.
Su Windows 7 e Windows 8 c'è un buon programma di backup per creare un'immagine del sistema che si può poi ripristinare, ma clonare il disco non è solo fare un backup.
Quando un'unità viene clonata, si ottiene una copia perfetta di tutto quello che ci sta dentro: sistema operativo, programmi e file inclusi.
Se si fa un backup, esso è da ripristinare recuperando i dati salvati in un altro disco o un'altra partizione; se invece si fa la clonazione di un disco, esso viene replicato in modo perfetto ed è possibile, su uno stesso computer, sostituire il vecchio hard disk con quello nuovo senza alcuna differenza.

Si clona un disco quando lo si vuol sostituire su uno stesso computer, magari per cambiarlo con un SSD più veloce oppure perchè l'hard disk è vecchio ed è quindi a rischio rottura.
Clonare il disco è, ovviamente, anche un modo ottimo per creare un backup completo di tutti i dati e le personalizzazioni dell'ambiente di lavoro.
Dopo aver installato l'aggiornamento Windows 8 poi clonare il disco è utile per tenere una copia completa del sistema operativo e poterlo reinstallare rapidamente se qualcosa andasse storto.

In un altro articolo avevo già elencato alcuni dei migliori programmi gratuiti per clonare il disco e farne la copia completa.
Tra questi ci sono i più facili Redo Backup and Recovery, Easus Todo Backup e CloneZilla che è sicuramente il top, ma complicato per un'utenza normale e non professionale.
Per questo motivo vale la pena segnalare un altro programma come Parted Magic, identico a Clonezilla per quello che fa, diverso per la sua interfaccia grafica, decisamente più user friendly.
Parted Magic è gratis, va scaricato dal sito ufficiale come file ISO da masterizzare su un CD.
Questa forse è la parte più complicata per i meno esperti perchè tale programma non si esegue da Windows ma facendo partire il pc da CD, caricando PArted Magic come fosse un sistema operativo diverso.
Il vantaggio è che, anche se il pc non dovesse avviarsi, sarà comunque possibile, con Parted Magic, recuperare i dati e ripristinarlo.

Per usare Parted Magic, dopo aver scaricato il programma come file ISO, bisogna masterizzarlo su un CD usando un programma come ImgBurn.
Se si usa Windows 8 si può masterizzare la ISO direttamente premendo sul file col tasto destro.
Se si preferisse usare una Penna USB, si può usare Unetbootin.
Riavviare il computer cambiando il menu di boot (vedi come entrare nel bios) e impostare l'avvio da CD o da USB a seconda della scelta fatta.
Prima di riavviare il pc però è necessario collegare il secondo hard disk, quello nuovo in cui va clonato il disco principale.
Guardare la guida per collegare un secondo hard disk interno oppure comprare un adattatore USB per collegarlo esternamente.
Non conviene assolutamente collegare un disco USB esterno perchè non servirebbe allo scopo che, ricordo, è la clonazione per sostituire il supporto.

Una volta che si riesce ad avviare Parted Magic, viene presentato un desktop simile a quello di Windows, con vari programmi come Firefox utilizzabili direttamente da li.
Il programma della clonazione disco è sul desktop (Disk Cloning) ed apre un'interfaccia testuale in lingua inglese che è quella di CloneZilla.
In questa schermata si usano i tasti freccia per spostarsi, la barra spaziatrice per selezionare le cose ed il tasto Invio per confermare le scelte.
La prima selezione più importante permette di scegliere tra: 1) creare un'immagine di backup che poi può essere ripristinata; 2) Disk to Disk o Partition to Partition per fare la clonazione.
Se si usa Windows (questo programma va bene per qualsiasi computer anche Linux o Mac), bisogna solo tenere conto che i dischi sono identificati in modo diverso quindi i vari C:\, D:\ sono invece sda1, sda2, sdb1.
Purtroppo qui è importante riconoscere il disco da clonare e quello di destinazione cosa che può non essere molto semplice per tutti.
Il modo migliore è quello di usare l'esplora risorse per vedere i file dentro i dischi e riconoscere quindi quello principale e quello vuoto.
Se quanto si trova scritto in CloneZilla dovesse risultare incomprensibile o dubbio, meglio consultare il parere di uno più esperto o studiare bene quello che si sta facendo.
Il processo non è difficile ma, chiaramente, gli "analfabeti di informatica" forse non potrebbero fare questo da soli.

Siccome l'articolo si riferiva anche a Windows 8, se PartedMagic fosse troppo complicato si può usare Paragon Image Backup per Windows 8.
Il programma è gratis ma è richiesta una registrazione con Email per ricevere il product Key.
Questa volta tutto è più semplice e si può fare il backup ed il ripristino di Winodws 8 premendo i relativi pulsanti sul menu principali.
La destinazione può essere qualsiasi unità locale o di rete, una partizione fisica o un CD o DVD.
Con questo backup si può reinstallare Windows 8 da zero ogni volta che qualcosa va storto, in modo veloce e indolore tramite la creazione di un CD Recovery Media.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
11 Commenti
  • Unknown  
    05/nov/2012 17:33:00

    Non ho capito bene la differenza tra fare la clonazione e l'"immagine", anche questa la posso installare su un altro disco. Grazie mille per il chiarimento

  • Claudio Pomes  
    05/nov/2012 17:45:00

    Non so se riesco a spiegarmi perchè dipende da come si intendono i termini.
    I programmi di backup e Windows stesso, quando crea l'immagine, la comprime o la salva in un hard disk virtuale.
    In genere serve quindi sempre un disco di ripristino.
    Clonare il disco significa invece farne una copia esatta su un altro hard disk, non c'è ripristino da fare, si avvia direttamente il pc con il nuovo disco clonato

  • Unknown  
    05/nov/2012 18:43:00

    Credo di aver capito, grazie.

  • Massimo Carofano  
    30/gen/2013 14:41:00

    Ciao, bell'articolo, ho un quesito:
    Io ho un Acer S3 391 che sostanzialmente ha un HDD da 500Gb, un SSD Cache da 20Gb a supporto, però monta Windows 8 x64 di fabbrica, e con UEFI e SecureBoot attivati.

    Ovviamente vorrei smanettarci un po, però è ancora in garanzia, quindi vorrei CLONARE il mio HDD su un hard disk esterno in modo che in caso di danni io possa ripristinar il contenuto.
    Ma occhio, per entrare nel Bios/Uefi devo entrare in Windows e non semplicemente la procedura con F2.

    Cosa mi consigli di fare?
    Cosa succede se disattivo Secureboot?Windows 8 perderebbe la licenza?
    Io vorrei creare un dual boot Win 8 + iAtkos..

  • Massimo Antonio Carofano  
    06/mag/2013 16:12:00

    Salve,
    ma "Paragon Image Backup per Windows 8" non ha problemi se il pc che monta windows 8 ha anche Uefi Bios e Secure Boot attivi?
    Io ho un Acer S3 391 e vorrei clonare il mio hard disk così da poter poi fare esperimenti (dual boot e cose varie) ma avere la sicurezza di un hard disk identico all'originale col backup di tutto..
    Da quello che so il disco di destinazione dev'esser pari o superiore a quello originale..

  • Sa  
    14/ago/2013 19:29:00

    Era proprio quello che mi serviva.. :)
    Ho 2 hard disk, ma l'installazione del SO sul nuovo da 500 GB ha sempre avuto problemi. Avere il sistema sul più vecchio hard disk da 1 TB è abbastanza rischioso.
    Proverò anche perché gli strumenti windows non mi soddisfano. Grazie.

  • Roberto Buanne  
    27/set/2013 12:55:00

    Salve
    vorrei clonare la partizione del mio vecchio hd dove ho il sistema operativo che è di 350GB di cui effettivamente impegnati solo circa 60GB, il nuovo hd dovrà avere la stessa capacità della partizione vecchia (350gb) o anche più piccola?

  • Claudio Pomes  
    27/set/2013 13:07:00

    No, vedi pure questa guida http://www.navigaweb.net/2013/04/spostare-windows-in-un-disco-SSD.html

  • Matteo  
    11/apr/2014 20:36:00

    Una volta clonato il disco rigido contenente il sistema operativo, si può utilizzarlo su un altro computer?

  • Vibe™  
    22/apr/2014 13:11:00

    Sono arrivato a questa pagina cercando in rete proprio quello che è spiegato, ma ho una domanda in più. Per porla qui spiego brevemente la mia necessità: ho 3 HDD nel mio PC, uno di questi tre ha dei settori riallocati e per prevenire prima di perdere dati definitvamente, ho preso un HDD nuovo. Nell'HDD vecchio (E:\) da sostituire non ci sono semplicemente dati, ma anche tutti i dati cloud di DropBox e Google Drive...i client di Dropbox e Google Drive sono installati sul disco C:\ che ovviamente è lo stesso di Windows 7. La mia domanda è: come posso, dopo aver clonato il disco da sostituire nel nuovo, attribuire la lettera di percorso E:\ al nuovo HDD per far si che i client di Dropbox e Google Drive vedano il nuovo HDD esattamente come vedevano il vecchio HDD?

  • Claudio Pomes  
    22/apr/2014 16:55:00

    cambiare lettera al disco è abbastanza semplice e si può fare da Windows, da Gestione disco http://www.navigaweb.net/2013/07/gestione-disco-in-windows-7-e-8-partizioni.html